Hack The Matrix
Riflessioni

Ma gli alieni sono quelli nei dischi volanti??

loading...

Mi sono reso conto di quanto il genere umano possegga a volte, caratteristiche comportamentali simili a quelle dei primati… l’umanità è di fronte a due scelte, o continua a congetturare sul fenomeno UFO (prettamente epifanico e sensazionale) o prende finalmente consapevolezza che in realtà il problema risiede nelle profondità del nostro essere.
Credo sia più facile comportarsi come primitivi di fronte al culto cargo anziché vedere quanto la nostra cultura esoterica sia intrisa di una realtà spaventosamente alternativa. Non è il nostro pianeta ad essere invaso… siamo noi stessi!
Prendiamo in considerazione la storia dell’Ufologia; nasce in America e li si sviluppa in tutta la sua espansione divulgativa. Da Kenneth Arnold a Thomas Mantell sino a Roswell… tutti eventi marcati “made in USA” come il primo film di fantascienza che suscitò tanto clamore “Ultimatum alla Terra” a cui seguirono “la guerra dei mondi” e tanti altri ancora sempre all’insegna di un “programma del terrore” che avrebbe continuato così per alcuni decenni. Per poi virare all’insegna dell’amicizia con “ET l’extraterrestre”  etc etc…
Ormai è assodato che la tattica targata CIA del Drop to drop (informazione goccia a goccia)  attraverso il contributo dei più affermati e famosi registi di Hollywood ha abituato le menti degli umani ad un ulteriore passo verso un probabile contatto, basta fare una breve ricerca digitando UFO ma rimane il mio dubbio… e se fosse tutto un depistaggio per distogliere la mente dell’uomo… dalla propria mente?
Pur essendo indubbio che il fenomeno sia in una certa percentuale genuino, mi chiedo quanto, tra tutto il materiale divulgato in modo così virale, caotico e (volutamente?) ingenuo, sia reale e quanto invece sia “fiction”…
Nella pletora di argomenti che non riusciamo a spiegare e tra le pieghe delle discipline esoteriche esiste una realtà alternativa agghiacciante,  noi siamo preda delle nostre emozioni e queste sono cibo per esseri che se ne sostentano. Ci sono prove più che sufficienti per poterlo affermare, basta leggere tra le righe (piuttosto evidenti) di alcuni dei testi magici ed esoterici più importanti e studiare i lavori di Carlos Castaneda. Da quasi trent’anni ho studiato questa realtà e lentamente è emersa alla luce, una realtà fatta di studi ma anche di esperienze vissute dove ad ogni scoperta importante un avvenimento sfavorevole… come se ad ogni mattone posto alla costruzione di questo edificio ci fossero forze contrarie che volevano a tutti costi la segretezza. Dai primi anni, assieme a compagni “di viaggio” scoprii la sede di queste entità parassitarie, il cervelletto… o cervello RETTILIANO (e qui inizia il debunking affermando che esiste una razza, i rettiliani appunto, che sposta l’attenzione del vero problema), guarda caso proprio la zona dove nel film “Matrix” viene collegato il connettore da e verso il SISTEMA (Matrix o Velo di Maya). Tutte fantasie? Direi di no, vista la mole di informazioni (sottoforma di articoli in siti più o meno attendibili, altra strategia del discredito) .Anche nell’ufologia più recente la ricerca sembra dirigersi più “dentro” che fuori, basta vedere gli studi dell’ufologo Corrado Malanga e la trama del film “sei giorni sulla terra” del regista Varo Venturi, ispirato proprio dalle affermazioni di Malanga. Come soluzione a questo problema (vecchio quasi come la stessa umanità) nasce la Karmanautica, proprio come risposta allo sfruttamento delle nostre emozioni più intense, la cui gestione permette un nostro migliore approccio alla vita, rendendola più consapevole e permettendoci un prioritario utilizzo delle nostre energie.

Proviamo a pensare a mente fredda e secondo un’altra prospettiva… se gli alieni fossero già DENTRO di noi???

di ALBERTO BERGAMINI

Fonte: KARMANAUTICA

loading...

Related posts

Je ne suis pas Charlie 2

Deslok

Sul Bene e il Male Addendum

Deslok

Il diritto negato alla comunicazione.

Deslok

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.