Hack The Matrix
Articolando tra le Stelle

LA MAGIA DEI GATTI

loading...

L’articolo che vogliamo condividere con Voi oggi nella rubrica “Articolando tra le Stelle” di Hack the Matrix riguarda il potere magico dei nostri amici felini, i Gatti.

Prima di concentrarci sul loro misterioso fascino e potere, facciamo un salto indietro nel tempo. L’antico Egitto rappresenta, anche questa volta, punto cardine dell’argomento.

“Tu sei il Grande Gatto, il vendicatore degli Dei e il giudice delle parole, quelle che presiede i capi sovrani e governa il grande Cerchio; tu sei davvero il Grande Gatto.” (Iscrizione nella Valle dei Re)

Noti con il termine Mau, gli antichi Egizi li consideravano sacri. I gatti sono addomesticati da circa diecimila anni. In antichità vi era un legame fra gatti e leoni, infatti ricordiamo la Dea Leonessa e la Dea Gatta, rispettivamente Sekhmet (di cui in un precedente articolo abbiamo comunicato la recente scoperta di 27 statue) e Bastet.

DEA BASTET

Bastet veniva rappresentata con sembianze di gatto. I gatti solitamente hanno un senso di protezione verso il padrone, per questo la Dea veniva raffigurata così simbolicamente poiché era considerata come una buona madre. Viene ricordata come una delle divinità più importanti, Dea della casa, della fertilità, delle nascite, dei bambini, delle donne, e svolgeva compito di protezione contro il male.

Il gatto maschio era sacro ad Osiride poiché le pupille degli occhi cambiano aspetto alla luce del Sole, mentre la gatta femmina ad Iside per lo stesso motivo ma in riferimento alla Luna, dato che nelle notti di Luna piena gli occhi brillano maggiormente.

Data la sacralità di questa creatura, la pratica di mummificazione venne applicata anche su di loro. Se moriva un gatto di una persona benestante, aveva diritto ad una sepoltura onorevole.

Ma il valore simbolico del gatto nella storia non si ferma all’Antico Egitto, ci sono molti episodi che lo confermano, anche se purtroppo non tutti positivi.

Nel medioevo il povero micio era considerato una manifestazione del male ed era perseguitato alla pari delle persone accusate di stregoneria. Molti ancora oggi credono alle sciocche superstizioni associate ai gatti, prima fra tutte “il gatto nero che ti attraversa la strada”.

Un mito da sfatare invece è la convinzione che il gatto si affezioni alla casa e non alle persone, non è così. A testimonianza di questo citiamo alcuni episodi:

In California nella città di Bakersfield, un bimbo che andava su e giù con la sua biciclettina, viene improvvisamente aggredito da un cane che lo afferra cercando di portarlo verso la strada. Tara, l’eroica micia di casa corre in difesa del suo padroncino e riesce a mettere in fuga il cane.

Restando in Italia, la notte del 28 agosto 2014, la gattina “Zuppa” riesce a dare l’allarme miagolando forte e salvando le sue padrone Francesca Petri e la figlia Annamaria Biagini da un incendio. L’alimentatore della tv era andato in corto circuito. Grazie alla micia che con i suoi miagolii ha svegliato le sue amiche umane, l’incendio è stato fermato prima che si sviluppasse oltre.

Questo caso vede invece protagonista “Smudge” gatto da guardia. Ethan e Ashton sono due fratellini di 5 e 2 anni che giocano nel loro giardino a Doncaster nel Regno Unito. Alcuni bimbi più grandi iniziano a dar loro fastidio, ma quando dalle parole passano ai fatti, Smudge esce da sotto l’auto e salta addosso a quello che aveva spinto a terra il suo padroncino, mettendo così in fuga i bulli piangenti.

Ma il valore dei gatti non si ferma qui.

Come i loro amici cani, vengono ormai adottati spesso nelle terapie (Pet Therapy) di persone malate, sembra che riescano ad entrare in sintonia con l’uomo. Sentono il suo stato d’animo e quindi agiscono di conseguenza. Accarezzare un gatto (come anche i cani), libera delle endorfine che agiscono in modo positivo sul cervello umano.

Vengono inoltre attribuiti “poteri magici” ai nostri amici felini. Pare siano dotati di una sensibilità che va oltre i nostri cinque sensi, permettendo loro di percepire cose che l’occhio umano non vede. Infatti chi ha in casa un gatto, lo avrà certamente notato fissare per un certo tempo un punto nel vuoto, dove noi non vediamo nulla. Hanno la capacità di vedere esseri di altre dimensioni.

Un’altra cosa che bisogna sapere su di loro è che sono vere e proprie spugne viventi di nagatività, assorbono tutte le nostre energie negative, sopratutto mentre dormiamo. Proteggono inoltre i nostri corpi astrali durante i viaggi astrali e ci accompagnano durante la nostra evoluzione.

Spesso si nota il gatto appolaiarsi sopra i bambini col musetto vicino alla bocca. Un tempo c’era l’errata credenza che così facendo rubassero l’anima del bambino, cosa assolutamente non vera, il gatto lo protegge. Se notate il vostro gatto gironzolare per casa e poi fermarsi in un punto particolare, probabilmente deve equilibrare energeticamente il posto.

I Gatti sono magici. Se entra un gatto nelle vostre vite amatelo, è giunto a Voi per un preciso motivo.

Articolo di Rosy & Maya – Hackthematrix

loading...

Related posts

LA GRANDE MALATTIA DEL MONDO: IL DENARO

EMOZIONI: AFFASCINARONO ANCHE I NOSTRI CREATORI

COSA SONO GLI STARSEED