Hack The Matrix
Ufo e Misteri

RICERCATORI SCOPRONO 2 STRUTTURE GIGANTESCHE SITUATE A 2.896 CHILOMETRI SOTTO LA SUPERFICIE DELLA TERRA

loading...
Ricercatori scoprono 2 strutture gigantesche situate a 2.896 chilometri sotto la superficie della Terra

Secondo un nuovo studio, i ricercatori hanno trovato 2 strutture gigantesche situate 2.896 chilometri sotto la superficie del nostro pianeta. Le strutture sono circa 100 volte più alte del monte Everest, e la loro origine e la composizione esatta non è nota.

Le enormi strutture possiedono dimensioni continentali,  si trovano sulla parte superiore del nucleo della Terra e si crede siano composti di un materiale diverso da quello che comprende il resto del mantello.

Nel profondo del nostro pianeta,  i ricercatori hanno scoperto un certo numero di cose misteriose, come ad esempio,  alcune cavità che portano dentro il nostro pianeta,  una sorta di ingressi che si trovano in tutto il mondo. Recentemente, i ricercatori hanno confermato l’esistenza di una fonte di ossigeno sconosciuta sotto il mantello terrestre, oltre ad un enorme oceano situato a circa 700 chilometri più in basso della superficie.

Ora, un nuovo studio ha scoperto due imponenti strutture ciascuna delle quali possiede una grandezza circa 100 volte più alta di monte Everest. Queste due enormi strutture, si siedono sulla cima del nucleo del nostro pianeta, a 2896 km sotto la superficie.

Gli scienziati ritengono che queste strutture gigantesche potrebbero aiutare a far luce su come il nostro pianeta si sia formato, oltre al fatto che potrebbe anche spiegare i meccanismi che sono responsabili di eruzioni vulcaniche e tettonica a placche. Questa scoperta fatta dai ricercatori dell’Arizona State University, viene descritta in un articolo pubblicato sulla rivista Nature Geoscience.

Le strutture blob-like giganti si trovano sulla parte superiore del nucleo della Terra e si ritiene che sia composto da un materiale diverso da quello che comprende il resto del mantello.

È interessante notare che, per la sorpresa di molti, queste strutture si trovano sui lati opposti del nostro pianeta. Una delle strutture si trova sotto l’Oceano Pacifico, mentre l’altra si trova sotto l’Oceano Atlantico. Alcuni ricercatori si riferiscono a questi due enormi strutture, come ‘pali termochimici,’ che per anni si è pensato come questi erano costituiti da materiali del mantello terrestre, anche se più calde rispetto alla media.

Il nuovo studio fornisce ulteriori indizi che indicano che queste strutture possono essere chimicamente distinte una dall’altra.  Le strutture giganti si trovano sulla parte superiore del nucleo della Terra e si ritiene che siano composte da un materiale diverso da quello che comprende il resto del mantello.

Secondo il documento pubblicato di recente, le strutture contengono materiali che sono stati spinti verso il basso per via del movimento delle placche tettoniche. Si pensa allora che queste potrebbero essere costituite dai resti di formazione del nostro pianeta, avvenuto circa 4,5 miliardi anni fa,

Mentre l’origine e la composizione delle due strutture sono ancora sconosciute, abbiamo il sospetto che detengono importanti indizi su come si è formata la Terra e come funziona oggi,’ ha detto Edward Garnero, della School of Earth and Space Exploration in Arizona State University.

Secondo i ricercatori, c’è ancora molto da imparare dalle strutture misteriose, ma i nuovi dati rivelano che  queste strutture  sono simili ma più densi rispetto ai materiali contenuti nel mantello circostante. Con ulteriori ricerche in programma nella regione, il team di scienziati prevede che le origini misteriose di queste enormi strutture, saranno presto rivelate.

Articolo tratto da Segnidalcielo

loading...

Related posts

Antichi manoscritti confermano che RA era un antico Dio Extraterrestre Egizio

Che fine ha fatto l’enorme Snow Cruiser nella spedizione in Antartide nel 1939?

La NASA ha appena filmato un “cubo alieno delle dimensioni della Terra” che entra nel Sole (Video)