Hack The Matrix
Controinformazione

Il governo degli Stati Uniti pubblica “per errore” i dati sulle armi psicotroniche e sul controllo mentale a distanza

loading...

È questo il momento in cui una teoria della cospirazione diventa realtà? Secondo i rapporti, questi documenti descrivono in dettaglio le armi psicoelettroniche e il controllo mentale a distanza, e sono stati “accidentalmente” inviati a un giornalista.

Non è un segreto che le varie agenzie governative degli Stati Uniti vogliano nascondere tutti i tipi di segreti, ma solo un vero teorico della cospirazione sospetta che le “armi psicotroniche” siano uno di questi segreti. L’informazione è stata rivelata nei documenti “segreti” inviati “per caso” a MuckRock, un’agenzia di stampa specializzata in elaborazione delle richieste per la ‘libertà di informazione’ (FOIA), una legge che garantisce ai cittadini il diritto di accedere alla informazioni da parte del governo federale.

Tutto è cominciato quando il giornalista Curtis Waltman ha scritto al Washington State Fusion Center (WSFC), un’agenzia di sicurezza responsabile del trattamento dati di stato contro il terrorismo e gli estremisti, la richiesta di informazioni sulla Antifa (movimento antifascista) e gruppi di supremazia bianca.

Tra i documenti ricevuti in seguito via mail, Curtis ha anche ricevuto uno strano file zip dal titolo “EM Effects on the Human Body”. Una volta estratti i file, ha trovato le seguenti informazioni:

I documenti, che a quanto pare sono stati inviati per caso, offrono una serie di illustrazioni che mostrano diversi dispositivi e tecniche che mirano a manipolare la mente umana. Il totale controllo mentale. Il file presenta anche dettagli sulle armi che usano la forza elettromagnetica per provocare un grande dolore in certe persone.

Alcune delle immagini nel file zip sembrano essere parte di un articolo pubblicato nel 1992 sulla rivista australiana Nexus, che parla di una causa intentata da John St. Clair Akewi contro la NSA (National Security Agency). Aweki ha detto che l’NSA ha “la capacità di uccidere segretamente cittadini statunitensi e di eseguire operazioni di controllo psicologico per rendere certe persone  pazze”.

Che cospirazione … giusto? La rivista di notizie si concentra su fatti inesplicabili, teorie cospirative, medicina alternativa e altri argomenti. Secondo gli editori della rivista, hanno cercato di coprire il caso nel 1996, ma non sono riusciti a fornire al protagonista maggiori dettagli:

“Abbiamo chiamato il signor Akewi per dare seguito allo sviluppo della sua causa, ma ci ha detto con fermezza e gentilezza che non poteva parlare di nulla che avesse a che fare con il caso al telefono e ha riattaccato”.

È ampiamente accettato che gli Stati Uniti e altre potenze mondiali hanno sperimentato una vasta gamma di possibilità offerte dal controllo mentale, ma i documenti trapelati qui non sembrano ufficiali. Tuttavia, sono un’altra prova schiacciante del grande interesse che, il governo degli Stati Uniti ha nelle tecnologie che permettono di manipolare la mente umana e del suo uso come strumento per scopi geopolitici e militari.

Waltman ha detto di non avere idea del perché il file compresso sia stato incluso in ciò che gli è stato inviato. Secondo i rapporti, la WSFC non ha ancora risposto in merito.

#hackthematrix

 

 

loading...

Related posts

Le élite globali finanziarie si preparano per la Terza Guerra Mondiale

Ferrara, una città in decadenza

CONTROINFORMAZIONE “Fake News, Colti In Flagrante”. Il Video Che Mostra La CNN Mentre Organizza Un Sit In