Hack The Matrix
Controinformazione

Un gigantesco foro misterioso si è aperto in Antartide

loading...

 “Stiamo ancora cercando di capire cosa sta succedendo”, Kent Moore.

Un foro grande come il Lago Superiore (560 chilometri di lunghezza) si è aperto in Antartide, e gli scienziati non sanno il perché.

Il gigantesco e misterioso buco “è di dimensioni  notevoli”, ha detto il fisico atmosferico Kent Moore, professore presso il campus di Mississauga dell’Università di Toronto, al telefono:

Sembra che qualcuno abbia fatto un buco nel ghiaccio.

Un’immagine del buco nel ghiaccio marino. Immagine: MODIS-Aqua via Worldview di NASA; grafica di AMSR2 ASI attraverso l’Università di Brema.

 

Le acque che circondano il ghiaccio marino, come in  questo caso, sono conosciute come polynya, una vera e propria area di mare navigabile.Si forma nelle regioni costiere dell’Antartide, ha detto Moore. Ciò che è strano, tuttavia, è che questa polynia è “molto profonda nella crosta di ghiaccio”, ha detto, si deve essere formata attraverso altri processi che non comprendiamo.

Moore:

Questo foro si trova a centinaia di chilometri dall’area costiera del ghiaccio. Se non avessimo un satellite, non sapremmo nemmeno della sua esistenza. (Misura 80.000 k ㎡).

Questa massa pollinica è stata osservata nello stesso luogo, nel mare di Weddell dell’Antartide, nel 1970, secondo Moore, che lavora con il gruppo Southern Ocean Carbon and Climate Observations and Modelling (SOCCOM) , con sede presso la Princeton University. Per analizzare cosa stava succedendo, a quel tempo, gli strumenti di osservazione degli scienziati non erano come quelli che possediamo oggi, per cui il buco è rimasto un  fenomeno inspiegabile e non si è riuscito a fare approfondimenti. Poi scomparve per quattro decenni, fino all’anno scorso, quando si è riaperta per poche settimane. Ora è tornato.

Moore ha aggiunto:

Questo è il secondo anno consecutivo che si è aperta dopo 40 anni dalla sua scoperta. Stiamo ancora cercando di capire cosa sta succedendo.

Il cambiamento climatico, che sta cambiando il mondo, incluso l’Antartide potrebbe essere la causa della formazione di questo foro. Ma Moore ha detto che è “prematuro” per dirlo. Gli scienziati possono dire con certezza che la polynya avrà un impatto maggiore sugli oceani.

Moore ha spiegato:

Una volta che il ghiaccio marino si scioglierà, ci sarà un enorme contrasto di temperatura tra l’oceano e l’atmosfera.

L’acqua più fredda e densa affonda nell’oceano invece l’acqua più calda viene alla superficie e questo potrebbe tenere aperta la polynya.

Utilizzando osservazioni da satelliti e robot in acque profonde, Moore ed i suoi collaboratori stanno lavorando a una ricerca inedita per trovare delle risposte.

Moore ha detto:

Rispetto a 40 anni fa, la quantità di dati che abbiamo è incredibile.

L‘Antartide sta subendo cambiamenti enormi in questo momento e capire perché un enorme foro si possa aprire improvvisamente è la chiave per comprendere cosa ci sia gioco.

Poiché è al di là della portata del cittadino medio, con l’accesso dei dati consentito solo agli scienziati, l’Antartide è la fonte di molte speculazioni e teorie di cospirazione. Quando ci sono anomalie soprattutto in quella regione, cominciano  a sorgere  i sospetti che forze esterne stiano agendo. Guardate il messaggio inviato da un utente di Twitter, chiamato Cara Brookins, che, naturalmente ironicamente, coinvolge gli alieni in questa equazione.

Il buco gigante misterioso divide il ghiaccio in Antartide. O il nostro pianeta si sta spezzando, o le navi aliene, in stato di letargo da molto tempo, stanno emergendo.

Naturalmente noi non escludiamo nessuna ipotesi.

A cura di  Hackthematrix

 

loading...

Related posts

La strana sensazione di non appartenere a questo Pianeta

L’immigrazione marcia secondo il piano previsto dal Nuovo Ordine Mondiale

Il meglio e il peggio dell’Italia ad Amatrice