13 anni fa un episodio dei Simpson predisse il viaggio nello spazio del miliardario Richard Branson

20 anni fa, un episodio dei Simpson aveva predetto che  Donald Trump sarebbe diventato presidente degli Stati Uniti. E questa non è stata l’unica volta che gli scrittori sono riusciti a predire il futuro. I Simpson hanno iniziato a trasmettere quasi 30 anni fa, quindi è inevitabile che alcuni temi che emergono nello show possano verificarsi nella vita reale. Ma alcune trame sono stranamente simili a eventi accaduti in tutto il mondo.

Per citarne alcuni, troviamo l’epidemia di Ebola nel 2014, 17 anni prima che accadesse. In una scena dell’episodio “Lisa’s Sax” , Marge suggerisce a Bart malato di leggere un libro intitolato “Curioso come George e il virus Ebola”. Il virus non era particolarmente diffuso negli anni ’90, ma anni dopo ha fatto notizia in tutto il mondo. E anche nell’episodio “When You Dish Upon a Star” , trasmesso originariamente nel 1998, Ron Howard e Brian Grazer hanno prodotto una sceneggiatura che Homer presenta. La sceneggiatura è prodotta dalla 20th Century Fox, e un cartello davanti al quartier generale dello studio rivela che si tratta di “una divisione di Walt Disney Co.” Il 14 dicembre 2017, Disney ha acquistato la 21st Century Fox per $ 52,4 miliardi, acquisendo lo studio cinematografico di Fox (20th Century Fox), oltre alla maggior parte delle sue attività di produzione televisiva. E se le “coincidenze” non bastassero, ora sembra che i Simpson l’abbiano fatto di nuovo.

Un’altra previsione soddisfatta

Una scena della stagione 20 della serie I Simpson, in cui Richard Branson e i suoi compagni della Virgin Galactic hanno raggiunto il confine dello spazio e sono tornati sani e salvi, è diventata virale. È interessante notare che in realtà l’astromauta assomiglia moltissimo al miliardario britannico Richard Branson.

 

L’episodio intitolato “Burns and the Bees” , andato in onda il 7 dicembre 2008, mostra un astronauta che si gode il suo tempo a gravità zero. E i netizen sono convinti che la serie di cartoni animati abbia effettivamente previsto l’arrivo di Richard Branson nello spazio. È stranamente simile a Branson che si diverte a gravità zero . In particolare, Richard Branson è apparso anche come guest star nei capitoli dei Simpson Dona Lisa (Loan-a-Lisa) e The War of Art.

Domenica, il miliardario inglese ha raggiunto i confini dello spazio con altri tre membri dell’equipaggio ed è atterrato sano e salvo sulla Terra, a bordo della VSS Unity della sua compagnia Virgin Galactic. È stato il 22° volo di prova del veicolo spaziale suborbitale con equipaggio e il primo volo di prova con un equipaggio completo nella cabina di pilotaggio .

“Ho sognato questo momento da quando ero bambino, ma onestamente, niente può prepararti alla vista della Terra dallo spazio “, ha detto Branson in una conferenza stampa . “Tutto era semplicemente magico. Una volta ero un bambino con un sogno che guardava le stelle. Ora sono un adulto in un’astronave che guarda verso la nostra bellissima Terra. Per la prossima generazione di sognatori: se possiamo farlo, immagina cosa puoi fare tu”.

Controversia

Indipendentemente dalla previsione soddisfatta dei Simpson, alcuni mettono in dubbio l’arrivo del magnate nello spazio. Il confine spaziale più ampiamente accettato è noto come linea di Kármán, a 100 km sul livello medio del mare . Ma gli Stati Uniti usano gli 80 km come punto di svolta. Il volo Virgin Galactic di Branson ha raggiunto un’altitudine di 86 km, mentre il volo Blue Origin di Jeff Bezos dovrebbe raggiungere un’altitudine di circa 106 km. La linea del Kármán è stata paragonata alle acque internazionali, poiché non vi sono confini nazionali e leggi umane in vigore oltre la linea. Prende il nome dal pioniere aerospaziale Theodore von Kármán, che scrisse nella sua autobiografia che“Questo è certamente un limite fisico, dove l’aerodinamica si ferma e inizia l’astronautica. Al di sotto di questa linea, lo spazio appartiene a ciascun paese. Sopra questo livello ci sarebbe spazio libero ” .

Allora dov’è lo spazio? La verità è che è difficile capire dove finisce la nostra atmosfera e cosa dovrebbe essere chiamato spazio. L’astrofisico americano e divulgatore scientifico Neil deGrasse Tyson ha affermato di non credere che il volo di Branson possa essere classificato come viaggio spaziale e che la NASA sia stata in grado di eseguire un volo suborbitale simile circa 60 anni fa.

Da parte sua, Terry Virts, ex comandante della Stazione Spaziale Internazionale che ha trascorso più di 213 giorni in orbita, ha dichiarato in un’intervista al National Geographic che c’è una grande differenza tra viaggiare in un volo suborbitale di cinque minuti e condurre un missione orbitale di sei mesi… Ma su entrambi i tipi di viaggio ci si guadagna il titolo di “astronauta”.

Più di due decenni fa, il turismo spaziale sembrava uscito dalla fantascienza. Tuttavia, ora è una realtà: presto chiunque abbia abbastanza soldi potrà viaggiare nello spazio. Ma sembra che gli autori de I Simpson già lo sapessero , come tanti altri eventi accaduti nel corso dei decenni.

I Simpson hanno predetto il volo speciale di Richard Branson? O è semplice causalità?

Riferimenti mundoesotericoparanormal.com

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.