Hack The Matrix
Controinformazione

Giuseppe Povia a Ferrara per svegliare i “bimbiminkia” e non solo

loading...

Venerdi 17, Giuseppe Povia arriva a Ferrara a “cantare di economia..”
Suona strano vero? Povia che ci parla di economia?
Si Povia, il noto cantautore che ha vinto il Festival di Sanremo 2006 con il brano Vorrei avere il becco, approda a Ferrara nel primo pomeriggio alla Sala Estense.
Si presenta nella sua semplicità, jeans e maglioncino grigio. Nel pomeriggio incomincia le sue prove per la serata che lo aspetta. Sta montando i video sul suo MAC, quelli di presentazione, quelli che citano documenti e fonti ufficiali, quelli che hanno resa schiava l’Europa a favore di poche persone, di banche, di multinazionali.
Sul palco c’è Claudio Pisapia del Gruppo Cittadini Economia Ferrara (GECOFE) che prende in mano la chitarra canta e suona, un’altra dote nascosta di questa splendida persona (giudizio mio personale). C’è Luca Cavicchi ad aiutare il gruppo ci sono gli amici di Povia, ci sono io a curiosare, l’aria che si respira è positiva, sembra una famiglia.

Claudio Pisapia e Giuseppe Povia

Sistemato tutto, anche un video che proprio non voleva partire ci si rilassa un attimo si fanno due chiacchere, si commentano post assurdi sull’arrivo di Povia a Ferrara. E noi a leggere un post in particolare addirittura di un “amico” che diceva così: “Volete un mondo in cui un cantante vi spieghi l’economia? Prego, è tutto vostro… Vige un sistema democratico in cui tutti sono liberi di esprimere le proprie opinioni. Ma di opinioni si tratta. Sappiatelo! Cioè di parole prive di fondamento, aria fritta che produrrà ulteriore confusione e non smuoverà alcuna coscienza, come invece ritengono gli esaltati fans di Povia e chi ne ha organizzato l’evento… Avremo fatto un bel passo in avanti verso la dissoluzione dell’anima. E i bambini fanno oh… che meraviglia!”
Povia sorride, Claudio deluso e io che sorrido ancora di più… Gente che sa fare solo a criticare e stare dietro ad una tastiera mentre noi siamo sempre in campo mettendoci la faccia senza nessun timore come al solito e ottenendo consensi a livello nazionale.
Chiusa questa triste parentesi, la serata ha inizio la sala è gremita. Pisapia fa la presentazione e che presentazione!! Entra Giuseppe si presenta con disinvoltura ci saluta e incomincia a cantare e a “suonarle”. Ci parla dei poteri forti che comandano il mondo, proprio come il titolo della sua canzone (Chi comanda il Mondo?). Ci parla dei trattati internazionali firmati dai nostri politici, con tanto di slide che fanno scorrere questi contratti di schiavitù per i poveri cittadini dormienti.


Ci spiega come non avere una nostra moneta, una nostra sovranità, ci rende schiavi dell’Europa, insomma molto in sintonia con quello che ho approfondito in questi anni…
Povia canta, ci spiega cos’è il debito pubblico e lo fa dopo molti anni di studio sull’economia e non da principiante allo sbaraglio come ritiene qualcuno. Nomi, cognomi, trattati, Giuseppe mette nero su bianco quello che dice supportato dall’ottimo Claudio Pisapia che questa sera mi ha proprio stupito. A proposito ragazzi il debito pubblico non esiste mettetevelo nella testa.
Il binomio Pisapia/Povia funziona alla grande la gente ascolta, chi incredulo su quello che si sta dicendo sul palco con dati alla mano e sguardi persi, come dire, che succede? Semplice ci stanno fottendo.
Le stesse persone incominciano ad applaudire e canticchiare con Povia capiscono che sta dicendo le cose come stanno veramente senza censura…
Poi entra un altro Claudio, che di cognome fa Bertoni. In due minuti si unisce ai discorsi di economia citando anche amici scomparsi prematuramente.
Bertoni parla in maniera sciolta e semplice aggiungendo concetti e riflessioni, parlando con il cuore al pubblico ricevendo un grande applauso.
La serata scorre velocissima e finisce all’entrata dove mi fermo con Giuseppe a parlare un pò mentre gli amici ci fotografano. “Giuseppe sei un grande e trasmetti molto grazie di essere venuto… Lui mi abbraccia e mi ringrazia, dicendomi “Sergio teniamo duro domani vengo a leggere sul tuo sito..”..

Giuseppe Povia e Sergio Tracchi

Belle parole un abbraccio sincero. A Giuseppe trattare questi argomenti è costato molto (24 querele solo per la canzone Chi Comanda Il Mondo?) anche la sua carriera da cantante ha moltissimi paletti.
Caro Giuseppe ti stimo molto per quel che fai e per il messaggio che tu porti in giro per l’Italia. Ricordati che non sei solo sono in tanti a pensarla come te e a sapere la verità, me compreso.
Questo è solo un piccolo riassunto della serata ferrarese con Giuseppe Povia, una serata che non dimenticherò.
Grazie Giuseppe.

di Sergio T. – Hackthematrix
PS. Un ringraziamento speciale al Gruppo Cittadini Economia Ferrara (GECOFE)

loading...

Related posts

Questa auto è alimentata da acqua salata: 920 HP, velocità massima 217,5 MPH

PERCHE’ I CONTROLLORI CI STANNO AVVELENANDO?

Facebook è Matrix