Hack The Matrix
  • Home
  • Switch On The Brain
  • I monaci con abilità “superumane” mostrano agli scienziati cosa possiamo fare tutti (video)
Switch On The Brain

I monaci con abilità “superumane” mostrano agli scienziati cosa possiamo fare tutti (video)

loading...

Nessuno sa davvero perché siamo qui, come siamo arrivati ​​e cosa dovremmo fare qui. Ma, se dovessi indovinare, direi sicuramente che ha qualcosa a che fare con il mondo metafisico. Siamo connessi a una parte infinita del cosmo  e abbiamo anche abilità molto speciali che provengono da esso. I monaci dedicano tutta la loro vita a questo contatto e sfruttano queste energie soprannaturali derivate dal cosmo. Swami Rama parla molto dei reali poteri degli esseri umani nel suo libro, intitolato “Vivere con i maestri dell’Himalaya”.

“Mai prima d’ora avevo visto un uomo che potesse rimanere seduto senza battere le palpebre per otto o dieci ore, ma questo adepto era molto insolito. Ha levitato a due piedi e mezzo dal terreno durante le sue meditazioni. Abbiamo misurato questo con una corda, che è stata successivamente misurata da una regola permanente. Tuttavia, vorrei chiarire che, come ho detto, non considero la levitazione una pratica spirituale. È una pratica avanzata del pranayama con un’applicazione bandea. Chi conosce la relazione tra massa e peso capisce che è possibile levitare, ma solo dopo una lunga pratica …

Anche lui aveva il potere di trasformare la materia in forme diverse, come cambiare una roccia in una zolletta di zucchero. Un mattino dopo l’altro, ha fatto molte cose del genere. Mi ha detto che toccando la sabbia, i granelli di sabbia li poteva trasformare in mandorle. Avevo già sentito parlare di questa scienza e conoscevo i suoi principi di base, ma avevo a malapena creduto a queste storie. Non ho esplorato questo campo, ma ho piena familiarità con le leggi della scienza.

Una volta che siamo in grado di dominare completamente la nostra coscienza, possiamo iniziare a manipolare il nostro subconscio. La mente umana è grande, mistica e misteriosa. Con molta dedizione e duro lavoro, è possibile ottenere pienamente le abilità soprannaturali derivate dal cosmo. È stato studiato nelle culture buddiste per migliaia di anni. Secondo loro, l’esistenza di poteri avanzati è riconosciuta. Buddha spera davvero che i suoi discepoli possano mettersi in contatto con queste capacità interiori.

Donald Lopez è un professore di buddhismo all’Università del Michigan. Si è specializzato in insegnamenti buddisti e studi tibetani. Egli ci da ina decrizione:

“Con questa illuminazione, credeva di possedere tutti i tipi di poteri soprannaturali, compresa la piena conoscenza di ciascuna delle sue vite passate e di altri esseri, la capacità di conoscere i pensieri degli altri, la capacità di creare un doppione di se stesso. , la capacità di innalzarsi nell’aria e contemporaneamente sparare fuoco e acqua dal suo corpo …. Sebbene fosse passato al nirvana all’età di ottantuno anni, avrebbe potuto vivere “per un periodo o fino alla fine del secolo”, se solo gli fosse stato chiesto di farlo.

I monaci e le loro abilità sono stati studiati anche da prestigiose università. Il professore di Harvard Herbert Benson ha studiato i monaci che vivevano nell’Himalaya con il suo team di ricercatori. Hanno assistito ai monaci che erano in grado di alzare la temperatura delle loro dita e dei piedi fino a 17 gradi. Inoltre, nel 1985, i ricercatori di Harvard hanno realizzato un video di monaci che trascorrevano notti invernali a 4,5 chilometri di altezza sulle montagne dell’Himalaya.

La verità di fondo? Gli umani hanno molto più potere di quanto si pensi. Bisogna solo lavorare duro per sfruttare le abilità generate dal cosmo. Gli umani valgono molto più della costruzione di capolavori architettonici; Siamo potenti, in profondità, creature spirituali con enormi capacità metafisiche. Non è fantascienza: sono fatti!

Hackthematrix

source

loading...

Related posts

IL PIANETA DEGLI SCHIAVI

Deslok

CARLOS CASTANEDA RIVELA PERCHE’ L’ESSERE UMANO E’ UNO SCHIAVO

Deslok

NEWS FANTASCIENZA Mondi Diversi (e perturbanti) di Maurizio Ganzaroli

Deslok

1 comment

Leave a Comment