Hack The Matrix
Riflessioni

A come Amore

loading...

Esiste un sentimento che ci lega l’un l’altro come essere umani, l’unico sentimento che sentiamo con il nostro cuore che ci fa stare bene e ci fa vivere sensazioni uniche… questo è l’AMORE
in tutte le sue sfumature..
È risaputo affermare che l’amore non ha età ma..nel percorso personale di ognuno di noi assume una valenza diversa proprio in ogni fascia di età, e cresce esponenzialmente pari passo alla nostra crescita personale.
Amore non è facile da descrivere..
Tanto meno da classificare… il primo grande amore nella maggior parte dei casi risale proprio nelle nostre radici che prende forma e sembianze dei nostri genitori ai quali ci affidiamo donando e sentendoci donare tutto quanto di più puro possa esistere.
Poi via via, quando il mondo intorno a noi si fa sempre più ampio e si scoprono altri realtà al di fuori della nostra famiglia, amore diventa una cosa al quale si tende a dare forse meno importanza perché rinominato in .. come amicizia,simpatia,affinità..in realtà io credo che tutte queste cose siano tutte comunque appartenenti ad un’unica grande cosa che è l’amore e che grazie a questa se scaturiscono tutte le energie del nostro io.

IMG-20160114-WA00042
Altri eventi particolari durante il nostro percorso di maturità ci portano a capire alcuni aspetti dell’amore che non si erano mai conosciuti oppure ai quali non ci era mai abbastanza fermati ad ascoltare… non prima x ora.
Il lavoro frenetico, gli impegni, la famiglia le mille cose che si, ci portano grandi soddisfazioni ma anche grandi dispersioni di ENERGIA,a un certo punto della nostra vita devono essere messi sulla bilancia e se si ha la fortuna di arrivare un giorno qualsiasi a fermarsi un attimo e ad ascoltarsi ecco che si Ecco che si incomincia un percorso talmente emozionante e appagante che difficilmente riusciremo a farne a meno.Parlo del percorso dentro noi stessi, solo con noi stessi possiamo realmente dire quello che pensiamo senza timori ne giudizi e pregiudizi.
Rare volte nella vita succede di trovarsi di fronte una persona con la quale ci si può aprire totalmente quasi un altro io speculare ma.. quando questo non si ha noi diventiamo i migliori amici di noi stessi.
Ci guardiamo dentro e incominciamo ad ascoltarci a chiedendoci cosa veramente siamo e cosa veramente vogliamo.. cosa vogliamo dare agli altri e cosa avremmo voluto ricevere dagli altri.
Ci si guarda indietro e si capisce perfettamente il punto esatto in cui si è inciampati e si vorrebbe tornare indietro per dare una mano a noi stessi allungando il braccio ed aiutarci a tirarci su.
Altre volte succede che energie rimaste assopite per tanto tempo ci urlano tutta la loro forza e noi non possiamo fare a meno che ascoltarle e andare nella direzione che ci indicano.
Ci troviamo in uno stato d animo carico di emozioni contrastanti timore ma desiderio ..consapevolezza ma prudenza e soprattutto… benessere. Dove un piccolo fiocco di neve caduto nel punto giusto incomincia a rotolare e crea una valanga di situazioni di emozioni di concomitanze e circostanze tali che noi capiamo esattamente quello che siamo quello che vogliamo e visualizzare il punto esatto in cui siamo inciampati!
A questo punto dobbiamo solo avere il coraggio di essere noi stessi di lasciare andare queste emozioni e queste sensazioni senza pensare a cosa è bene e cosa è male perché tutto ciò che scaturisce dal cuore può essere solo bene.
Queste frequenze che si allargano anche agli altri, gli altri che per noi contano sono la conferma che è la direzione giusta..continua il cammino.
Impariamo ad ascoltarci e ad ascoltare quello che accade attorno a noi soprattutto quando non ce l’aspettiamo soprattutto quando non vogliamo, soprattutto quando gli altri dicono che non va bene, che non si fa, impariamo ad ascoltare quello che l amore ci sussurra che va bene per noi.. e per Noi è giusto fare ..!
perché quando il momento è quello giusto, ci rendiamo conto che si accende una luce..Sta in noi capire che cosa significa il colore di quella luce.. e non fare l’errore di confonderla con una coincidenza.. perché le coincidenze non esistono.
Le coincidenze sono come le isole se si toglie l’acqua si scopre che sono tutte collegate.

 

di Diana Domeneghetti – Redazione Hackthematrix

12512579_838635796248231_5995777777047137759_n

loading...

Related posts

Emergenza profughi, “Calais (Francia) è una polveriera”.

La società; una schiavitù perfetta

Ferrara, città delle biciclette o degli autovelox?