Hack The Matrix
Controinformazione

Emergenza profughi, requisito un hotel a Ficarolo. I cittadini: “Pronti alle barricate”

loading...

Emergenza profughi, requisito un hotel a Ficarolo. I cittadini: “Pronti alle barricate”
Dopo l’episodio di Gorino, che ha fatto parlare di se con risonanza Nazionale per la requisizione dell’unico ostello del paese da parte della prefettura per ospitare profughi, con sommossa popolare e barricate, anche a Ficarolo è stata eseguita la requisizione di un Hotel. 80 profughi in arrivo, Ficarolo insorge.
“Se i miei cittadini me lo chiedono, sarò in prima fila con la fascia tricolore a fare le barricate”, sono queste le parole di Fabiano Pigaiani, sindaco del comune di Ficarolo, nella provincia di Rovigo che conta poco più di 2.400 abitanti. Proprio come a Gorino è pronto a respingere gli 80 profughi saranno ospitati presso la struttura dell’hotel Lory.

lory

Il primo cittadino di Ficarolo , ha espresso il proprio rammarico, per come il tutto è stato gestito. Una copia esatta di Gorino.
“I profughi che arriveranno, precisa il prefetto Caterino, non sono nuovi arrivi sul territorio polesano, che conferma il tetto dei 700 su tutta la provincia, ma frutto di una ridistribuzione dagli altri centri: Cavanella Po, Loreo, Frassinelle e Rovigo”. Ma i cittadini non ci stanno e incomincia il presidio presso l’Hotel Lory. Proprio come a Gorino, viene chiamato da Ferrara il “Pitbull dell’Emilia” Nicola Lodi, detto Naomo, sempre in campo per difendere i cittadini. Proprio lunedi 31 ottobre, Lodi era ospite alla nota trasmissione Quinta Colonna, e dopo uno speciale che ha illustrato l’ormai famoso “Metodo Naomo” (A calci in culo!!), ha detto che sarà a Ficarolo quanto prima.

cvmcqtrwaaawju7
“Non si tratta di razzismo ma di buon senso , dice il primo cittadino rivolgendosi al Prefetto , non risponderò di ciò che accadrà se non verremo ascoltati. Siamo di fronte ad un sistema imposto da un Governo non eletto dai cittadini. Un sistema che, me lo permetta, definirei scorretto, sbagliato, basato su informazioni spesso sconnesse, confuse se non addirittura mancanti. E’ questo Governo ad incidere sulla comunità con scelte delle quali noi troppo spesso siamo passivi esattori. Gli stessi Prefetti si trovano nella situazione di dover risolvere problemi, problemi pesanti, importanti, che gravano in modo durevole sul territorio di sovrintendenza. Ed a scelta imposta, a scelta avvenuta, nulla si può fare. Eppure, a valle, ci siamo noi. I sindaci, cittadini che devono dare risposte ai cittadini spesso non condividendo quanto si è costretti a fare. Eppure si fa, consci di dover essere ligi alle leggi ed alle decisioni di chi governa”.

news_64461
“Mi chiedo quale potrà essere l’impatto sociale di quella che dobbiamo chiamare accoglienza. Dove staranno esattamente tutto il giorno? Vorranno adeguarsi alle regole che possono essere anche solo quelle semplici e canoniche di gestione dei rifiuti oppure sarà una battaglia al rispetto di canoni già chiari a tutti perché dettati dal Governo? Cosa faranno queste persone? La risposta che mi viene data è: lavori socialmente utili. Dove? Come? Ai cittadini , magari disoccupati, vengono posti limiti come assicurazioni, corsi, certificazioni. Loro avrebbero già un’assicurazione predisposta dal Governo. Così mi è stato detto ieri mattina. Un’assicurazione che coprirebbe chi mai ha toccato un arnese da lavoro perché nemmeno ne hanno mai potuto vedere uno. Siamo di fronte a due pesi e a due misure”. E poi c’è il problema sanitario. “Che garanzie abbiamo da un punto di vista strettamente sanitario? Che tipo di controlli sono stati effettuati (sempre presupponendo che siano stati effettuati)? Lo chiedo in modo netto, giustificato anche dal fatto che non sappiamo da che zone provengano: zone endemiche oppure no?”.
Siamo di fronte ad una situazione veramente drammatica dove ormai le proprietà private vengono requisite per ospitare i progughi. Ormai lo stato è contro il suo popolo.

di HTM

loading...

Related posts

L’INVENTORE DELL’AUTOMOBILE ALIMENTATA AD ACQUA MUORE IN UN RISTORANTE URLANDO ‘MI HANNO AVVELENATO’

I terremoti si possono provocare, Nikola Tesla ci spiega come

Renzi a servizio del Bilderberg