Hack The Matrix
Ufo e Misteri

Mussolini e gli Ufo…

loading...

tratto da Adesso parlo io. Un Mussolini rivoluzionario, scandaloso e sorprendente – Roberto Guerra – Armando Editore – Roma   (2019)

IO E … ET

Mi permetto di rivelarvi un aneddoto, ancora poco noto. Nessun Mio volo pindarico: qualcuno, visto che Faccio riferimento a extraterrestri ed Ufo, potrebbe pensare a un . ..Duce fuori di testa, che magari si è confuso con le armi segrete tanto discusse di Hitler, invece qualcosa di reale ci fu veramente, quanto Lo lascio in sospeso…

L’ufologia, ovvio, è tutt’oggi come ieri, (Ero comunque Uomo pensiero-azione , poco incline ai misteri) una pseudoscienza, affascinante ma in-credibile, per creduloni non necessariamente poco colti (anche alcuni scienziati).

Tuttavia, chiarito il metodo…, certo irrazionale paradossalmente, a volte, stimola intuizioni e anche ricerche scientifiche fino a vere e proprie nuove branche nient’affatto da sottovalutare o relegare nelle scienze di frontiera.

Senza i visionari ufologi, l’esobiologia, ovvero la disciplina scientifica che ricerca la vita aliena nell’universo, forse non si sarebbe mai sviluppata: persino Margherita Hack, nota scettica e atea dichiarata, in tal senso è possibilista. In Italia, pur ambiguo e credente…, lo stesso sociologo Roberto Pinotti ha dato all’ufologia una certa quantomeno dignità culturale, vista anche come particolare futurologia.

Più in generale le ricerche a suo tempo di Asimov, Sagan e altri, rigorosamente scientifiche, dimostrano, matematica, fisica e biologia docet, la probabile esistenza di extraterrestri e persino civiltà aliene.

Insomma i famosi marziani da qualche parte nell’oceano infinito delle stelle e delle galassie quasi certamente ci sono: non sono mai arrivati sulla Terra, difficilmente ci saranno mai contatti o incontri ravvicinati, per questioni anche complesse, non solo tecnologiche (il celebre Progetto Seti o altri..hanno finora dato risultati zero!), ma certa metafora… siamo ancora alle Colonne d’Ercole dell’universo, appare probabile.

Infine, sempre circoscritto nello specifico il fenomeno, per dirla con Jung, una nuova mitologia moderna allo stato nascente, valido perciò in quanto Immaginario tecnoscientifico..ma puramente virtuale, risponde in tal senso a certa domanda genetica della specie umana, riassumibile storicamente magari nell’aforisma splendido di un certo Pascal, filosofo e matematico:“Il cuore ha le sue ragioni che la Ragione non conosce”.

Sempre, quindi, in tale prospettiva, anche alcune clamorose curiosità, quasi aneddoti, magari apparentemente marginali per il contesto e i personaggi celebri per ben altre vicende storiche, meritano attenzione:

un esempio, riguardante infatti gli Ufo, è persino il regime fascista, addirittura Me stesso, il ..Duce; già, senza quasi Saperlo a suo tempo, dopo alcuni eventi misteriosi, Fondai praticamente l’ufologia o la cosiddetta attuale esobiologia!

Una recente puntata di Voyager ha dedicato ampio spazio ad un episodio del ventennio già conosciuto, arricchendolo di note insospettate e almeno suggestive: Voyager, una delle trasmissioni (ma tra le migliori) “pseudoscientifiche” più seguite nel palinsesto televisivo nazionale pubblico, in tal senso a volte anche piacevole, altre e spesso francamente irritante, in quanto stuzzicante proprio la credulità generale.

Nel giugno 1933, riportato ad esempio da Il Resto del Carlino in data 11 4 2000, “un aeromobile

sconosciuto precipitò su Milano (sarebbe precipitato ndr.) e il duce ordino: silenzio assoluto!”.

Ecco quindi le origini italiane di certe leggendarie armi segrete di cui, come noto, si vagheggiò … live, durante il ventennio fascista e in particolare nella seconda guerra mondiale: si sapeva già di un presunto Raggio della Morte, addirittura oggetto di ricerca da parte di un certo Guglielmo Marconi.

In Voyager si riporta una intervista di un certo Milani che riferisce di tarde ed esplicite comunicazioni dirette da parte di altro scienziato dell’era …mussoliniana.

A quanto pare esisterebbero pure dei disegni del Disco Volante Meteora come fu segretamente battezzato l’oggetto alieno di Milano, appunto molti simili all’iconografia degli Ufo.

Sempre secondo il “testimone”, l’Ufo sarebbe stato ampiamente studiato dalla Mia scienza fascista e ci sarebbero stati tentativi concreti di costruire la nuova aeromobile caduta dal cielo, altro segno del Mio destino, del Duce (forse sghignazzerebbe qualche comunista!).

Avrei istituito – sempre si afferma (né confermo, né smentisco!) a suo tempo una struttura segreta chiamata Gabinetto RS/33(RS ovvero Ricerche spaziali), un pool di scienziati guidato proprio da Marconi per analizzare e verificare la fattibilità dell’Ufo… sopra Milano, tra cui l’astronomo Gino Cecchini.

Insomma, la prima Area 51 fu a Milano, copione analogo, subito censura e versione ufficiale, “solo un meteorite”, mentre il Pool scientifico iniziava l’attività. E in contro- luce ancor più eretico e divertente il gioiello satirico di Guzzanti di qualche tempo fa, “Fascisti su Marte”, curiosamente sottovalutato dalla casta culturale e del cinema italiano (e dai politicanti), sorta di “Grande Dittatore” alla Chaplin, in versione, ovvio, minimalista e postmoderno.

Va da sé, il Sottoscritto con tale atto ufficiale, storia accertata quest’ultima, storicamente conquistò un altro primato, di cui mai Mai mi vantai!

Insomma: Fui il primo Ufologo, l’Italia quasi prima sede della moderna esobiologia! Guiness, ironicamente sopravvissuto a tutti gli altri….cancellati e- o al massimo relativizzati dalla nota tragedia della seconda guerra mondiale e dalla disfatta storica Mia e del fascismo!

di Roby Guerra per Hackthematrix

INFO

 https://www.armandoeditore.it/catalogo/adesso-parlo-io/

©Riproduzione Riservata

loading...

Related posts

Una telecamera di sicurezza registra il fantasma di un bambino che attraversa il giardino di una casa (Video)

Gli esseri umani devono allinearsi alla frequenza della Terra

La mummia “aliena” a tre dita scoperta in Perù non è una bufala! (Video)

Inline
Inline