Veicolo alieno di 4.000 anni trovato nel Grand Canyon?

Il Grand Canyon, quella regione solitaria e stranamente arida, custodisce ancora molti misteri archeologici. L’ultima ricerca ha rivelato la possibile esistenza di una nave aliena di 4.000 anni.

Veduta aerea del Grand Canyon.

Uno dei ranger incaricati di sorvegliare il Grand Canyon , si è imbattuto in una strana struttura. Gli esperti hanno assicurato che questo materiale appartiene a una nave aliena .

Questa è un’ulteriore prova che si aggiunge a un lungo elenco di prove che mostrano che, in passato, il nostro pianeta è stato visitato da esseri di altri mondi .

Nave aliena nel Grand Canyon?

Sepolta sotto le aride terre del Grand Canyon, è stata trovata una gigantesca carcassa di un metallo sconosciuto agli scienziati.

Le dimensioni di questa struttura abbracciavano l’intero fondo in cui si trovava. O così ha dichiarato un gruppo di ricercatori che hanno dato seguito alla scoperta e che hanno preferito rimanere anonimi .

L’analisi del carbonio che è stata effettuata sul metallo ed ha mostrato che l’oggetto potrebbe risalire alll’anno 2000 a. C. Quindi, la strana struttura avrebbe un totale di 4.000 anni.

Secondo alcuni specialisti, la squadra incaricata di investigare sulla scoperta è una fazione militare che lavora segretamente su tutto ciò che riguarda gli UFO .

La deduzione a cui sono arrivati ​​alcuni ufologi riguardo alla struttura è che si tratta di una nave aliena, che ha avuto uno spettacolare incidente 4 millenni fa.

La sostanza metallica con cui è stata realizzata la nave è del tutto sconosciuta . Una radiazione luminosa viene emessa dal guscio . Inoltre, secondo le informazioni trapelate, l’enorme carcassa è stata rimossa e immediatamente custodita.

L’astronomo californiano Henry Leaumont ha fatto una dichiarazione al sito web Weekly World News dopo che gli sono stati mostrati file riservati dell’aeronautica statunitense sul caso.

Leaumont ha detto che i suoi contatti gli hanno detto che la struttura non era sicuramente di origine terrestre . Era una nave aliena che ospitava dai 12 ai 20 passeggeri .

Il dipinto rupestre nell’area potrebbe rivelare che l’equipaggio della nave aliena abitava nei dintorni.

“Alieni 4.000 anni fa sulla Terra”

Le caratteristiche della cabina di pilotaggio suggeriscono che i membri dell’equipaggio avessero una fisionomia simile a quella umana , anche se molto più piccola. Apparentemente respiravano ossigeno come noi guidando la nave attraverso un sistema di guida magnetico. Avevano anche armadietti che contenevano cibo e acqua.

La nave ha subito diversi danni quando si è scontrata con il calcare del fondo del Grand Canyon, vicino a un luogo noto come Comanche Poiint.

Un’ispezione dettagliata della zona di atterraggio ha mostrato che gli esseri che presidiavano la nave aliena hanno lasciato il posto. Lasciando così la nave abbandonata, ed hanno abitato nei dintorni per alcuni anni.

«Questa impressione è confermata dalle pitture rupestri indiane realizzate all’epoca. I dipinti trovati vicino al luogo dell’incidente mostrano strane creature umanoidi con teste bulbose.

Gli esperti ritengono che queste creature fossero gli esseri che arrivarono sull’antica nave aliena. La nave è fatta di una fibra metallica estremamente leggera.

Lla nave aliena, è larga circa 15 metri e lunga 31 metri . Potrebbe essere considerato il ritrovamento più importante in relazione agli UFO nella storia, motivo sufficiente per il governo degli Stati Uniti per nasconderlo.

Questa non è la prima prova che l’élite governativa del pianeta nasconde cose del genere. Secondo gli esperti, è attraverso di essa che aggiornano tecnologicamente i loro veicoli militari.

Riferimenti ufo-spain.es

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.