Una struttura artificiale simile a una faccia gigantesca è stata scoperta in Antartide (Video)

La vastità dell’Antartide è impressionante. Nonostante sia il quinto continente più grande, che contiene il 70 percento dell’acqua dolce del mondo, la maggior parte della sua superficie rimane in gran parte inesplorata, per non parlare di ciò che potrebbe esserci sotto il ghiaccio.

La scoperta dell’Antartide da parte del mondo occidentale rimane controversa su chi l’abbia veramente fatta, ma è generalmente accettato che la data della scoperta del continente ghiacciato sia intorno al 1820. Sebbene ci siano state teorie alternative che affermano che la sua scoperta sia avvenuta molti secoli prima da parte di civiltà extraterrestri. E questo ci porta a una nuova scoperta, questa volta tramite Google Earth.

Una struttura artificiale simile a una faccia gigantesca è stata scoperta in Antartide attraverso Google Earth . L’utente di Instagram “ufo_scandinavia” ha pubblicato un video in cui mostra alcune immagini la scorsa settimana che mostrano la strana anomalia che sorge dalla neve.

La struttura sembra avere una bocca, un naso e almeno un occhio, mentre l’altro sembra essersi eroso. L’anomalia è stata trovata qua: 72 ° 00 ’36 .00 “S, 168 ° 34′ 40.00” E .

Migliaia di utenti hanno visto il video da quando è stato pubblicato il 20 agosto e molti hanno offerto le loro spiegazioni per la strana formazione, concordando sul fatto che l’enorme struttura è una sorta di megastruttura costruita da antiche civiltà dell’Antartide.Lo scioglimento del ghiaccio causato dall’aumento delle temperature sta facendo emergere i segreti nascosti dai ghiacci fino ad oggi..

Questa scoperta è stata collegata alle diverse piramidi trovate in Antartide . Gli esperti del settore hanno affermato che tali piramidi sono opera di civiltà antiche o extraterrestri. In generale, quando viene menzionata la questione delle entità anomale nella tundra meridionale del nostro pianeta, vengono menzionate anche le spedizioni antartiche dell’ammiraglio Richard Byrd, Operation Highjump e Deep Freeze.

Tra il periodo della Grande Depressione e la Seconda Guerra Mondiale, l’ammiraglio Richard E. Byrd della Marina americana. UU., Fu un pioniere nell’esplorazione di entrambi i poli. Dopo una moltitudine di viaggi nei territori artici, c’è una storia di Byrd che attira l’attenzione: il suo volo record sul Polo Nord. Secondo un capitolo del diario scritto durante il suo volo polare, Byrd trovò un clima caldo e lussureggiante con creature simili a mammut e un’antica razza umana che abitava l’interno della Terra .

Il suo aereo fu intercettato nell’aria e costretto ad atterrare da una sorta di entità, che alcuni credono fossero alieni antartici o una razza di entità che vivono all’interno della Terra. Al momento dell’atterraggio, fu ricevuto da emissari di alcune civiltà sconosciute, che espressero preoccupazione per l’uso delle bombe atomiche da parte dell’umanità durante la seconda guerra mondiale e nominarono Byrd come loro ambasciatore per tornare negli Stati Uniti e trasmettere il loro messaggio.

La verità è che sia la struttura trovata in Antartide che la storia dell’ammiraglio Byrd sembrano dimostrare l’esistenza di antiche razze extraterrestri nel continente più meridionale della Terra.

Ma altri hanno una spiegazione più banale, sarebbe una struttura puramente naturale e casuale, solo del ghiaccio con alcune crepe. Quindi sarebbe una pareidolia, il fenomeno di vedere facce, figure o forme in schemi e luoghi dove non ce ne sono. È certamente una formazione molto curiosa, che può essere una pareidolia, ma potrebbe anche essere una struttura di origine extraterrestre…

Il diario di Byrd e la Terra Cava

Pubblicato da Hack the Matrix su Sabato 6 luglio 2019

Riferimenti

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.