La misteriosa notte passata da Napoleone all’interno della Camera del Re a Giza (Video)

Napoleone Bonaparte, come narrano eventi storici, passò la notte completamente solo nella Piramide di Giza. Cosa vide rimane ancora ai giorni nostri un mistero.

Vide forse il futuro che lo aspettava ed eventualmente anche la propria fine?

Il misterioso incontro che Napoleone ebbe all’interno della Camera dei Re è ancora avvolto dal mistero, un segreto tenuto nascosto.

Napoleone sopraggiunse in Egitto nel 1798 per una spedizione alla ricerca di reperti archeologici.

Come tante persone rimase affascinato dal misterioso Egitto e dalla sua enigmatica storia.

Insieme a lui nella spedizione porto con sé dei tecnici, astronomi, geometri, scienziati, archeologi per cercare di svelare i segreti dell’antico Egitto.

Gli scienziati esaminarono le misure della Grande Piramide di Giza per capire le sue origini e il modo in cui era stata concepita e costruita.

Dopo diversi anni, dal 1809 al 1822 pubblicarono i risultati della loro ricerca in varie pubblicazioni.

Ma la cosa più misteriosa ed interessante rimane nella notte trascorsa da Napoleone Bonaparte all’interno della Grande Piramide di Giza.

Ma l’evento più interessante della visita di Napoleone in Egitto risiede nei misteri della notte.

Napoleone voleva esplorare e studiare l’interno della piramide e chiese al suo staff di ricercatori di lasciarlo solo nella Camera del Re dove poi passò la notte.

La mattina seguente quando Napoleone si svegliò era cambiato. L’espressione delle faccia era diversa come se avesse subito un grosso trauma psicologico.

Dopo averlo visto così un suo assistente gli chiese cosa avesse visto all’interno della Camera del Re, ma Napoleone non diede nessuna risposta aggiungendo che questo episodio doveva essere tenuto segreto e non doveva saltar fuori per nessun motivo al mondo.

Quando anni dopo Napoleone si trovava sul letto di morte uno dei suoi più cari amici gli chiese che cosa era successo all’interno della piramide nella Camera del Re.

In un primo momento sembrava che Napoleone avesse deciso di rivelare cosa aveva vissuto ma poi invece cambiò idea. Scotendo la testa disse: “Non mi crederesti mai.”

Il segreto di cosa avesse vissuto Napoleone all’interno della Grande Piramide di Giza è uno di quelli che rimarrà tale.

Da fonti naturalmente non confermate Napoleone vide il suo futuro mentre si trovava nella Camera del Re.

Quello che risulta interessante è che non solo Napoleone Bonaparte non rivelò quello che aveva visto e vissuto all’interno della piramide.

Paul Brunton, un autore e giornalista negli anni ’30 passò anche lui la notte nella Camera del Re all’interno della Piramide di Giza. Quello che visse all’interno lo scrisse in un famo libro dal titolo “A secret research in Egypt”.

La Camera del Re è costruita interamente in granito. Quella notte Paul si sedette su una lastra di granito ed accese una candela. Tutto era immobile e in silenzio, l’unica luce che si poteva vedere era quella della sua candela.

Al calare della notte Paul disse che si vedevano entità spettrali che giravano all’interno. Disse che era molto spaventato ma decise di rimanere li tutta la notte.

Dopo un po’ quelle entità scomparvero ma poco dopo arrivò qualcosa di ancora più spaventoso. Nel libro scrisse che rimase paralizzato a terra.

Apparvero delle persone vestite con abiti da cerimonia, sembravano delle figure religiose. Paul scrisse che queste persone lo sollevarono e lo portarono in una stanza segreta all’interno della piramide. Questa stanza è conosciuta con il nome di sala di studio.

Paul disse che ad un certo punto sentì la sua anima uscire dal corpo e si trovò in una specie di limbo tra la vita e la morte.

L’esperienza da lui descritta è chiamata proiezione astrale un’esperienza extra corporea.

Nel libro ha detto di aver visto un cordone argentato che collegava il suo corpo, apparentemente senza vita, alla sua anima che si vedeva fluttuare sopra di esso.

Le persone, i religiosi, che lo avevano portato li gli raccontarono di quando fu costruita la piramide che avvenne durante la IV dinastia tra il 2580 e il 2560 a.C. Gli raccontarono anche delle molte stanze segrete nascoste al suo interno.

All’improvviso si ritrovò di nuovo nel suo corpo. Quello che aveva vissuto era stato talmente reale che Paul credeva veramente che quelle persone vivevano lì nell’interno della Grande Piramide.

Molti esperti dell’esoterismo e dell’occulto invece sono convinti che questi sacerdoti in realtà non siano umani ma spiriti che erano apparsi davanti a Paul per dimostrargli che esisteva qualcosa dopo la morte.

Se queste teorie risultassero vere sarebbe la prova dell’esistenza della vita dopo la morte in una forma del tutto spirituale. La nostra anima, come in molti crediamo, vivrà in eterno.

Quello che accade all’intermo della piramide fu solamente un illusione generata dalla paura o esiste veramente una forza sopranaturale al suo interno?

Quali spiegazioni abbiamo per queste misteriose esperienze vissute da coloro che hanno passato la notte all’interno della Grande Piramide di Giza?

Una teoria recente dice che questi strani eventi siano stati provocati dalla radiazione emessa dai blocchi di granito nero all’interno della Camera del Re.

Ma se fosse cos’ tutte le persone che hanno dormito al suo interno dovrebbero aver vissuto la stessa esperienza, non credete?

Sono stati eseguiti degli esperimenti ed è stato dimostrato che le “pietre dell’anima” che si trovano all’interno della Camera del Re sono in grado di creare un campo elettrico e magnetico che può generare delle piccole scosse.

Secondo un’altra teoria la Piramide di Giza è in grado di generare e trasmettere onde radio e segnali ad una determinata frequenza.

Si pensa che la Piramide di Giza generi energia dall’alto e che venga trasmessa nell’atmosfera terrestre.

I teorici degli antichi astronauti sono convinti che la Grande Piramide sia stata progettata e costruita per essere una guida, un specie di faro, per i viaggi intergalattici.

Le teorie che girano attorno alla Grande Piramide sono numerose e tanti dei suoi misteri rimangono irrisolti anche ai giorni nostri.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.