Una nave madre appare durante una mega-esplosione in mare per testare la nuova portaerei americana

All’inizio del XX secolo, si pensava che le misteriose luci sulla Gran Bretagna fossero state causate da dirigibili tedeschi che preparavano l’invasione; Durante la prima guerra mondiale, qualsiasi oggetto volante insolito nel cielo era considerato un aereo nemico. Negli anni ’30, a volte venivano segnalati “aerei misteriosi”, ma con l’avvento della seconda guerra mondiale, gli strani oggetti visti dai piloti alleati, al seguito dei loro aerei, furono soprannominati “foo fighters” . Dopo la guerra, ci furono molti avvistamenti di razzi fantasma sulla Scandinavia, ma gli avvistamenti di oggetti davvero strani nel cielo furono percepiti come un fenomeno veramente globale con l’arrivo dei dischi volanti nel giugno 1947.

Il termine “disco volante” è stato coniato dai giornali dopo che il pilota Kenneth Arnold individuò nove velivoli luminosi sorvolare il Monte Rainier, Washington, il 24 giugno 1947. Li descrisse come oggetti sottili, lucidi, senza coda e sagomati nella sezione posteriore. Questo fu l’inizio di innumerevoli avvistamenti UFO che continuano fino ad oggi. Sembra che molti avvistamenti di UFO siano associati alla guerra, e un esempio di ciò si trova in un recente video della US Navy.

Nave madre nel cielo

Venerdì 18 giugno, la Marina degli Stati Uniti ha iniziato una serie di test sulla sua portaerei più recente e avanzata facendo esplodere potenti ordigni per determinare se la nave è pronta per una guerra. Il primo dei test, noto come Full Ship Shock Trials , si è svolto venerdì scorso quando la Marina ha scatenato un gigantesco evento esplosivo nei pressi della USS Gerald R. Ford.

Le immagini e le riprese video hanno mostrato un’enorme esplosione d’acqua sparata dall’oceano a causa di quello che i funzionari della portaerei hanno chiamato un esplosivo da 180.000 chilogrammi. Nel Twitter ufficiale della portaerei c’è un video dell’esplosione dal ponte. La cosa più preoccupante, però, è che l’United States Geological Survey ha confermato che l’esplosione, avvenuta nell’Oceano Atlantico al largo della costa della Florida , ha innescato un terremoto di magnitudo 3,9.

Sebbene il test sia stato considerato un successo, alcuni hanno rilevato un’anomalia nel cielo. Un esperto del settore ha rilevato un UFO “lungo un chilometro” tra le nuvole . Scott C. Waring ha affermato che gli alieni stavano osservando l’evento per saperne di più sulla tecnologia umana.

“Stavo guardando una portaerei della Marina degli Stati Uniti che testava una bomba subacquea per vedere se era pronta per la battaglia “, ha detto Waring sul suo blog UFO Sightings Daily . “Durante il video, ho notato subito un UFO a doppio disco in alto a sinistra dello schermo. L’UFO è enorme, circa 1 km di diametro ed è semi nascosto tra le nuvole, ma si nota comunque. L’UFO si vede nella maggior parte del video ed è la prova al 100% che gli alieni stanno monitorando la Marina degli Stati Uniti ed erano molto interessati a questo test di esplosione”.

Waring ha affermato di aver visto UFO per decenni su silos di missili nucleari, reattori nucleari, sottomarini e navi che trasportano missili nucleari. Quindi questo UFO conferma solo decenni di avvistamenti militari passati .

“Gli UFO sono stati visti per decenni su silos di missili nucleari, reattori nucleari, sottomarini e navi che trasportano missili nucleari. Questo UFO che osserva la nave della Marina durante l’esplosione è la conferma di decenni di avvistamenti militari passati “, conclude Waring.

Ma non tutti sono d’accordo con la spiegazione offerta da Waring. Alcuni ritengono che gli alieni stiano collaborando con gli Stati Uniti con una tecnologia avanzata . E non solo questo video lo dimostra, ma anche i video declassificati dal Pentagono, che mostrano misteriosi velivoli inseguiti dai caccia americani. Tuttavia, i più scettici hanno un’opinione completamente diversa dagli alieni.

L’astronomo americano Chris Impey dell’Università dell’Arizona ha affermato che la maggior parte degli UFO, come quello della Marina degli Stati Uniti, ha spiegazioni logiche e razionali. Sostiene che ci sono miliardi di oggetti nello spazio vicino alla Terra che sono probabilmente l’ispirazione per presunti avvistamenti UFO.

“La maggior parte degli UFO ha spiegazioni banali “, ha detto Impey a The Conversation online. “Più della metà può essere attribuita a meteore, palle di fuoco e al pianeta Venere. Questi oggetti luminosi sono familiari agli astronomi, ma spesso non sono riconosciuti dal pubblico”.

È un’opinione rispettabile, ma va ricordato a Impey che anche i migliori scienziati del mondo non possono offrire una spiegazione per gli UFO del Pentagono , e forse nemmeno per l’enorme nave madre apparsa durante l’esplosione nell’Oceano Atlantico.

Cosa ne pensi dell’UFO durante la grande esplosione? Prove di una cooperazione tra alieni e USA? O hai un’altra spiegazione?

Riferimenti mundoesotericoparanormal

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.