Hack The Matrix
Controinformazione

Hack The Matrix spopola nel web: milioni di visite

loading...

Il sito magazine futuribile di Sergio Tracchi: intervista al blogger di Ferrara.

Il web è pieno di sorprese, il bello della democrazia elettronica. Anche in campi ostici come certi misteri della scienza, della Nasa, degli Ufo e della magia. Da Ferrara, spicca Hack the Matrix di Sergio Tracchi, viaggiatore virtuale nel futuro anteriore e nel futuro prossimo, con sguardi controculturali verso il presente. Nostra intervista esclusiva per Blasting News.

La misteriosa cibernetica cosmica

D- Tracchi, il tuo sito magazine, tra misteri e scienza di frontiera (o pseudoscienze secondo alcuni), in ogni caso di grande visibilità e molti lettori/fans, un approfondimento?

R – Diciamo, sono sempre stato attratto da tutto ciò che è mistero, in particolar modo di UFO. Poi un giorno un amico di vecchia data, Roberto Calaon, mi ha dato degli input di ricerca senza però approfondire per non influenzarmi naturalmente. Da qui la mia ricerca è iniziata e naturalmente non è ancora finita. Ho incominciato a scrivere sui social network, ed ho visto che quello che scrivevo piaceva. Cosi mi sono aperto il mio primo blog, hackthematrix.blogspot.com, ed ho incominciato a scrivere articoli inerenti al mistero o di pseudoscienze per qualcuno.

 

Il risultato è andato oltre le aspettative e in pochi mesi il blog è stato letteralmente invaso. Poi è nato il sito vero e proprio. Un sito che parla di mistero, UFO, ambiente, clima, politica…insomma di vari argomenti tra cui in questi giorni si è aggiunta la categoria Karmanautica gestita dal maestro di Ninjutsu, Alberto Bergamini. Cos’è la Karmanautica, vi chiederete… In un anno quasi 1000000 di lettori! Beh venite a visitarci e lo scoprirete.

Dagli Ufo alle Terre Gemelle

D- Tracchi, in ogni caso, gli Ufologi hanno certamente preceduto e stimolato la moderna esobiologia, e cosi via: la cosiddetta extrascienza testimonia la nascita di un nuovo fantastico o immaginario dell’era scientifica, che ne dici?

R – Direi che sono d’accordo, d’altronde chi di noi non si è mai chiesto, siamo veramente soli in questa vastità? Gli ufologi, gli appassionati..hanno ispirato anche il grande cinema, 2001 Odissea nello Spazio è una pietra miliare così come Incontri Ravvicinati del Terzo tipo, ET…, per poi arrivare ad Interstellar un film che mi ha veramente colpito anche perché realizzato assieme al noto fisico Kip Thorne. Affascinante la teoria delle multi-dimensioni affrontata nel film.

Una teoria che grazie alla scoperta recente delle onde gravitazionali (che già Einstein aveva teorizzato) sembra prendere forma. Credo inoltre che i nostri schemi mentali, come esseri umani, ed il nostro guardare e giudicare in 3D in base a quello che percepiamo su questo pianeta ci metta parecchi limiti. Là fuori c’è molto di più ne sono certo. #blogger #fantascienza #Scienze di frontiera

Sergio Tracchi intervistato da BlastingNews

loading...

Related posts

Vigile del fuoco scompare durante uno ski tour e riappare in un luogo a 4,800 km di distanza

30 immagini che dimostrano che la fine è vicina

Allerta globale: violenti movimenti tellurici lungo l’anello di fuoco – il Pacifico è in movimento!

Inline
Inline