Tre persone sono state teletrasportate in un universo parallelo? (Video)

Oggi vi parleremo di un caso incredibile che si è verificato il 18 aprile 2004 nelle Adirondack Mountains, nello stato di New York, vissuto da un uomo di nome David Crow, che si è trovato di fronte a una scena che poteva ben corrispondere a un’anomalia dimensionale, forse un altro piano di esistenza.

Molti ricercatori teorizzano che i moderni avvistamenti UFO potrebbero corrispondere, almeno in parte, a piloti o osservatori dimensionali piuttosto che a entità aliene.

Il fenomeno è molto ampio, ha così tanti aspetti,  ed è così ricco di epiosodi inspiegabili che è difficile trarne delle copnclusioni soddisfacenti.

Il caso odierno potrebbe ben adattarsi a quella teoria che parla di ciò che chiamiamo tempo e di possibili dmensioni parallele in cui forse altri tipi di esseri umani si sono sviluppati proprio come noi, in altri universi paralleli …

Crow ha contattato il ricercatore Stephen Wagner del portale about.com. Quest’uomo, vice sceriffo e pensionato era in una battuta di pesca nel menzionato stato di New York con due ufficiali. Era notte ed erano appena arrivati ​​sulla costa dopo una buona giornata di pesca e mentre si avvicinavano alla loro barca sul molo videro qualcosa di abbagliante nel lago.

Una luce, blu, di un colore bluastro brillante cominciò a crescere gradualmente davanti ai loro occhi.

David Crow era in quel momento già al molo e stava legando la sua barca quando vide la strana luce.

La luce cresceva e diminuiva ciclicamente. Non poteva trattarsi un’altra chiatta, nemmeno dalle autorità. Sembrava galleggiare, elevandosi sopra l’acqua. L’hanno vista perfettamente. La sensazione era strana. Non sapevano se fosse qualcosa di meraviglioso o spaventoso. Si muoveva e ad un certo punto sembrava dirigesse verso di loro.

La luce cominciò a diminuire considerevolmente quando raggiunse il lato opposto e poi lentamente iniziò a scendere verso il suolo vicino a un silo di una fattoria proprio di fronte al lago. La fattoria non era  utilizzata da almeno dieci anni ed era un sito abbandonato e inospitale. I testimoni erano increduli e affascinati da “quella cosa” che si muoveva come uno yo-yo andando su e giù, fino a quando non si nascose dietro la grande casa nella fattoria . 

Dietro c’era un bagliore blu brillante ma non vedevano più la luce principale. Qualunque cosa fosse, sembrava essere atterrata davanti allo stupore dei testimoni, stupiti, inizialmente increduli, e ora totalmente terrorizzato.

Non sapevano cosa fare se andarsene o restare li. Erano veterani poliziotti, già in pensione e alla fine decisero di lasciare le loro chiatte e andare nell’area per indagare. Sciolte le corde della barca partirono remando forte nella direzione dell’incredibile fenomeno...

Con eccitazione gli uomini attraccarono la loro nave nella piccola diga della fattoria e avanzarono di 100 metri verso di lei. C’era la luce, ma non pulsava più. Ora la sua luminosità era costante e spettacolare. Una bellissima luce blu che aveva avvolto l’ambiente circostante.
Gli alberi, la casa di campagna, i loro volti. Cercarono il vecchio silo. Gli uomini corsero verso di lei, con slancio e senza paura. Volevano vedere l’origine di questa luce.
Volevano vedere se fosse un UFO oqualcos’altro.
Corsero fino a raggiungere l’altezza del silo e la luminosità improvvisamente smise di brillare. Improvvisamente gli uomini si accorsero che stavano correndo nella direzione opposta a dove stavano andando. I tre avevano in mano un coltello da tasca, che non ricordavano di portare quando si avvicinarono alla luce e quando guardarono indietro, quella meraviglia celeste era sparita.
Il testimone ha assicurato a Wagner di non aver mai visto nulla del genere.
Stavano correndo nella direzione opposta, come se provenissero dalla luce invece di andare verso di essa, come se in un piccolo momento della loro intera vita fossero stati in balia dell’intelligenza dietro a quella luce.
Gli uomini in quel momento potrtebbero aver attraversato un altra dimensione…
Il fenomeno del teletrasporto improvviso sperimentato dai tre protagonisti è stato analizzato in più casi e potrebbe avere a che fare con le incrinature nel tessuto spazio-temporale.
Ma chi o cosa provocherebbe qualcosa del genere?
Potremmo parlare di una lacerazione spaziale temporanea causata da un’anomalia dell’aria con la capacità di muoversi sia nello spazio che nel tempo, o almeno … con la capacità di trasportarci senza che ce ne accorgiamo. Quell’effetto “specchio” è piuttosto strano all’interno della casistica e potrebbe avere a che fare con l’esistenza di universi paralleli in cui tutto avrebbe un equivalente … inverso, cioè gli uomini potrebbero essere stati sbalzati in un universo alternativo in cui tutto era identico un univeso “specchio”.
Voi cosa ne pensate?

Riferimenti Ufopolis

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.