Hack The Matrix
Articolando tra le Stelle

HIC ET NUNC: QUI ED ORA

loading...

L’articolo che vogliamo condividere con voi oggi nella rubrica “Articolando tra le Stelle” di Hack the Matrix riguarda un argomento che al giorno d’oggi si sente spesso ma non tutti sono consapevoli del profondo messaggio.

Parliamo del Qui ed Ora, in latino Hic et Nunc.

“Credevo che la felicità fosse sempre domani, e poi domani e domani ancora. Forse essa è qui. Forse essa è ora. E io ho guardato in qualsiasi altro luogo.” (Osho)

Riflettendo sulla vita, notiamo che molti sono perennemente immersi in sensazioni psicologiche poco armoniose, a causa dell’incapacità di vivere, del non essere felici o in pace con se stessi. Ci si preoccupa sempre per il domani e a come una cosa può evolvere con il tempo, come per esempio un lavoro, una relazione o qualsiasi altra situazione, ponendosi mille dubbi e domande. Intanto la mente viaggia, e come abbiamo anche anticipato in un articolo precedente, emettendo energia crea anche la realtà. Inoltre lo stato ansioso non aiuta e produce energie poco positive, che vanno solo a nutrire il sentimento già presente e ci fa entrare in un limbo.

Ma la cosa che non viene considerata è che in questo modo si perde l’Attimo che è costantemente li, noi siamo immersi nell’Attimo anche quando non vogliamo vedere, non si vive il momento nella sua totalità, si perde la strada che fin dalla notte dei tempi ci viene consigliata di percorrere per essere in pace con noi stessi.

Tutti vogliamo essere felici, come biasimarci, ma il problema è che a volte la nostra idea di felicità è distorta. Crediamo di essere felici solo se accadrà un qualcosa, pensando alla felicità come un’emozione che proviene dall’esterno. Quante volte abbiamo celebrato la gioia per un nuovo lavoro o per una nuova relazione, per una vincita o per un dono materiale. Il problema è che anche se quella felicità colma per il momento un vuoto interiore, quel vuoto non rimarrà colpo all’infinito, si arriverà sempre prima o poi a desiderare ancora di più.

La vera felicità e la vera pace interiore la si ottiene se nasce interiormente e viene coltivata interiormente, per farla breve non deve essere una dipendenza derivante da un qualcosa esterno a noi stessi, altrimenti quando quel qualcosa si allontana da noi ci troviamo di nuovo punto e a capo. Siamo consapevoli che non è una cosa facile da capire e che non è altrettanto semplice metterla in pratica. Il segreto in realtà sta nel vivere il momento presente, facendolo durare per tutto il “tempo”. Se ci riflettiamo su, la vita è un costante svolgersi dell’Adesso.

Ovviamente vivere il presente non significa osservare la giornata senza cercare di migliorare una situazione. Significa semplicemente vivere nell’Adesso evitando di immaginare mentalmente cose future, accadimenti o finali struggenti di situazioni che provocano ansia essendo afflitti da una paura ingiustificata, dato che nulla di ciò è reale nel momento presente. Il futuro si crea da solo, ma lo si costruisce nel presente.

La Vita è un dono. Nessuno è soddisfatto al 100%, anche una persona materialmente ricca avrà sempre qualcosa da colmare per raggiungere l’ideale personale di felicità. Per questo bisogna amare la propria vita cercando di vedere il bicchiere mezzo pieno e non mezzo vuoto. Il nostro stato emozionale dipende molto dalla nostra mente. E’ la mente che ci provoca ansie e paure, ed è li che dobbiamo cercare di agire per provare a cambiare le carte in tavola.

La mente ci tiene in ostaggio perché ogni preoccupazione che nasce da essa deriva da fallimenti vissuti nel passato. I fallimenti e gli errori del passato sono soltanto una lezione che ci ha insegnato ad essere migliori nel presente e automaticamente anche nel futuro.

In un articolo precedente abbiamo parlato della Vita come una scuola. Il concetto è proprio questo, se avete fallito nel passato vuol dire che in un momento della vostra vita avete rivestito il ruolo di studenti. Vivere il Qui ed Ora vuol dire concentrarsi mentalmente sul momento presente senza viaggiare troppo con la mente preoccupandosi di un futuro ancora non esistente.

E’ comprensibile che per alcuni che si trovano a vivere un momento negativo tutto questo sembra una presa in giro. La nostra intenzione è di portare su il morale e dare qualche piccolo consiglio per cercare di migliorare la propria Vita.

Passiamo adesso a qualche consiglio da mettere in pratica.

Tenete un quadernetto sul comodino e ogni giorno scrivete qualcosa per cui essere grati. Forse pensate di non avere nulla per cui ringraziare, non importa, trovate qualcosa, anche se fosse una sciocchezza, voi scrivetelo comunque. Fatelo appena vi svegliate, tutti i giorni. Quando cercate un motivo per cui essere grati, avviene un cambiamento importante, non vi state concentrando su un problema, bensì sulla soluzione. La mente, in quel momento, non è più impostata sul negativo ma cerca il positivo, anche se piccolo. Inoltre essendo grati all’Universo emanare belle energie per il vostro bene e per il bene dell’Universo stesso.

Prendetevi 5/10 minuti al giorno per fare un’attività fisica, ginnastica, yoga o una bella camminata. Qualcosa di non troppo faticoso, altrimenti rischiate di demoralizzarvi. Mentre svolgete questa attività fisica, concentratevi sulla respirazione. Pensate solo al momento presente e dimenticate tutto il resto, non pensate a cosa dovrete fare dopo, tenete la mente incentrata solo sul presente.

Trovate 10/15 minuti al giorno per restare soli con voi stessi. Spegnate tutti i dispositivi che possono disturbarvi. Tv, radio, telefoni non devono esistere in quel momento. Siamo ormai talmente abituati alle distrazioni, sopratutto con i cellulari, che non ci rendiamo conto che il tempo per pensare al nostro benessere psicofisico è scomparso quasi del tutto.

Trovate ogni giorno un modo per dare. Date qualcosa a qualcuno che ne ha bisogno. Non pensate subito al denaro, può essere qualsiasi cosa, ma la cosa più importante che potreste dare è il vostro tempo. Dare il nostro tempo a qualcuno che ne ha bisogno, è la cosa più bella che possiamo fare. Aiutare qualcuno ci fa sentire bene, ci dona un senso di pace e serenità e inoltre concentra la nostra attenzione sul presente.

“La vita non è una gara ma un viaggio da assaporarsi in ogni suo passo lungo il percorso. Ieri è storia, domani è mistero e oggi è un dono: è perciò che lo chiamiamo – il Presente.” (Bil Keane)

Articolo di Rosy & Maya – Hackthematrix

loading...

Related posts

Vortici Energetici: Chakra

Deslok

PROFETI E PROFEZIE

Maya Hikari

NATIVI AMERICANI: IL POPOLO DELLE STELLE

Maya Hikari

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.