Hack The Matrix
Ufo e Misteri

Copertina storica: “We’re Not Alone” di National Geographic (Video)

loading...

Sulla copertina del mese di marzo 2019, National Geographic rompe tutti i principi stabiliti dell’élite che nasconde il più grande dei segreti.

E sul tavolo di discussione mette uno degli argomenti che più ha attirato l’uomo da tempo immemorabile: NON SIAMO SOLI.

Quindi la domanda è cambiata per l’astrofisico Andrew Siemion dell’Università della California. Quindi, per lui è: come li troviamo? Ma secondo noi extraterrestri sono già qui.

Stanno già vivendo da molto tempo nelle profonde caverne del mondo intraterrestre e camminano persino tra noi. Come i rettiliani, i grigi scuri, i draconiani e anche gli arturiani. Ed in Norvegia c’è un gruppo di cosiddetti alti bianchi.

E ce ne sono molti altri, si dice che ci siano circa novanta diverse razze extraterrestri, che sono state catalogate attraverso descrizioni e rapporti di testimoni.

Esistono dei portali dimensionali che non solo appaiono nei cieli della Terra, ma nello stesso Sole, e la sonda SOHO della NASA li ha fotografati. I portali dimensionali, appaiono come strani dischi che riflettono la luce del Sole, e che compaiono e scompaiono in modo ciclico, con una progressione lineare che non è casuale.

E questi portali dimensionali sono il modo con cui le razze extraterrestri si muovono sia sulla Terra che nell’universo. E quelle rare formazioni che appaiono nei cieli del mondo, sono il loro modo di entrare e uscire. Siamo quindi osservati.

Ma fingono dicendo che qui non ci sono civiltà extraterrestri e sollevano i loro potenti telescopi per cercarli oltre il Sistema Solare

Quando proprio qui, una battaglia silenziosa sta succedendo sopra le nostre teste e molto vicino alla nostra atmosfera. Quanti oggetti stellari sono caduti negli ultimi tempi?

Potrebbero essere astronavi che vengono distrutte molto vicino a noi e che precipitano attratte dalla gravità della Terra in un modo quasi perpendicolare che non è la normale entrata di un meteorite.

Ma anche un’altra grande battaglia dell’umanità viene combattuta: La Rivelazione! che non siamo soli, che siamo accompagnati da altre razze extraterrestri.

E tutto questo è già iniziato, per quanto possa sembrare semplice e complicato allo stesso tempo, nel contenuto della copertina di National Geographic del mese di marzo di quest’anno. E quando loro, gli astronomi rivolgono gli occhi al cielo, noi sappiamo che sono già qui.

Così, in un’intervista al National Geographic, l’astrofisica Sara Seager del Massachusetts Institute of Technology. Dice che cercheranno in tutti i pianeti dell’universo tranne quelli che già conosciamo, quelli che ruotano attorno al nostro sole.

Ci sono almeno 100.000 milioni di stelle nella Via Lattea che significa che ci sono almeno 25.000 milioni di luoghi in cui la vita potrebbe già esistere da molto molto tempo…

Riferimenti UFO-Spain

loading...

Related posts

La telecamera della ISS ha filmato uno strano incontro tra due oggetti bizzarri sopra le nostre teste

Bambino prodigio dice che l’esperimento scientifico (CERN) ha distrutto il nostro universo: “Viviamo in un universo parallelo vicino al primo”

La morte misteriosa di due scienziati che avrebbero scoperto Nibiru

Inline
Inline