Hack The Matrix
Ufo e Misteri

Creazione e giù di lì….

loading...

Creazione e giù di lì…

Vi siete mai chiesti cosa è realmente l’Universo? Apparentemente è un ammasso di stelle, pianeti, polvere cosmica, comete, asteroidi, nebulose, galassie, buchi neri e qualcos’altro ancora… Tutte cose misteriose che sembrano esistere in un infinito nulla, nel vuoto più assoluto, sembrano sospese nel niente tenute insieme da forze che ancora non comprendiamo molto, di esse sappiamo che esistono, come agiscono, ma non sappiamo precisamente come nascono. Credo che molti saranno d’accordo con me nell’affermare che, una qualche coscienza superiore, abbia dato vita a tutto questo; in quanto pur volendo inventare mille modi diversi per spiegare come tutto è nato, ognuna di queste spiegazione ci riporta alla fine, sempre allo stesso risultato: qualcosa di molto intelligente —perché c’è intelligenza nella creazione— ha generato tutto l’universo che vediamo e anche quello che non vediamo.
Possiamo credere nella teoria del Big Bang, possiamo credere nella teoria di una Singolarità ma il presupposto è sempre lo stesso: se accettiamo il primo principio della termodinamica allora dobbiamo accettare che l’Energia Non si Crea e Non si Distrugge ma Si Trasforma;
come è stato possibile che un’ammasso di energia si sia addensato a tal punto da dare sfogo all’intero universo? Da dove è venuta questa energia se prima c’era il vuoto? Se l’Energia non si crea e non si distrugge, per induzione logica, non si è di certo trasformata, visto che prima non c’era…

universo_0
Bene, dopo questa piccola introduzione, vorrei entrare nel vivo del discorso chiedendovi di abbandonare le vostre conoscenze scientifiche, teologiche e convinzioni di ogni sorta e che per un po’ facessimo tutti finta che esista un’Energia Infinita ed Intelligente che non ha un inizio e non ha una fine che ha dato il via a tutto l’Universo.

Anche se non ci credete per niente, se state leggendo questo documento, fate finta almeno solo per il resto di questo articolo, che questa cosa che dico possa essere vera. Poi alla fine pensate quello che volete, ma se siete arrivati fino a qui, vi prego di continuare la lettura con mente aperta…
Riusciamo ad immaginare qualcosa del genere? Certo ci viene un po’ difficile pensare che possa esistere qualcosa che non è nato e che non finisce, ma come ho già detto, facciamo finta per ora che sia così…
Facciamo finta che questa Massa di Energia, fosse immersa nel vuoto assoluto e che per sua natura fosse Intelligente ma non aveva ancora coscienza di essere, non sapeva di esistere.
Come fosse un bambino in crescita, ad un certo punto della sua esistenza, del suo sviluppo.
Dopo un certo periodo di espansione, ha capito di esistere. Ha compreso che essa era qualcosa; era un essere, era intelligente, aveva dei pensieri, poteva percepire se stessa. In quel preciso istante quando questa Pura Infinita Intelligenza ha preso coscienza di Se, è nata la Creazione. Prima però, c’è stata la causa, il motivo centrale che ha portato a tutto questo.

Ed il motivo è molto semplice: quando l’Essere Infinito ha compreso di essere, di esistere, ha anche compreso di non sapere cosa egli stesso fosse e cosa volesse dire essere, esistere. Ecco che a questo punto l’Essere Infinito è andato oltre ed ha intrapreso la ricerca di Se, per comprendersi, per capire e rispondere alla domanda:

Io Sono?

io-sonoQuesto è come io mi spiego la creazione, in realtà è ovvio che non è tutto così semplice come l’ho descritto, ma come ho già detto in precedenza, stiamo facendo finta, stiamo ipotizzando per assurdo. Qualcuno potrebbe domandarsi se l’Essere Infinito abbia mai trovato la risposta alla sua domanda…
Io credo proprio di no, la creazione secondo il mio umile parere non è un evento singolo come potrebbe apparire ma una costante universale dell’Essere Infinito in divenire. In sostanza la creazione non è mai terminata è in pieno svolgimento e noi ne siamo il frutto, una delle infinite manifestazioni dell’Essere. L’Essere Infinito agisce, si manifesta, in infinite forme ed infinite possibilità dando vita a tutto l’Universo e oltre. L’Universo altro non è se non la Manifestazione della Coscienza dell’Essere Infinito che si è messo in gioco (per così dire) per rispondere alla domanda: “Io Sono?”…
Per meglio comprendere questo mio concetto, vorrei portarvi un ulteriore ipotetico esempio che spero possa essere utile. Supponete di stare guardando un bambino nato in un luogo buio, dove tutta la sua vita si svolge in questo buio assoluto e molto grande, del quale il bambino non ne conosce i confini. (Naturalmente stiamo facendo finta che una cosa del genere possa mai verificarsi), questo bambino cresce e nel mentre in quel luogo non c’è nessuno all’in fuori di lui a fargli compagnia…

Ad un certo punto del suo sviluppo, sperimenterà la Consapevolezza di Se, cioè ad un certo punto anche se non è in grado di parlare,di scrivere o di fare altro, ad un certo punto, comprenderà che lui esiste e che vive, che respira, che è un qualcosa che non sa spiegare. La sua curiosità sarà talmente potente che vorrà sapere che cos’ è; vorrà conoscersi, vorrà comprendersi, vorrà sperimentare Se Stesso…
Questo in teoria è come spiego la Creazione, naturalmente io non sono il depositario di nessuna verità, la mia è solo una congettura dovuta studi e intuizioni; io credo molto nelle intuizioni.
Adesso vi faccio una domanda: “supponete di essere quel bambino che vive in questo luogo buio, dove non c’è nulla eccetto voi; ad un certo punto comprendete che voi siete lì e siete qualcosa e decidete di capire cosa siete e cosa ci fate li; come fareste?”. In teoria per poter conoscere voi stessi avreste la necessità di avere qualcuno che vi possa dire, chi siete o cosa siete.

Una sorta di specchio, un’altro Essere che vedendovi dall’esterno possa comunicarvi le informazioni che vi servono per capire chi siete…
Ecco che se questo bambino avesse la capacità di creare, darebbe vita ad un compagno, un’altro Se con il quale interagire e farsi spiegare da questi, tutto quello che ha bisogno di sapere.

Naturalmente la Creazione di cui noi siamo partecipi è molto più complessa e perfetta di questo piccolo esempio, ma gli esempi, solitamente, servono a portare ad un livello più “umano” di comprensione quello che altrimenti sarebbe difficile se non impossibile da concepire.

Ora però, anche se sembrerebbe il contrario, il concetto che sto cercando di portare avanti non è proprio quello di spiegare la Creazione. Tutto quello che ho scritto in precedenza mi è servito per accompagnarvi a comprendere che questo Essere Infinito che ha dato il via alla Creazione è solo: Pura e Infinita Intelligenza e quindi è per questo motivo che dobbiamo ammettere che c’è una Volontà Intelligente dietro tutto ciò. E come recita il primo principio dell’Ermetismo:

L’Universo è Mentale

cervello-mente-inconsciaOra la domanda nasce spontanea: “Che cosa si intende con Mentale?”.
Sostanzialmente quando si parla di Universo Mentale, si intende questo: ogni cosa creata è parte del creatore perché fatta della stessa Infinita e Intelligente Energia Creatrice. C’è scritto su di un libro che viene definito sacro che noi siamo fatti con la sessa “sostanza” del Creatore; le stelle sono fatte della stessa “sostanza” del Creatore, i pianeti sono fatti della stessa “sostanza” del Creatore, il computer con sui scrivo è fatto della stessa sostanza del Creatore. Tutto l’universo è fatto della stessa “sostanza” del Creatore perché l’intero Universo è il Creatore…
Per spiegare questo concetto, come al solito vi porto un esempio che, anche se molto di fantasia, servirà al mio scopo e a far capire meglio cosa voglio dire:
Facciamo finta di stare osservando un pianeta composto di solo acqua, ghiaccio, neve, vapore; Guardiamo l’immenso mare, lì possiamo vedere le gocce d’acqua che pensano di essere degli esseri intelligenti, degli individui con una loro singola personalità. Parlano, discutono, dibattono sul bene e sul male e su chi mai possa essere il loro creatore senza ancora, aver trovato una soluzione. Ogni tanto, li potreste veder fare delle guerre contro gli abitanti del ghiaccio: i cubetti. Degli esseri molto forti e cocciuti ma allo stesso tempo molto ottusi perché sembra non abbiano l’intelligenza degli esseri dell’acqua; infatti, a detta degli esseri dell’acqua, gli individui del ghiaccio sono molto stupidi. Poi, un po’ pi in là, ci sono gli essere della neve: li chiamano i fiocchi. Sono una via di mezzo tra gli esseri del ghiaccio e quelli dell’acqua, non sono ne molto intelligenti ma neanche tanto stupidi e solitamente se ne stanno in disparte, non amano immischiarsi nelle faccende del ghiaccio e dell’acqua. Su tutti questi però, esiste una razza apparentemente molto intelligente, le molecole del vapore. Di tutte le razze, questi esseri sono quelli che nel loro percorso spirituale sembrano aver meglio compreso cosa sia il Tutto; qualcuno dice le molecole di vapore essendo molto molto piccole riescono a vedere quello che tutti gli altri non riescono a percepire. Comunque le molecole del vapore sembra che prediligano passare il loro tempo meditando e cercando di di dare un senso alla loro esistenza e di trovare il loro posto nell’universo…
Adesso torniamo a noi, e rispondete a questa domanda: di che sostanza sono fatti tutti questi esseri? Le gocce d’acqua, i fiocchi di neve, i blocchetti di ghiaccio e le molecole di vapore?
Apparentemente, sembrano quattro mondi distinti e separati, ma per noi che osserviamo le cose dall’esterno, come fossimo in una dimensione superiore rispetto il loro piano di esistenza, sappiamo che tutti questi mondi, sono solo la manifestazione della stessa sostanza: l’Acqua. E non è vero che tutti sono separati tra di loro solo perché credono di essere degli individui singoli, in realtà essendo fatti tutti della stessa materia, l’Acqua, sono tutti uniti tra di loro. Solo che con le loro limitate capacità percettive, non riescono a comprenderlo del tutto. Non riescono a comprendere che essi stessi sono l’universo…
Vi è piaciuto questo esempio? Spero proprio di si perché non ne ho altri migliori per mettere su carta le mie strane idee sulla Creazione. Spero di essere riuscito almeno in minima parte a farvi comprendere il mio punto di vista, cioè, che noi siamo come gli abitanti di questo strano pianeta; tutti noi siamo di vari colori, di varie forme, parliamo lingue diverse e
ci vediamo tutti separati uno dall’altro. In realtà non è così, tutti noi siamo fatti della stessa medesima sostanza energetica di cui tutto l’Universo si compone. Non c’è separazione e non c’è vuoto, tutto è colmo dell’energia creatrice dell’Essere Supremo; dalla singola particella alla galassia più grande.

E cosa molto importante, c’è energia intelligente in ogni cosa e in ogni dove. Non c’è vuoto, c’è solo energia, c’è tutto il potenziale di infinite possibilità in ogni singolo punto della Creazione.
Cosa vuol dire il potenziale di infinite possibilità? Noi quando vediamo lo spazio aperto, crediamo sia vuoto ma dove crediamo esservi il vuoto, il nulla assoluto, in realtà non è così.

In realtà, in quel punto e in ogni singolo punto dell’Universo, esiste l’Energia Potenziale dallaquale — potenzialmente — potrebbe scaturire qualsiasi cosa la Coscienza Infinita decida di Sperimentare.

Come un mattoncino dei Lego, apparentemente inutile, ma potenzialmente in grado di creare infinite combinazioni se collegato insieme ad altri…

Fine..per ora…

di Vincenzo Celano per hackthematrix.it

loading...

Related posts

Generale S. Alexander Skryabin: “Tutto è pronto per una colonizzazione aliena della Terra”

NASA: “Strategia per proteggere la Terra da creature extraterrestri”

La Estirpe de los Dioses: Una piccola parte dell’umanità non è di questo mondo (Video)

Inline
Inline