Hack The Matrix
Controinformazione

Ci sono 85 persone che hanno più denaro della metà della popolazione mondiale

loading...

2016: IL GRANDE COLLASSO FINANZIARIO
Collassi, cadute e debiti, questo è ciò che genererà l’economia nel 2016.
Lo sapevate che 45 milioni di statunitensi ricevono i buoni per gli alimenti?
Sono 45 milioni di persone che provocheranno caos sociale quando l’aiuto gratuito finirà.
Pechino sa qualcosa che noi non sappiamo? La Cina compra petrolio ad un ritmo da record!!
Più basso che mai, il Baltic Dry Index (BDI: valutazione del prezzo del trasporto marittimo delle principali materie prime), crolla a 394, perchè il commercio mondiale ristagna.
Il nuovo sistema di riscatto interno delle banche entra in vigore in Europa.
L’ 1 gennaio 2016, entra in vigore in tutta l’UE, la legge chiamata “Bail-in”.

Screenshot_2016-02-08-07-57-19-1
La legge “Bail-in” dice che, in caso di fallimento delle banche, i correntisti ed azionisti possono essere espropriati per ricapitalizzare le banche che in realtà dovrebbero essere chiuse.
Questo è semplicemente un furto.
Dopo la crisi finanziaria del 2008, i governi del G-20 non hanno fatto niente per fermare l’economia da casinò, ma hanno solo iniettato decine di migliaia di milioni nel sistema transatlantico finanziario, il cosiddetto “Bail-out (riscatto) e con questo hanno convertito il debito privato speculativo in debito pubblico.
Oggi le banche che sono “to big to fail” cioè, quelle che sono teoricamente troppo grandi per lasciarle fallire, sono circa un 40% più grandi ed un nuovo collasso finanziario è già in arrivo.
Il Bail-in, sarà un colpo mortale per l’intera economia mondiale.
La ‘Royal Bank of Scotland’ dice ai propri investitori di ‘vendere tutto’ man mano che la crisi si avvicina e prepara i propri clienti per un ‘anno cataclismatico’, dato che i principali mercati azionari potrebbero scendere di un quinto ed il petrolio Brent potrebbe scendere a 16 dollari al barile.

Screenshot_2016-02-08-07-57-26-1
La guerra è il fine del gioco?
Gerral Celente, autore ed analista di tendenza, ci dice quanto segue:
“Si sta producendo una recessione globale. Quando ascoltiamo i mezzi di comunicazione, prima incolpano la Cina e poi il petrolio.
E’ una delle nostre principali tendenze nel 2016. Per questo i prezzi delle materie prime stanno crollando.
Non solo per la Cina, ma per la mancanza di domanda in tutto il mondo ed è un’equazione molto semplice.
Pochi hanno troppo e troppe persone hanno troppo poco.
Tutti sappiamo che lo 0,01% controlla la ricchezza mondiale e non mi sto inventando questa cifra.
Ci sono 85 persone che hanno più denaro della metà della popolazione mondiale, circa 3.250 milioni di persone.
Possono portare la popolazione alla guerra con molta facilità. Mi avete ascoltato prima dire che quando fallisce tutto il resto, ci portano alla guerra, e questo sarà la fine del gioco a meno che non lo cambiamo.
Non c’è forma di frenare questo declino economico. Avrebbe dovuto verificarsi ma lo hanno fermato dopo il panico del 2008, grazie a tutto il denaro economico che hanno immesso nel sistema con l’ ‘aggiustamento quantitativo’ , una parola ed un sistema che sono stati inventati.
Questo non era mai successo prima e nemmeno una politica a interessi zero.
Quindi adesso non hanno più metodi.

Screenshot_2016-02-08-07-21-10-1
E un altro fatto è che il 95% della ricchezza creata dal panico del 2008 si è ridotta all’ 1%.
Stiamo vedendo il peggior collasso del petrolio da quando OPEP divenne veramente OPEP negli anni ’70.
Adesso dobbiamo mettere tutto in relazione per capire dove stiamo andando.
Vediamo cosa succede nel Medio Oriente. Queste dittature a loro piace chiamarle ‘re’ ed ’emiri’, questi paesi hanno problemi molto seri.
Tenete presente che il barile di petrolio adesso è a 29 dollari, l’Arabia Saudita ha bisogno di 100 dollari al barile solo per coprire le perdite.
Il Medio Oriente non è sul punto di scoppiare, è già scoppiato, ma questo non è apparso tra le notizie, e nemmeno la crisi finanziaria che stiamo attraversando adesso nella borsa valori.
Con le condizioni che ci sono adesso nella borsa valori e la realtà di un grande collasso, insieme al fatto che se ci fosse, cito testualmente, un ‘golpe terrorista’, sia di falsa bandiera o reale, forse non sarà possibile ritirare i nostri soldi perchè loro dichiareranno ‘vacanza per le banche’, non potremmo ottenere i nostri soldi e loro svaluterebbero, come stanno svalutando tutte le valute del mondo.
La mia massima è ‘preparatevi al peggio’.
Se il peggio non succede, non perdete niente. Se succede il peggio, potete perdere tutto.”
Apocalisse o ri-iniziare, cosa ci aspetta nel 2016?
Davanti a queste prospettive, il fallimento, la guerra o la guerra civile, non è che il mondo si trova in una spirale discendente inarrestabile che non si può più fermare?

Screenshot_2016-02-08-07-50-09-1
I pericoli non sono mai stati così grandi come oggi, però anche le opportunità di spingere la maggior parte delle persone a cambiare il proprio modo di pensare non sono mai state così grandi, grazie alle moderne tecnologie di comunicazione.
L’anno 2016 non solo ci può portare un tempo ‘apocalittico’, ma anche la possibilità di ‘un nuovo inizio’ per ottenere la ‘rivelazione’ di ciò che succede dietro le quinte della geo politica diretta da ‘fili invisibili’ ?
Intanto qualche settimana fa i Leader mondiali decidono il destino dell’economia globale a Davos..

Redazione Hackthematrix

loading...

Related posts

il nuovo ordine mondiale è dentro l’ONU?

La lancetta del Doomsday Clock è a soli due minuti dalla mezzanotte

La levitazione è possibile? Una nuova tecnologia potrebbe far “galleggiare” la gente molto presto (Video)