Gli scienziati del MIT creano un dispositivo che manipola i sogni

Un sogno lucido è un sogno in cui la persona è consapevole di stare sognando. I numeri variano, ma tra il 51% e l’82% delle persone riferisce di aver vissuto un sogno lucido almeno una volta. Molti non sono consapevoli del fatto che stanno sognando, ma il sogno lucido è la pratica di rimanere nello stato del sogno ed esplorarlo. Ma in alcuni casi, la pratica va oltre. I sognatori lucidi possono usare determinate tecniche per influenzare il loro cervello a sognare un particolare problema o idea. Mentre si addormentano, potrebbero pensare a un problema lavorativo per il quale non hanno ancora trovato una soluzione.

In questo modo, i sognatori lucidi possono allenare le loro menti a lavorare verso i loro obiettivi mentre dormono, come migliorare la loro sicurezza o capacità fisica. I sognatori lucidi possono anche aprire le loro menti per essere più creativi, esplorando i sogni che sperimentano. Prendendo iniziative e decisioni attive durante il sonno, piuttosto che sperimentarle passivamente, da la possibilità di creare connessioni creative e testare come funzionano le cose. Tuttavia, fino ad ora l’accesso ai sogni lucidi era possibile solo attraverso determinate tecniche disponibili solo per un gruppo selezionato di persone. Almeno fino a oggi, perché gli scienziati del MIT hanno raggiunto l’impossibile, creando un dispositivo per manipolare i sogni.

Gli scienziati del Massachusetts Institute of Technology (MIT) hanno sviluppato un dispositivo sperimentale e un protocollo per manipolare il contenuto dei sogni delle persone mentre dormono , ricordando loro di indizi specifici che possono innescare temi ed esperienze dei sogni specifici. Il film “Inception” di Christopher Nolan parlava della costruzione illimitata di sogni. Questo, fino ad ora, era considerato fantascienza per la comunità scientifica, ma il controllo dei sogni dall’esterno è più reale di quanto immaginiamo.

In questo nuovo studio, un team guidato dal neuroscienziato Adam Haar Horowitz, del MIT, descrive come un dispositivo elettronico portatile, chiamato Dormio, consente ai ricercatori un “incubazione diretta del sogno (TDI) , durante la prima fase del sonno , in cui il dormiente sperimenta uno stato di coscienza borderline chiamato stato ipnagogico.

Lo stato ipnagogico condivide molte delle sensazioni fluide e oniriche del sonno REM, ma con un’importante differenza: le persone possono ancora sentire ed elaborare il suono durante questo stato intermedio mentre passano dall’essere svegli ad addormentarsi (e viceversa), qualcosa del genere. Tutto avviene come una backdoor sensoriale cruciale che consente il funzionamento dell’incubazione specifica del sonno. L’incubazione mirata del sogno può essere utilizzata come strumento di apprendimento in grado di migliorare il consolidamento della memoria.Il dispositivo Dormio, è un guanto con un sensore che viene posto sulla mano del sognatore.

Quando una persona si addormenta utilizzando il dispositivo, le tracce audio vengono riprodotte tramite un’applicazione associata, ad esempio “Ricorda di pensare a un albero” (il tema del sonno utilizzato nell’esperimento, condotto con 49 partecipanti). I sensori Dormio cercano dati fisiologici che indicano che la persona si è addormentata. In quel momento il sistema li sveglia brevemente, invitandoli a dire cosa gli passava per la testa mentre dormivano e lo registra nell’app. Dopo questa breve interruzione, si addormentano di nuovo e inizia un processo di sogni ripetuti, risvegli e registrazioni richieste, tutto focalizzato su uno stato ipnagogico diretto.

“L’incubazione dei sogni mirata è un protocollo per riattivare i ricordi durante il sonno in un modo che porta all’incorporazione della memoria specifica o dei ricordi correlati nel contenuto dei sogni”, spiegano i ricercatori nel loro lavoro pubblicato. nella rivista scientifica Consciousness and Cognition . “Lo scopo del presente studio è di valutare la capacità di Dormio di identificare il periodo di inizio del sonno e manipolare con successo il contenuto del rapporto sul sonno ipnagogico attraverso segnali verbali pre-sonno”.

Sebbene il sistema sia ancora in fase di perfezionamento, i risultati sperimentali suggeriscono che sembra influenzare con successo i sogni e può documentarne ampiamente il contenuto . Quando Dormio ha esortato i partecipanti a pensare a un albero prima e durante lo stato di sogno “borderline” , il 67% dei rapporti sui sogni raccolti dall’app menzionava riferimenti a un albero al risveglio da uno stato ipnagogico. Al contrario, i resoconti dei sogni di un gruppo di controllo, che non ha ricevuto il “consiglio” di Dormio, non contenevano alcun riferimento agli alberi.

Oltre ad aiutare a plasmare i sogni delle persone, i ricercatori affermano che il loro sistema Dormio e il protocollo di incubazione dei sogni potrebbero essere utilizzati per varie tecniche di apprendimento che coinvolgono il consolidamento della memoria basato sul sonno o come strumento per assistere la creatività e la risoluzione dei problemi spingendo le persone a ricordare consapevolmente il pensiero vivido e fluido dal loro stato ipnagogico.

“Questo non è sorprendente alla luce di personaggi storici come Mary Shelley o Salvador Dalí, che sono stati creativamente ispirati dai loro sogni. La differenza qui è che induciamo questi sogni creativamente benefici apposta, in modi specifici “, conclude Horowitz.

Era una questione di tempo prima che gli scienziati acquisissero il controllo dei sogni. Ben usato può essere un’ottima terapia per trattare paure, fobie o traumi del passato. Ma dobbiamo anche pensare quali sono i pericoli dei sogni lucidi. Se non sei un sognatore esperto potresti incontrare paralisi del sonno , rimanere intrappolato in un sogno, sperimentare falsi risvegli , incubi lucidi o non essere in grado di distinguere il mondo dei sogni dalla realtà. Possono essere in grado di accedere ai sogni, ma la grande domanda è: possono controllarli?

Cosa ne pensate del dispositivo realizzato dal MIT? È una svolta tecnologica? O può diventare un vero pericolo per le persone?

Riferimenti

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.