Lo specchio di Kozyrev: la macchina per “viaggiare nel tempo” (Video)

Nikolai Kozyrev è stato sia ammirato che insultato per molte delle sue idee. Tra le scoperte più controverse ci sono le sue ricerche su quello che ha chiamato TIME.

Nikolai Kozyrev

Il famoso scienziato russo Nikolai Kozyrev ha condotto un esperimento per dimostrare che era possibile passare dal futuro al passato.

Ha basato le sue opinioni su ipotesi su informazioni istantanee che si diffondono attraverso le caratteristiche fisiche del tempo.

Nikolai Kozyrev ha condotto un esperimento per dimostrare che era possibile viaggiare dal futuro al passato. Ha anche ipotizzato che “il tempo potrebbe funzionare e produrre energia“.

Kozyrev ha svelato una teoria che ha sconvolto non solo l’intera URSS ma anche il mondo intero, “il viaggio nel tempo è possibile attraverso uno specchio“.

Uno specchio, come lo conosciamo, non è un oggetto che riflette semplicemente l’ambiente, ma piuttosto piega la luce.

Cioè, se puntiamo un laser verso uno specchio, lo specchio di bronzo o rame può deviarlo in un’altra direzione. Questa funzione è in realtà chiamata curvatura del raggio laser e di conseguenza va in un’altra direzione.

Nikolai ha inventato uno specchio in grado di piegare quasi tutto. Onde a microonde, laser, raggi ultravioletti, praticamente tutto, comprese le particelle dallo spazio.

..Un manufatto mai creato dall’uomo ed era conosciuto in tutto il mondo come «Lo specchio di Kozyrev».

Ma Nikolai Kozyrev ha scoperto qualcos’altro: a seconda della miscela di sostanze e metalli nello specchio, si poteva determinare cosa avrebbe piegato. E secondo le leggi della fisica, “si può fare uno specchio che può piegare qualsiasi cosa, compreso il tempo“.

Nikolai Kozyrev stava lavorando allo sviluppo di uno specchio in grado di piegare il tempo a livello microscopico, attraverso il quale affermava di essere in grado di vedere il futuro 10 secondi prima di tutti gli altri.

L’esperimento era un segreto di stato dell’URSS

Lo scienziato russo ha detto che se una persona entrasse in una capsula il cui interno fosse completamente coperto da questo tipo di specchio, il tempo dell’individuo comincerebbe a scorrere più velocemente.

Sfortunatamente Nikolai Kozyrev morì il 27 febbraio 1983 per ragioni inspiegabili, poco prima del completamento dell’esperimento.

E per quanto i suoi seguaci abbiano cercato di seguire questo progetto, non sono mai riusciti a portarlo avanti. Hanno anche provato a farlo nei laboratori statunitensi, ma tutti gli esperimenti sono falliti fino ad oggi.

Alcuni credono che Nikolai Kozyrev sia stato ucciso perché aveva un talento speciale come Nikola Tesla, o forse erano le stesse leggi della natura, quindi l’uomo non può avanzare più di quanto gli è permesso.

Riferimenti ufospain.es

#hackthematrix

 

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.