Il misterioso gigante a due teste di 3,5 metri della Patagonia lascia perplessi gli antropologi (Video)

Nel corso del loro lavoro, gli archeologi trovano spesso testi antichi in cui ci sono prove dell’esistenza di giganti sulla Terra. Tuttavia, è possibile che voi non sappiate del ritrovamento di un gigante a due teste di 3,5 metri in Patagonia.

Sfortunatamente, ci sono molti falsi diversi nel mondo, che sono ossa enormi e strani scheletri di grandi dimensioni, ma ci sono reperti che mettono alla prova la nostra comprensione della vita sulla Terra. La storia di “Cap-Two” è sorprendente e molti lo trovano difficile da credere.

Nel 1673, il massiccio gigante a due teste fu catturato dai marinai spagnoli, dove rimase prigioniero finché non cercò di scappare e fu ucciso con una lancia nel petto. Nel 19 ° secolo, i resti mummificati del gigante furono spediti in Inghilterra.

Nel 1914, dopo essere passati da uno sho all’altro, i resti mummificati di Cap Two finirono al Weston Pier a Birnbeck. Lì, i suoi resti furono esposti al pubblico per circa 45 anni, fino a quando nel 1959 Lord Thomas Howard acquistò i resti essiccati.

Cap Two ha continuato a stupire le persone e in qualche modo è finito a Baltimora, in una bizzarra collezione al Bob’s Side Show al The Antique Man Ltd di Baltimora, di proprietà di Robert Gerber e sua moglie.

Si potrebbe pensare che anche questo sia un falso… Tuttavia, Cap-Two esiste ei suoi resti mummificati possono essere trovati nella collezione Gerber.

Sorprendentemente, una storia completamente diversa è stata ascoltata dalla bocca di Gerber per quanto riguarda l’origine dei resti.

Secondo Gerber, Cap Two è stato effettivamente trovato morto sulla spiaggia con un’enorme lancia nel petto. Il corpo è stato mummificato dalla gente del posto in Paraguay, non in Patagonia, fino a quando un capitano inglese di nome George Bickle non si è imbattuto nei suoi resti, e poi lo ha trasportato in Inghilterra, in un museo a Blackpool, dove è rimasto in mostra per diversi anni.

Quindi i resti mummificati del gigante furono trasportati di nuovo in America, a Baltimora.

È possibile che siano esistite persone di proporzioni gigantesche, ed è possibile che esistano ancora oggi. Ci sono molti falsi scheletri di giganti in mostra in tutto il mondo. Tuttavia, questo non significa che tutti i giganti scoperti siano falsi.

Si possono trovare molti testi antichi e testimonianze che parlano dell’esistenza dei giganti. Alcuni di questi testi possono essere trovati anche in libri religiosi come la Bibbia.

“A quei tempi c’erano dei giganti sulla terra; e dopo di ciò, quando i figli di Dio vennero dalle figlie degli uomini e le partorirono dei figli, divennero uomini di potere, che nei tempi antichi erano conosciuti ”(Genesi 6: 4).

Secondo Genesi 6: 4, si ritiene che i Nefilim fossero i discendenti dei “figli di Dio” e delle “figlie degli uomini” prima del Diluvio. Questo nome è anche usato come riferimento dei giganti che abitavano Canaan durante la conquista israeliana.

“E lì vedemmo i Nefilim, i figli di Anak, che discendevano dai Nefilim; ed eravamo come cavallette ai nostri occhi, e quindi eravamo ai loro occhi. “- Numeri 13:33.

Cap-Two, forse, esisteva davvero e le persone di statura enorme sono tutt’altro che insolite per la nostra Terra. E il fatto che il gigante avesse due teste, l’aspetto dei “gemelli siamesi” suggerisce che questo è possibile.

La versione sul gemello siamese mutante sembra abbastanza plausibile, ma il problema è che ci sono creature come Ettins nelle fiabe inglesi. Erano giganti a due teste e mangiavano persone. Allo stesso tempo, l’Inghilterra è abbastanza lontana dalla Patagonia.

Molte persone nel mondo hanno personaggi fiabeschi simili, quindi la mutazione del tipo del gemello gigante-siamese era, a quanto pare, abbastanza comune. Inoltre, si richiama l’attenzione sul fatto che per qualche motivo gli uccelli a due teste appaiono su molti stemmi e queste immagini non possono essere spiegate con standard scientifici razionali. 

È possibile, ovviamente, che ci fosse una guerra nucleare sulla Terra, dopo la quale una tale mutazione era onnipresente, ma è più probabile che esistesse una specie di razza a due teste. 

Prima o poi scopriremo la verità, ma molto probabilmente qualcuno ci tiene all’oscuro di tutto…

Voi cosa ne pensate?

Riferimenti soulask.com

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.