Hack The Matrix
Archeologia Misteriosa

La Grande Sfinge potrebbe avere 800.000 anni, secondo i ricercatori ucraini (video)

loading...

Le grandi piramidi in Egitto, così come la grande sfinge, sono  tutt’oggi un grande mistero. Certo, ne sappiamo un po ‘, ma c’è ancora molto altro da scoprire …

Ci sono migliaia di teorie su queste incredibili strutture, ma chi le ha veramente costruite e quando?Recentemente abbiamo deciso di approfondire cercando dati da consultare. Con nostro stupore, abbiamo trovato qualcosa che ci ha fatto davvero riflettere ancora di più.

Due ricercatori ucraini negli anni 2000 hanno proposto una nuova teoria che ci apre nuovi scenari. Questi due scienziati credono che la sfinge abbia circa 800.000 anni. La loro ricerca è stata presentata alla  Conferenza Internazionale di Geoarcheologia e Archeomineralogia  dal titolo  “Aspetto geologico del problema della datazione della grande costruzione della Sfinge egiziana” .

I nomi dei ricercatori sono Alexander G Parkhomenko e Manichev Vjacheslav. Entrambi i ricercatori sono dell’Istituto di Geochimica Ambientale dell’Accademia Nazionale delle Scienze dell’Ucraina. I due si sono concentrati sugli aspetti deteriorati del corpo della Sfinge, lasciando da parte le caratteristiche di erosione che sono state precedentemente studiate. I due hanno detto quanto segue:

“Il problema della datazione della costruzione della Grande Sfinge egizia è ancora valido, nonostante i lunghi studi  sulla sua storia. L’approccio geologico in relazione ad altri metodi scientifico-naturali ci consente di rispondere alla domanda sull’età relativa della Sfinge. L’indagine visiva condotta sulla Sfinge ci ha permesso di trarre conclusioni sul ruolo importante dell’acqua e dei grandi corpi idrici che inondavano parzialmente il monumento con la formazione di fori tagliati dalle onde nelle sue pareti verticali “.

“La morfologia di queste formazioni ha un’analogia con fori  formati dal mare nelle aree costiere. La somiglianza genetica delle forme di erosione confrontate, la struttura geologica e la composizione petrografica dei complessi di rocce sedimentarie portano alla conclusione che il fattore decisivo nella distruzione del monumento storico è l’energia delle onde invece dell’abrasione da parte della sabbia nel processo del vento.

La voluminosa letteratura geologica conferma l’esistenza di laghi d’acqua dolce longevi in ​​vari periodi del Quaternario dal Pleistocene inferiore all’Olocene. Questi laghi erano distribuiti nei territori adiacenti al Nilo. Il segno assoluto della grande cavità superiore erosiva della Sfinge corrisponde al livello della superficie dell’acqua che si è verificato nel Pleistocene primitivo. La Grande Sfinge egizia era già sull’altopiano di Giza in quel periodo geologico (storico). “

Questi due ricercatori sono convintissimi di questo. I due hanno lavorato insieme per trovare un modo per provare a superare Schoch in diversi modi. Sostengono che le aree montuose e costiere del Caucaso e della Crimea hanno una tipica erosione eolica che morfologicamente differisce dalle caratteristiche di erosione osservate nella Sfinge. L’erosione del vento dovrebbe avere un effetto più lieve sulla Sfinge, indipendentemente dalla composizione delle rocce stesse.

Hanno anche notato che l’impatto delle onde sulle rocce della costa potrebbero essere durate per un periodo di tempo estremamente lungo. Credono anche che le rocce che formano la Sfinge abbiano un forte grado di resistenza all’effetto dell’acqua e che se le formazioni cave fossero dovute all’abrasione della sabbia, non sarebbero come sono. In conclusione, si potrebbe dire che la Sfinge stessa potrebbe essere stata sommersa per un lungo periodo di tempo sott’acqua.

a cura di Hackthematrix

Fonte

loading...

Related posts

Ecuador: Scheletri di giganti alti 7 metri conservati da Padre Carlos Vaca

Deslok

Trovate ossa di GIGANTI in Sardegna ma la notizia è stata CENSURATA da TV e giornali

Deslok

DA UNA TRADUZIONE DEI MANOSCRITTI DEL MAR MORTO: L’ARCA DI NOE’ ERA PRESUMIBILMENTE UNA GRANDE PIRAMIDE

Deslok

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.