Hack The Matrix
Ufo e Misteri

Stephen Hawking: “I buchi neri sono un ‘passaggio’ per un altro universo”

loading...

Stephen Hawking è riferito prendendo provvedimenti per marchio di fabbrica il suo nome

I viaggiatori spaziali sfortunati, che “cadranno” in un buco nero, non saranno in grado di tornare al loro universo, secondo Hawking. Ma essi saranno in grado di fuggire da qualche altra parte, queste le sue parole alla conferenza di Stoccolma.

I buchi neri, infatti, non sono così “neri”, come la gente pensava e potrebbe essere un modo di arrivare in un universo alternativo.

“L’esistenza di storie alternative, con i buchi neri, potrebbe essere possibile”, ha detto Hawking, secondo un rapporto da Università di Stoccolma. “Il buco avrebbe bisogno di essere grande e se è stato in rotazione potrebbe avere un passaggio per un altro universo. Ma non si potrà tornare al nostro universo. Quindi, anche se io sono appassionato di volo spaziale, io non avrei intenzione di provare.

La teoria di Hawking è un tentativo di rispondere a un problema che ha tormentato i fisici su ciò che accade per le cose quando vanno oltre l’orizzonte degli eventi, dove anche la luce non può tornare indietro. Le informazioni relative all’oggetto vengono preservate, gli scienziati ritengono, che accadrebbe anche se la cosa stessa è inghiottita..  e questo paradosso ha lasciato perplessi gli scienziati per decenni.

Ora Hawking ha proposto che le informazioni sono memorizzate sul confine, all’orizzonte degli eventi.

Ciò significa anche che gli esseri umani potrebbero non scomparire se cadono in un buco nero. Potrebbero rimanere come un “ologramma” sul bordo, o cadere da qualche altra parte.

“Se cadi in un buco nero, non mollare”, ha detto al pubblico alla fine del suo discorso. “C’è una via d’uscita.”

Redazione Hackthematrix

Fonte: indipenent

loading...

Related posts

Immagini da Roswell? Una nave aliena con geroglifici egizi, pilotata con la telepatia

Il mistero dei popoli delle stelle

Linda Moulton Howe “Qualcosa sta arrivando sulla Terra da 2 miliardi di anni luce di distanza” (Video)