Hack The Matrix
Scienze

SCOPERTO UN SECONDO NUCLEO DELLA TERRA. E SI COMPORTA IN MODO STRANO

loading...
La sorprendente scoperta, basata sull’analisi delle onde sismiche, si deve al gruppo dell’Università dell’Illinois guidato da Xiaodong Song, con la collaborazione dell’università cinese di Nanchino.
[La stampa] Non è proprio quello che aveva immaginato Jules Verne scrivendo il celebre “Viaggio al centro della Terra´”, ma il viaggio virtuale descritto sulla rivista Nature Geoscience è stato comunque una sorpresa, indicando che la Terra ha un secondo nucleo.
La scoperta, basata sull’analisi delle onde sismiche, si deve al gruppo dell’Università dell’Illinois guidato da Xiaodong Song, con la collaborazione dell’università cinese di Nanchino.
Il secondo nucleo della Terra è racchiuso all’interno del nucleo principale, quello finora noto, è molto piccolo e ha proprietà bizzarre.
«Ci può dire come si è formato il nostro pianeta, può raccontarcene la storia e i processi dinamici», osserva Song. L’analisi delle onde sismiche ha permesso ai ricercatori di “vedere” che cosa c’è nel cuore della Terra, proprio come le onde sonore permettono ai medici di osservare gli organi interni in un’ecografia.
secondo-nucleo-terra-2
I ricercatori hanno scoperto così i cristalli di ferro che rivestono il nucleo principale sono allineati diversamente da quelli che rivestono il nucleo più interno: in direzione Nord-Sud i primi e in direzione Est-Ovest i secondi. I dati indicherebbero inoltre che i due nuclei si comportano in modo diverso e l’ipotesi è che potrebbero avere una composizione differente.
«In queste differenze potrebbe essere la chiave per capire come si è evoluto il pianeta. Adesso – rilevano i ricercatori – ci troviamo letteralmente al centro della Terra».
loading...

Related posts

Cosa ti accadrebbe se cadessi in un buco nero?

Due fisici russi vogliono completare l’ambizioso progetto di Nikola Tesla:trasmettere energia attraverso la Terra a qualsiasi distanza del pianeta. IL VIDEO

Il fisico di Interstellar: ci aspetta un futuro di cose mai viste