Lo strano caso della reincarnazione di Omm Seti: Una donna che ha dimostrato di aver vissuto nell’antico Egitto (Video)

Dorothy Eady, nota anche come Omm Seti, ha affermato che nella sua vita precedente si chiamava Bentreshyt, e che il Tempio di Seti era circondato da alberi e aveva un bellissimo giardino.
È un dato di fatto che a quei tempi i giardini non si vedevano da nessuna parte.
Ma un giorno gli archeologi hanno trovato qualcosa senza precedenti, un giardino.
Quello trovato durante gli scavi non era un normale giardino ed era proprio vicino al tempio di Abydos.
Il giardino era collocato esattamente nella stessa posizione, dove Dorothy diceva essere.
Numerose persone in tutto il mondo credono che la reincarnazione sia un fatto reale.
Un caso affascinante di reincarnazione è il caso di Dorothy Eady: una donna che si dice sia stata l’amante e la sacerdotessa di un faraone nella sua vita passata, migliaia di anni fa.

La storia di Dorothy Eady Aka Omm Seti

Dorothy è nata nel 1904 in un sobborgo vicino a Londra, nel Regno Unito.
Quando aveva solo tre anni, è caduta accidentalmente e si è ferita in maniera grave alla testa ed è stata dichiarata morta dai medici.
Per quanto miracolosamente, Dorothy Eady non morì  e in quel preciso momento la sua vita è cambiò completamente.
Le sue azioni cambiarono e non erano più quelle di una bambina normale di tre anni, e i suoi genitori questo lo capirono.
In numerose occasioni, la giovane Dorothy ha chiesto di essere riportata a casa, in Egitto, a migliaia di chilometri dalla periferia di Londra.
Raccontava di ricordare la sua vita passata e di essere nata  al di là del mare, nella terra dei Faraoni: in Egitto.
Dorothy non solo ricordava chi fosse, ma ricordava dettagli incredibili di un’epoca in cui era una sacerdotessa egizia.

Nella sua vita precedente, Dorothy Eady ha affermato di essere una sacerdotessa di Iside al Tempio di Abydos.

Secondo i suoi ricordi, era una donna chiamata Bentreshyt nella sua vita passata.
Dorothy afferma di aver servito alla corte del faraone Seti nella sua vita precedente.

Il cambiamento radicale nel suo comportamento non poteva essere spiegato e Dorothy fece “impazzire” i suoi genitori.
Una volta, mentre osservava le vecchie immagini del tempio di Seti, Dorothy affermò che era lì dove si trovava la sua casa.
Non riusciva a capire perché non c’erano alberi e giardini intorno al tempio, ma era fermamente convinta che fosse lì dove viveva, migliaia di anni fa.
I suoi genitori una volta la portarono a visitare il British Museum di Londra e mentre entrava nel Museo, il suo comportamento divenne ancora più strano mentre correva verso le mummie dell’antico Egitto con le statue di tutti gli dei e le dee dell’antico Egitto, che la giovane Dorothy iniziò a baciare in modo incontrollabile.
Poco dopo, la giovane Dorothy iniziò a urlare con una voce che suonava strana, non familiare ed estremamente antica, lasciando i suoi genitori scioccati.
Quando Dorothy compì quindici anni, aveva già iniziato a studiare la storia dell’Egitto, e fu allora che la giovane donna fece il suo primo sogno comprensibile sulla mummia del faraone Seti I.
Il presunto incontro magico le riportò alla mente numerosi ricordi della sua vita passata, ed è stato allora che ha iniziato a mettere insieme i tasselli dei suoi antichi ricordi.
I ricordi, i sogni graduali e la conoscenza dell’antico Egitto che stava afferrando portarono Dorothy a rinunciare al cristianesimo e ad abbracciare l’antica religione politeista dell’antico Egitto.

Dorothy aveva l’incredibile capacità di imparare i simboli egizi.
Ha iniziato a imparare il significato dei geroglifici egizi al British Museum, lasciando i suoi insegnanti sbalorditi per la semplicità con cui apprendeva questa antica e complicata lingua.
Dorothy ha affermato che poteva imparare la lingua facilmente perché non stava imparando nulla di nuovo ma stava solo ricordando una lingua che aveva dimenticato.
Dorothy sposò Eman Abdel Meguid, uno studente egiziano che aveva incontrato in Inghilterra.
Nel 1932, arrivata in Egitto, Dorothy baciò il terreno sapendo di essere finalmente a casa e decise di restare lì.
Alla fine, il loro matrimonio ha dato alla luce un figlio che lei ha chiamato, non a caso, Seti. Questo è il motivo per cui Dorothy Eady si chiamava Omm Seti, che significa la madre di Seti.
Per anni Dorothy si è sforzata di ricordare la sua vita passata, mettendo insieme un puzzle vecchio di migliaia di anni: la reincarnazione di Bentreshyt.
Dorothy ha scoperto che nella sua vita precedente era una giovane donna di nome Bentreshyt, cresciuta nel tempio di Seti ad Abydos da quando aveva tre anni.
Dorothy affermò di aver avuto numerose visite di uno spirito chiamato Hor-Ra, che l’aiutò a decifrare i segreti della sua vita passata.
Fu lasciata al tempio da suo padre, un soldato, che non poteva prendersi cura di lei dopo la morte di sua madre, una modesta venditrice di frutta.
Nella sua vita precedente al tempio di Abydos, dove divenne sacerdotessa e alla fine consacrata vergine, incontrò il dio-faraone Seti I, e alla fine i due si innamorarono.
Come amante del Faraone, la giovane Bentreshyt è rimasta incinta ma, sfortunatamente, il destino di una simile relazione non ha avuto un lieto fine.
Un sommo sacerdote del tempio disse a Bentreshyt che il bambino che stava aspettando avrebbe rappresentato una grave offesa contro la dea Iside e avrebbe potuto causare vari problemi al faraone, così decise, o fu istigata a suicidarsi.
Per anni Dorothy ha aiutato gli archeologi nel loro lavoro di ricerca, dimostrando che in qualche modo la sua affascinante storia era reale.
Dorothy si trasferì ad Abydos nel 1956, dove era conosciuta come Omm Seti, ed è lì dove affrontò numerose sfide che avrebbero messo alla prova le sue storie e le sue conoscenze.
Quando Dorothy visitò il Tempio di Seti, l’ispettore capo del dipartimento di antichità che era a conoscenza della storia di Omm Seti decise di mettere alla prova le sue conoscenze per scoprire se la sua storia fosse vera o meno.
Le fu chiesto di stare vicino a un particolare dipinto murale nella quasi completa oscurità.
Lì, il capo del dipartimento di antichità le disse di identificarli in base ai ricordi della sua vita passata.
È interessante notare che le risposte furono affascinanti.
I dipinti e i segni identificati da Dorothy non erano mai stati visti da nessuno al mondo poiché non furono mai pubblicati.
Ma non solo conosceva tutte le risposte, oltre a ciò disse anche al capo del dipartimento di antichità di cose che non avevano ancora scoperto.
La storia di Omm Seti divenne molto popolare e aiutò con scavi e ricerche nell’antico Egitto.
Ha tradotto opere d’arte estremamente difficili che anche i più grandi studiosi non sono riusciti a tradurre.
La sua conoscenza dell’antica lingua egizia aiutò gli archeologi che stavano eseguendo gli scavi ad Abido.
Molti ricercatori hanno ascoltato avidamente ciò che Omm Seti aveva da dire quando si trattava della storia dell’antico Egitto.
Uno di loro è il famoso egittologo britannico Kenneth Kitchen.
Anche se Kitchen non ha mai voluto ammetterlo apertamente, ci sono diverse risorse scritte che indicano che ha ascoltato molto attentamente Omm Seti.
Tuttavia, Kenneth Kitchen non fu l’unico.
Si scopr’ poi che anche Nicholas Reeves ha tenuto conto delle sue visioni quando ha iniziato a cercare la “tomba perduta” della regina Nefertiti.
Secondo Dorothy Eady, la tomba si trova nella Valle dei Re.

“Una volta ho chiesto a Sua Maestà dove fosse, e lui me l’ha detto.”
Ha detto: “Perché lo vuoi sapere”? Ho detto che mi sarebbe piaciuto che fosse scavato, e lui ha detto: “No, non devi. Non vogliamo che si sappia più niente di questa famiglia.
Ma lui mi ha detto dov’era.
È nella Valle dei Re ed è abbastanza vicino alla tomba di Tutankhamon. Ma è in un posto dove nessuno penserebbe mai di cercare ”, ha riso. “E a quanto pare è ancora intatta”Dorothy Eady

Il giardino di Dorothys ad Abydos

Dorothy andava ogni mattina al tempio a pregare.
Durante i compleanni di Iside e Osiride, osservava le cerimonie alimentari, portando birra, vino e pane, proprio come si faceva migliaia di anni fa.
Dorothy ha detto che nella sua vita passata, quando era Bentreshyt, il Tempio di Seti era circondato da alberi e aveva un bellissimo giardino. A quel tempo i giardini non si vedevano da nessuna parte, ma in seguito fu trovato esattamente dove lei affermò esistere.
Una conoscenza così incredibile e le sue abilità affascinanti sono una prova sufficiente per molte persone che la reincarnazione è reale.
Gli scettici rimarranno sempre cauti quando si tratta di eventi come questo. Tuttavia, molte persone in Egitto credono fermamente che Omm Sety, Dorothy o Bentreshyt, si sia reincarnata e che sia vissuta durante il regno del faraone Seti I migliaia di anni fa.

Dorothy morì il 21 aprile nel 1981. Ma si assicurò che prima della sua morte la gente del posto si ricordasse di come una donna appassionata con una conoscenza mai vista prima di Abydos, dell’antico Egitto e dell’antico Egitto.
Che gli scettici credessero in lei o no è un’altra storia, la gente del posto l’ha sicuramente fatto.

Riferimenti

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.