Hack The Matrix
Articolando tra le Stelle

LA GRANDE MALATTIA DEL MONDO: IL DENARO

loading...

L’articolo che vogliamo condividere con voi oggi nella rubrica “Articolando tra le Stelle” di Hack the Matrix, si tinge di attualità.

“La vita non dovrebbe essere stampata su una banconota”. (Clifford Odets)

In tempi ormai remoti non esisteva il denaro e nemmeno il baratto. Non esisteva valore di scambio sui beni materiali, che venivano invece donati da tutti nei riti religiosi, e feste comuni. Ad un certo punto si arrivò al baratto, che comunque rimaneva uno scambio alla pari, non c’era interesse di guadagno. Allora, come siamo arrivati a vivere in base al denaro?

Civiltà del passato: I Fenici, gli Antichi Egizi, gli Assiro-Babilonesi e altre, usavano il baratto, non usavano i soldi. Il baratto però creò qualche problema a livello commerciale. Non sempre i beni scambiati erano di pari valore, un sacco di grano non valeva una mucca, così qualcuno pensò di risolvere la questione creando una forma di moneta naturale. Oggetti di uso comune, furono utilizzati per “pagare” beni diversi.

Ma quando e dove nacque il denaro? Si dice che sia nato in Lydia, l’attuale sud della Turchia nel VII secolo a.C., ma fu la Grecia ad introdurlo su grande scala.

Abbiamo scelto di introdurre così l’articolo di oggi per parlare di cosa è il denaro per l’umanità. Alcuni sono convinti che possedere denaro e beni materiali, voglia dire essere dei privilegiati, essere superiori agli altri. Ma è davvero così? Il denaro vale più delle persone?

Quanto bene ci si sente quando compiamo una buona azione? Vedere un poveretto che dorme per strada al freddo, ci rende davvero indifferenti?

Abbiamo perso il vero senso del valore della vita, molti ormai basano il loro giudizio sulle persone per quanto esse possiedono. Molto spesso si ragiona sulla convenienza anziché utilizzando il cuore. Perchè non riusciamo a vivere in pace tra noi? Perchè chi possiede denaro e beni materiali non accetta di perdere il potere che tutto questo gli da e chiude gli occhi davanti alle sofferenza di chi lotta per poter sopravvivere in un sistema che lo ha tagliato fuori?

“Quando l’ultimo albero sarà stato abbattuto, l’ultimo fiume avvelenato, l’ultimo pesce pescato, l’ultimo animale libero ucciso. Vi accorgerete che non si può mangiare il denaro. (Orso in piedi. Sioux)

Proprio questo è il punto. Non ci rendiamo conto che ciò di cui abbiamo veramente bisogno è gratis, la nostra stessa Terra ci fa i doni necessari per la nostra sopravvivenza, e questo ai tempi di molte generazioni fa, era risaputo. Si stava meglio quando si stava peggio? Una frase del genere la si sente spesso. Forse chi la esprime non ha tutti i torti.

Certamente la società di oggi è abbastanza confortevole, ma non è per tutti così. Questo argomento abbiamo scelto di trattarlo non per alimentare in voi un senso negativo. Ma siamo arrivati al giorno d’oggi che anche solo l’idea di vivere nella semplicità più assoluta risulta essere un sogno irrealizzabile. Il denaro ha il potere di far scomparire l’empatia e di far crescere l’egoismo e l’indifferenza. Invece di aiutare chi è in difficoltà, lo si danneggia ulteriormente.

Per non parlare poi del fatto che chi ha denaro ha le strade tutte più semplificate rispetto a chi non ce l’ha. Hai bisogno di una promozione? Paghi in denaro e tutte le porte si aprono. Si sta arrivando ad ottenere una società dove chi davvero ha le carte per svolgere un determinato tipo di lavoro non può farlo, e chi invece ha ricchezza tramite quella riesce ad arrivare in alto.

Vogliamo concludere questo articolo con un piccolo estratto tratto dal testo scritto da Garret John Loporto e tradotto da Chiara Piccinini:

“Sessant’anni fa la produzione industriale aumentava così rapidamente che si prevedeva che oggi le famiglie avrebbero vissuto agiatamente anche con lo stipendio di una sola persona, perché avrebbe lavorato solo 10 ore a settimana, e ci saremmo chiesti cosa farne del tempo libero. Cosa ne è stato di quel sogno? In quel periodo ci voleva una settimana di lavoro a tempo pieno per fare ciò che oggi può essere fatto in 10 ore. Abbiamo tecnologie mille volte più potenti, ci possiamo connettere in modi che non avremmo mai immaginato, adesso noi siamo cento volte più ricchi di quanto avremmo potuto essere negli anni cinquanta. Noi siamo gli eredi di un grande fondo di prosperità. (…) Mentre un tempo la famiglia prosperava con un solo stipendio adesso entrambi i genitori sono costretti a lavorare donando il loro tempo alla produttività, lottando per sbarcare il lunario. (…) Rivendichiamo i frutti della nostra produttività, condividiamo tutta la nostra prosperità. Possiamo fare questo adesso. Noi siamo i creatori e quando ci uniamo insieme abbiamo il potere di creare qualsiasi futuro noi vogliamo.”

Molte persone, anche agiate, attualmente si stanno rendendo conto che l’Amore verso il prossimo è più importante di tutto l’oro del mondo. Forse l’Era dell’Acquario sarà migliore rispetto a quella che abbiamo vissuto, forse per l’umanità c’è ancora speranza.

Infine vogliamo dire a coloro che stanno attraversando momenti difficili, non affliggetevi, non siete soli, parlatene e sfogatevi. Non fatevi prendere dalla disperazione, i beni materiali possono venire a mancare ma, come dice un noto proverbio “non può piovere per sempre”. La Vita stessa è più importante di qualsiasi altra cosa. Siate fiduciosi e non smettere mai di ripetere a voi stessi che “tutto andrà bene”. Restate concentrati nel Qui ed Ora e non smettete di fare affermazioni positive, esse vi aiuteranno ad affrontare questo brutto momento. E ricordate, per quanto possa essere difficile questa vita e per quanto possano esserlo gli ostacoli da superare, non dimenticare mai che la luce alla fine vince sempre sull’oscurità.

Articolo di Rosy & Maya – Hackthematrix

loading...

Related posts

LA MAGIA DEI GATTI

Maya Hikari

PARALISI DEL SONNO: ESPERIENZE

Maya Hikari

NIKOLA TESLA: L’UOMO DELLA LUCE

Maya Hikari

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.