Hack The Matrix
Controinformazione

LA PERCEZIONE . . .

loading...

Ognuno di noi ha un suo “punto di vista” relativamente alle cose che conosce .
Si potrebbe però anche dire che ognuno conosce le cose relativamente ad un suo “punto di vista” .
Il che ci dice che se si cambia il “punto di vista” , da dove “guardi” le cose , … le cose appariranno diverse .
Se guardi una montagna da un versante oppure da altro versante … vedrai “montagne” differenti .
Ne risulta che chi “guarda” e crede di “sapere” in realtà è vittima di un inganno percettivo .
Detto diversamente … ogni cosa che può essere percepita è come un poliedro 3D composto da più lati , da una sua superficie esterna e da un suo proprio volume . Se “guardi” un poliedro potrai vedere solo (e solamente) alcuni dei suoi lati o facce mentre degli altri … non ne sai niente … , così come non sai niente di ciò che tale poliedro è al suo “interno” …
Quindi dire “io so che …” è sempre un inganno percettivo …
Un inganno che si esercita su se stessi !

L’ atto del Percepire è come un “illuminare” , è come un “mettere a fuoco” una cosa , una specifica cosa ,  e quando lo fai non ti rendi conto che stai “escludendo” tutto il resto .
Se guardi un albero di un bosco … non potrai vedere il bosco nel suo insieme e neppure ogni altro albero . Se , invece , guardi il bosco , con “messa a fuoco” allargata , allora non potrai vedere , focalizzare , su uno specifico albero .
Così è per ogni cosa … , così è ogni volta … ma mai che ce ne accorgiamo …

Proviamo a comprendere meglio con qualche esempio :

Se pensi a te stesso , ti “guardi , … cosa stai “vedendo” ?
Stai “vedendo” un “corpo fisico” ?
Un “corpo fisico” è una cosa composta da materia e in quanto tale , come un poliedro , ha più lati , una sua superficie esterna , un suo volume e poi anche un suo peso-masssa  .
Ma tu cosa stai “vedendo” ?
Ora prova a pensarti in termini di “corpo funzionale” … cosa riesci a “vedere” di differente ?
Se non riesci a “vedere” nulla … allora sei imprigionato nell’ inganno percettivo …
Un “corpo funzionale” non ha lati ma funzioni , ovvero i suoi lati sono qui rappresentati da differenti funzioni .
Un “corpo funzionale” ha funzioni che agiscono all’ esterno (nel mondo) quali il camminare e i “fare” delle mani  e ha funzioni interne quali quelle del digerire dello stomaco oppure dei polmoni , etc .
Un “corpo funzionale” dunque non ha nulla a che fare (“vedere”) con un “corpo fisico – materiale” .
Poi si può provare a “vedere se stessi in termini di atomi , di complessità che fanno riferimento agli atomi .
Qui bisogna però distinguere che tali complessità-atomi non è da intendere in termini di chimica ma , invece , in termini di fisica quantistica .
Cosa riesci a “vedere” ?  Cosa si può “vedere” di un “corpo quantico” … ?
Sapendo poi che ogni cosa diviene  “reale” solo quando viene “osservata” ed invece è “indeterminata” ed “indeterminabile” quando non lo è … ciò che puoi “vedere” da tale “punto di vista” cambia enormemente le cose …
Volendo puoi pensarti non come corpo … ma come “forma spazio-temporale” , ovvero una forma che definisce una superficie ed un volume ma che non ha lati e che è composta unicamente da “materia” spazio-tempo … (che strana , stranissima , immagine ne viene fuori … (!) ) …
Ma neppure ti puoi , ora , neppure lontanamente immaginare delle cose che si possono fare in tal modo di “vedere” (di vederTI) che è ben oltre al “normale” Orizzonte Percettivo Dimensionale …

Ogni volta … tutto cambia …

Ad ogni “passaggio” di “punto di vista” percettivo , ovvero di Dimensione Percettiva , è un qualcosa che disorienta … , sono “mondi diversi” da “scoprire” , da imparare a “Guardare” e poi riuscire a “Vedere” …

Se poi ci si vuole mettere a considerare se stessi quali Coscienze Percettive … il “salto nel buio” (buio percettivo) è ancora maggiore …
Cosa vuol dire Coscienza Percettiva ?
Ebbene … QUELLO SEI TU … !
Sei un “IO-SONO-IO” , assolutamente ASTRATTO ,  che , appunto , PERCEPISCE .
Non sei un corpo e neppure una forma e non ha niente a che fare con ciò che fino ad ora hai appreso (percettivamente) a “vedere”  e distinguere . E non sei neppure un individuo definibile .
Sei , invece , uno Stato di Coscienza , uno Stato di Coscienza che , in quanto tale , Percepisce …
Uno Stato di Coscienza che è cosa assolutamente astratta …

Ciò vuol dire che se “guardi” le cose solo e sempre dal “punto di vista” materiale … potrai vedere cose , oggetti , corpi , forme , luoghi , etc ma non potrai mai “vedere” … CHI SEI …
Per poter Percepire CHI SEI , realmente , devi necessariamente liberarti dalle (tue) Prigioni Percettive ed apprendere a “viaggiare” in Dimensioni Percettive diverse e differenti dalle consuete che tu ritieni realtà …
Dimensioni Percettive o Dimensioni di Stati di Coscienza che non sono materiali e non vi è spazio e neppure il tempo che tu conosci in/di questo , limitato , “qui”  …

Dimensioni di Stati di Coscienza dove , da sempre , TU GIA’ SEI , ETERNAMENTE SEI e … PERCEPISCI … perché TU SEI la PERCEZIONE stessa che PERCEPISCE e … “null’ altro” … Null’ Altro ! Null’ Altro ! Null’ Altro !

(PS Saper e comprendere di Essere Coscienza Percettiva non è mai da confondere con “Anima” … ne con “Dio”… perchè è necessario liberarsi dai “luoghi comuni” … se veramente vuoi “viaggiare” Oltre)

Oppure … se vuoi e preferisci … continua a restare nelle tue Prigioni ed Illusioni … che (come sai bene) ci sono bei giochi da giocarci …

articolo di Raphael per Hackthematrix

loading...

Related posts

PERCHE’ I CONTROLLORI CI STANNO AVVELENANDO?

Deslok

La guerra del futuro si giocherà in casa. Dentro di noi..

Deslok

Wikileaks: “La CIA ci spia di continuo attraverso smartphone e smart TV”

Deslok

1 comment

Raphael marzo 7, 2018 at 8:52 am

Curioso rileggersi dopo un certo tempo …
Non-Curioso … , invece , ritrovarsi-ci , assolutamente in accordo …
Ma , naturalmente , non vi è alcun merito in ciò …
Le “Concettualità” hanno “fonte propria” e “vita a se stante” … e sono (sarebbero) da “valutare” per ciò che dicono/esprimono (trasmettono) e non in base a (la presunta o meno “autorevolezza” di) chi le dice (trasmette) …
Poi … , ma va da se , che è certamente bene riportare e ricordare Concettualità come queste … (almeno per quei pochi , oramai , che sa “coglier-le” ancora …) .
Un saluto.
Raphael

Reply

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.