Hack The Matrix
Controinformazione

Naomo alla riscossa (vol.2)

loading...

Un anno dopo il successo di “Naomo”, “Naomo contro tutti” e “SuperNaomo”, eccoci qui con un nuovo capitolo, che vede ancora una volta protagonista la persona più in vista a Ferrara. “Dopo questo però basta, eh!” gridano dalla redazione.
Come poteva mancare una sezione dedicata alla saga più coinvolgente, seguita più di Dragonball, ed istruttiva dell’era moferna?
Seguiremo molto più da vicino e affronteremo in maniera epica le ultime disavventure, di Nicola “Naomo” Lodi, responsabile sicurezza immigrazione della Lega Nord di Ferrara, oltre che inviato WWF (e tante altre cose) per la protezione e salvaguardia della specie protetta dei tritoni crestati. Ecco come inizierebbe il tutto:
“Al tempo degli abusivi del Palaspecchi, dell’esercito italiano e dei ladri di biciclette che spadroneggiavano sull’area stadio di Ferrara, il popolo estense invocava il soccorso di un eroe per riconquistare la libertà. Finalmente arrivò Naomo, l’invincibile barbiere leghista forgiato dal fuoco di mille dibattiti. La lotta contro il burkini, ilanci di materassi, i festini abusivi sugli yatch motovedetta e gli immigrati in zona GAD furono affrontati con indomito coraggio da colui che solo poteva cambiare vla Padania…HIIYA!”
Nel caso in cui i poveri cittadini italiani si sentano in pericolo possono sempre contare sul punto d’ascolto “Dillo a Naomo”, ovvero un piccolo angolo del suo negozio in cui cittadini e clienti hanno la possibilità di esporre i problemi più sentiti all’esponente leghista. Ma l’anno fantastico di Naomo non si conclude certamente così!
Altri avvenimenti hanno segnato i suoi verdi giorni: elezione a segretario comunale Lega, striscione di benvenuto ai militari dell’ersercito, N cortei per la città, l’utilizzo di 40kg di gomgel dell’iper Tosano, la campagna contro le pericolose bombole del gas e vari sgomberi.
Ma la vera novità dell’anno è la sua nuova attività di “Agenzia di Viaggi”, dove il viaggio viene totalmente spesato dai Leghisti.
Ovviamente anche la meta è a loro discrezione ma verte prevalentemente in Romania ed Africa, famose mete turistiche, con tutti gli optional inclusi.
L’unico requisito per poter partecipare al viaggio è quello di prendere solamente il biglietto d’andata, purtroppo il ritorno non è compreso nel prezzo.
Certamente il nostro barbiere di fiducia non si è dimenticato delle sue storiche battaglie e ogni giorno ne aggiunge un’altra al suo chilometrico libro di rancori.
In estate mentre era impegnato a scovare le anguille straniere nelle valli di Comacchio, si accorge di un nuovo tipo di vestiario insolito e blasfemo: il Burkini.
Naomo corre subito in biblioteca Ariostea per trovare una soluzione a questo vuoto normativo; ne esce dopo 4 giorni con una proposta geniale, ovvero liberalizzare il burkini in piscina o vietarne l’uso a seconda dei casi, che verranno scelti dal lancio di una fetta di salame a mò di monetina proveniente dalla Sagra di Madonna Boschi.
Detto questo speriamo che i lettori non siano rimasti delusi. Al massimo scriveranno un altro articolo su Naomo il prossimo anno.

Di Vampirino RUSPAnte

Questo articolo è stato preso da “il Vampiro” in vendita nelle migliori edicole di Ferrara.

Un saluto a tutta la fantastica Redazione de “il Vampiro” Iniziativa realizzata grazie al Fondo Culturale 2017/2018 dell’Università degli Studi di Ferrara.

Copie disponibili anche presso l’Edicola Duomo di Ferrara.

loading...

Related posts

Perché Obama appoggia Renzi per il si. Insieme a qualche altro.

Deputato di Forza Italia: “Carcere per chi non vaccina i propri figli”

Blue Whale, tragedia sfiorata in Italia: 17enne salvato dal suicidio, scatta l’emergenza nelle scuole