Hack The Matrix
Controinformazione

Lo “sgombero” del Palaspecchi a Ferrara

loading...

Sono poco più delle 18, nella zona PalaSpecchi di Ferrara, un gruppo di cittadini della città di Ferrara, e anche qualcuno dalla provincia, è pronta per l’operazione, che lo stesso Nicola Lodi, definisce “sgombero”.
Presenti sul posto varie emittenti nazionali,i giornalisti dei quotidiani locali del Resto del Carlino e della Nuova Ferrara.

PalaSpecchi (Ferrara)
PalaSpecchi (Ferrara)

Le persone incominciano ad entrate nel PalaSpecchi, tra montagne di immondizia e qualche ratto..
Corridoi senza luce e maleodoranti, mentre ci si incammina con le torce sembra di essere dentro ad un film Horror..
Appena si entra si notano fornelli accesi (fornelli improvvisati ed insicuri) stanno cuocendo la cena in mezzo alla sporcizia. Ma gli “abitanti” del PalaSpecchi non ci sono si sono tutti dileguati.
C’è di tutto all’interno, e crediamo che la maggior parte delle cose sia veramente di dubbia provenienza.
L’operazione ha inizio, tutto incomincia a volare dalle finestre, per finire fuori dal palazzo all’interno dell’area recintata.
Materassi, travi di legno, ruote di biciclette, vestiti..tutto vola fuori dalle finestre. La gente incomincia a fermarsi per capire cosa sta succedendo. Appena capiscono ciò che sta avvenendo incominciano gli applausi, sostenendo i loro nuovi “eroi” che stanno liberando il Palaspecchi.
Incominciano a fermarsi le auto sempre più numerose, dal palazzo di fronte si sentono le grida “Era ora!!!” la folla è sempre più numerosa e incominciano gli applausi.
Nicola Lodi incomincia a parlare grazie ad un impianto audio con le casse collocate alle finestre del PalaSpecchi e qualcuno accende dei fumogeni per attirare l’attenzione. Chiama a se i passanti ed i curiosi che accorrono numerosi. Chiede una risposta all’amministrazione comunale dicendo che in caso di silenzio la cosa andrà avanti. Applausi e cori si sentono a sostegno di Nicola.
Si notano degli striscioni sul recinto del Palaspecchi, con vari simboli e frasi, si nota in primis lo striscione degli “Insorgenti Ferrara”.

Insorgenti Ferrara
Insorgenti Ferrara

Dopo una quindicina di minuti arrivano i vigili urbani, poi Carabinieri e forze di Polizia.
Il traffico si blocca.
All’arrivo del Capo di Gabinetto della questura, incomincia la trattativa con Nicola Lodi e dopo alcuni minuti lo vediamo scendere ed uscire dal PalaSpecchi.
Lodi esulata gridando, “Obiettivo raggiunto, volevamo dare un segnale forte e chiaro e volevamo far capire all’amministrazione comunale che è ora di agire”
Quello che abbiamo visto all’interno ci ha lasciato sconcertati. E ci chiediamo il perchè non si riesca a porre fine a questo degrado. Se una ventina di persone sono riuscite in pochi minuti a sgomberare una zona del PalaSpecchi, ci chiediamo il perchè le istituzioni non intervengano per porre fine a questo triste capitolo per la città di Ferrara.

a cura di HTM

loading...

Related posts

I Simpson hanno predetto anche la morte di Donald Trump?

Gli scienziati scoprono un mondo nascosto sotto il ghiaccio dell’Antartide

NON PER SCADERE NEL COMPLOTTISMO 2 (VIDEO)