Le piramidi egizie e la loro “misteriosa connessione” con Orione (Video)

La teoria della correlazione di Orione è già diventata un classico da quando è apparso il libro “Il mistero di Orione”, scritto da Robert Bauval e Graham Hancock a metà degli anni ’90.

L’argomento principale della sua teoria è che le tre più grandi piramidi sull’altopiano di Giza (Cheope, Khafre e Micerinos) sono allineate seguendo uno schema del cielo, imitando le tre stelle che compongono la cintura di Orione.

A differenza di altre piramidi come quelle di Saqqara, non ci sono iscrizioni all’interno delle piramidi di Giza. Secondo Buaval, questa è un’anomalia e rappresenta una sfida per comprendere lo scopo del complesso della piramide di Giza.

Pertanto, uno degli strumenti disponibili per aiutarci a comprendere lo scopo del Complesso Piramidale di Giza sono le iscrizioni trovate in altre piramidi che spiegano lo scopo della struttura della piramide.

I testi della piramide dipingono un ritratto di quella che è stata definita una “religione delle stelle” egiziana.

In poche parole, al centro delle credenze religiose dell’antico Egitto c’era il concetto del viaggio spirituale del faraone risorto alla Costellazione di Orione per riunirsi con gli antenati dopo aver completato il loro soggiorno negli inferi o Duat.

Dal punto di vista di Buaval, è dalla destinazione finale del faraone nella Costellazione di Orione secondo i testi piramidali che possiamo capire lo scopo del complesso piramidale di Giza.

Ci sono 3 motivi principali per collegare il complesso piramidale di Giza con la costellazione di Orione. Questa teoria sostiene l’idea che le piramidi di Giza siano una replica delle 3 stelle che compongono la cintura di Orione.

Innanzitutto, tutte le Piramidi puntano verso la Via Lattea, la Galassia in cui si trova la Cintura di Orione.

Inoltre, la più piccola piramide delle 3 che compongono il complesso di Giza è disallineata in un modo che coincida con la disposizione delle 3 stelle che compongono la Costellazione di Orione.

Buaval si domanda anche se sia una semplice coincidenza che il Complesso Piramidale di Giza e la Sfinge siano stati allineati con la Cintura di Orione nel 10, 450 a.C. C.

Ultimo ma non meno importante, c’è la questione delle piramidi inspiegabili, che coincidono tutte nella direzione di Orione.

Nel complesso, questo insieme di coincidenze suggerisce che il complesso della piramide fu costruito come portale di proiezione per l’anima del faraone alla casa degli antichi nella costellazione di Orione, come indicato nei primi testi religiosi egizi trovati in la piramide di Saqqara.

Su questa base, sembrerebbe più plausibile considerare le Piramidi come una replica funzionale della Casa Ancestrale del Faraone nelle 3 stelle della cintura di Orione piuttosto che un simbolo destinato solo a celebrare la Maestà Imperiale del Faraone.

L’archeologia convenzionale non accetta la connessione con Orione e gli argomenti contro di essa includono il suggerimento che le Piramidi sono effettivamente allineate e non disallineate per riflettere le 3 stelle della Cintura di Orione come suggerito da Buaval.

Tuttavia, nel libro “Il mistero di Orione” ci viene presentata un’interpretazione alternativa che sembra unire le estremità libere in modi in cui la visione dominante non lo fa. 

Riferimenti UFO-Spain

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.