Hack The Matrix
Riflessioni

L’ombra del male: soprusi

loading...

L’ombra del male: soprusi

 di Jacopo Cioni

SoprusiChe cosa è una mente plasmabile?

Una spugna pronta ad assorbire qualsiasi input. Non solo, è talmente aperta, talmente vergine di informazioni che l’introduzione in essa di informazioni negative, contraddittorie, spaventose, può creare un detonazione inimmaginabile per un adulto.

Pensate ad un bambino che vede una scena spaventosa al cinema, sarà successo a qualcuno di voi, svegliarsi di soprassalto per più notti consecutive spaventato e tremante, e solo per aver visto una finzione su uno schermo.

Ecco adesso immaginate se invece di una finzione si parlasse di realtà, che impatto potrebbe avere su quel bambino?

Soprusi

Esiste al mondo qualcosa di più abbietto del sopruso? Della violenza su qualcuno che non ha ne la capacità ne i mezzi per difendersi?

Una donna stuprata, un’adolescente deriso dai compagni di scuola, un anziano picchiato da chi dovrebbe proteggerlo ed infine un bambino molestato.

Io non so voi ma anche a scrivere queste righe dentro di me cresce una rabbia che difficilmente potrei controllare in una situazione reale; non è accettabile, non è scusabile, non è perdonabile.

Chi ha potere su qualcuno ed usa questo potere per procurare dolore è solo un mostro, a qualsiasi livello, chiunque sia l’oppressore e chiunque sia l’oppresso, ma per i bambini c’è ancora di più, c’è l’innocenza, l’assenza di colpe per anagrafica posizione.

Sono toscano, fiorentino, i primi nel mondo ad aver abolito la pena di morte con il codice Leopoldino, ecco, in taluni casi, non per punizione, non per ritorsione, ma per liberare la società civile da simili mostri, mi verrebbe da dire che forse, in questi casi, non è poi cosi scorretto essere carnefici.

Ogni giorno assistiamo a questi atti di violenza e talvolta ci sono persone che in qualche termine scusano questi comportamenti dimostrando una deviazione mentale pari agli stessi aguzzini che probabilmente emulano e non eguagliano per mancanza di possibilità e coraggio.

Non esiste scusante, non esiste perdono, esiste solo l’allontanamento forzato dalle prede e dalla società. Castrazione chimica e se non basta fisica per abusi su minori e non è un obbrobrio mentale ma una protezione necessaria e irrinunciabile per la protezione della specie.

Soprusi

Cosa vogliamo sperare da questa società? Dove la finanza si è sostituita al diritto, dove il denaro ha preso il posto dei principi, delle ideologie.

Prego da ateo di non essere mai presente ad una situazione descritta perchè non risponderei di me e non potrei nemmeno chiedere l’infermità mentale dato che agirei, si in stato di furia, ma pienamente cosciente!

Qualsiasi atto che in termini storici o sociologici avvalli anche di sponda questi comportamenti aberranti è da condannare a priori, senza se e senza ma.

link

Jacopo Cioni www.florencecity.it

jacopo

 

loading...

Related posts

TASSE, A CHE SERVONO ?

Grecia: adesso vediamo quanto Tsipras ha le palle!

La storia del bambino tornato dal paradiso: “sono stato tra le braccia di Gesù”