Hack The Matrix
Riflessioni

La paura inquina l’aria

loading...

La paura è l’ingrediente principale di ogni azione mal sviluppata.
Siamo costantemente circondati da messaggi che inculcano paura, sempre e ovunque.
Oltre ai vari conflitti interiori , che non hanno mai fine, perché abbiamo paura di guardarci dentro e di leggere oltre la nostra coscienza ; esistono una quantità enorme di infiltrazioni mediatiche che affievoliscono l’animo e la morale.
Un uomo pauroso è una persona facilmente controllabile e manovrabile.
Non prende decisioni libere per se stesso e di conseguenza per gli altri; non agirà in sintonia con il mondo esterno e non potrà ascoltare i segnali della vita.
Sarà sempre in affanno; la respirazione sarà difficoltosa, il sistema immunitario cederà alla tensione , il controllo dei propri nervi sarà effimero, tutto si tramuterà in parole elaborate, che sono una sotto categoria della paura : tensione , stress, nevrosi, frustrazione.
Tutto questo deriva dalla difficoltà di compiere un’autoanalisi.
Osservare; capire con decisione cosa non funziona nella propria vita; tenere le cose positive e scindere quelle negative.
Non attribuire colpe al mondo se il nostro comportamento è un prodotto sbagliato della paura che ci hanno inculcato, distruggendo il nostro intero DNA.
La paura che ci infliggono ogni giorno è come un cancro, prodotto da abili psicologi della negatività.
Prima illudono con un mondo dorato, poi terrorizzano minacciando di portare via tutto. Allora che facciamo pur di rimanere dentro questa piccola e ignobile ipocrisia che chiamiamo “bisogni”; rimaniamo appesi ad un cappio in balia di un nemico invisibile, che non esiste perché è solo nella nostra mente.
Gli aspetti sono molteplici e raccapriccianti.
Abbiamo paura di non essere abbastanza considerati , così facciamo di tutto per metterci in risalto e diventiamo fotocopie di altri.
Tutti gridiamo e ostentiamo perdendo di vista noi stessi e la vera essenza; che è l’unico deterrente che ci crea unici e inimitabili.
Abbiamo paura delle malattie; certo la salute è importantissima; ma noi vogliamo guarire subito e magicamente, anche da un banale mal di testa.
Non pensando semplicemente che abbiamo qualche cosa da sistemare , magari una relazione sbagliata, un litigio, un lavoro che non piace.
Però poi deleghiamo, ci facciamo ammaliare dalle case farmaceutiche e dai camici bianchi , ingerendo qualsiasi prodotto( veleno legalizzato) che possa guarire in poco tempo.
Abbiamo paura di mostrare veramente come siamo, con le nostre fragilità ; così ci chiudiamo in noi stessi interpretando un personaggio che non ci appartiene.
Il mondo ci osserva, e la vita non riesce nemmeno a capire che tipo di specie involutiva siamo ;( perché di questo si tratta) ; così viviamo costantemente con le nostre insoddisfazioni .
Abbiamo paura di esaminarci , di criticarci, di capire che siamo un mondo bellissimo, di interpretarlo e lasciarlo libero di agire senza inquinamenti esterni.
Abbiamo paura di indietreggiare , di fare due passi indietro su quello che pensiamo , su quello che abbiamo imparato attraverso informazioni che non servono.
Ma il nostro ego è talmente grande che non ammette errori interpretativi, non possiamo sbagliare, dobbiamo essere superiori a tutto e a tutti.
Abbiamo paura di invecchiare, così ci affidiamo a pratiche di restauro ;
dimenticando di restaurare la nostra anima che ormai è impolverata.
Siamo lustrini che camminano e nascondono la paura più grande e sacrosanta della vita; la paura di “Morire”.
Se la nostra coscienza riportasse in vita costantemente questo pensiero; saremmo essenzialmente sempre vivi e capaci di vivere.
La paura è stabilmente inflitta ogni giorno da tutto il potere per schiavizzarci.
Per renderci ciechi.
Non abbiate paura di essere unici, di andare contro corrente; contro un sistema che logora; di guardare oltre , di aiutare , di perdonare, di abbandonare certezze per eventi unici; di emozionarvi , di spogliarvi del vostro sapere, di rimettervi in gioco, di sedervi tra la gente, di sorridere, di abbandonare l’assenza per l’essenza.

Non fidatevi!

Assaporate la paura e fatela vostra , perché fa parte di voi; usatela come amico o nemico, ma siate consapevoli che solo voi avete la scelta.

Di Filippo Celati

 

loading...

Related posts

Sul Bene e il Male Addendum

Se materia ed energia sono la stessa cosa, allora tutto assume un altro significato

Dobbiamo ritornare bambini e divertirci