Home Ufo e Misteri Mary Rodwell: “Stiamo ora condividendo il nostro pianeta con una nuova specie di UMANI”
Mary Rodwell: “Stiamo ora condividendo il nostro pianeta con una nuova specie di UMANI”

Mary Rodwell: “Stiamo ora condividendo il nostro pianeta con una nuova specie di UMANI”

0
loading...

Mary Rodwell,  è convinta che ci sono tutte le ragioni per credere che una nuova specie di esseri umani vive tra noi, nell’intervista che ha rilasciato alla famosa giornalista dell’alternativo Alexis Brooks.

Rodwell si è dedicata per molto tempo allo studio dei così chiamati “Bambini delle Stelle” (Star Children), una razza di esseri ibridi con DNA alieno, che si crede anche  essere una nuova specie umana con abilità cognitive superiori.

Secondo lei, c’è un aumento di numero di questi bambini. Mary Rodwell dice che questa nuova razza umana deriva da rapimenti e esperimenti alieni, cosa che Rodwell può indirettamente testimoniare attraverso le sessioni di ipnosi regressive che ha tenuto con molti pazienti che sono convinti di essere stati rapiti da alieni. Le esperienze che hanno condiviso, secondo lei,  sono prove sufficienti per credere che una nuova specie di esseri umani vive tra di noi.

Secondo Rodwell: “Sono evoluti. Hanno la capacità di pensare e ragionare al di sopra della media. I bambini hanno più consapevolezza sulle esperienze multidimensionali. Mentre i loro genitori avevano paura delle esperienze trasmesse dai bambini, loro parlavano naturalmente delle loro esperienze “.

Una cosa che distingue queste persone dal resto di noi è la diversa percezione che hanno del mondo. Rodwell ritiene che quello che evidenziano questi bambini sono segni di abilità nascoste direttamente derivanti dalla manipolazione genetica effettuata da una razza aliena tecnologicamente avanzata.

Se ciò fosse vero, il cosiddetto “DNA spazzatura” del nostro genoma potrebbe fornire una serie di funzioni cognitive che non sono mai state studiate dalla scienza. A differenza degli ultimi decenni, oggi abbiamo molte più informazioni relative a queste sindromi. Tuttavia, abbiamo molto da imparare perché non abbiamo ancora alcuna prova di come un gene influenza un’altro e quanto siano profonde le radici.

In linea generale, la scienza moderna non ha ancora raggiunto il livello in cui può comprendere e spiegare perfettamente il sottile meccanismo attraverso il quale la vita è aumenta costantemente.

Il Prof. Sam Chang, autore del primo progetto di Genome Human, uno dei primi specialisti che promuove l’idea che il DNA spazzatura sia di origine extraterrestre, è dello stesso parere.

Secondo lui, “Queste sequenze aliene hanno i propri sistemi e resistono a determinati farmaci”.

Anche se l’evoluzione dipende in larga misura dall’adattamento, questi processi richiedono migliaia di anni per diventare uno standard. Considerato che non c’è un ampio divario tra due generazioni successive, l’unica ragionevole spiegazione è che deve esistere un fattore esterno responsabile di questa manipolazione del genoma umano.

Quello che ci  domandiamo è se tutta l’umanità alla fine si attiverà ad una “intelligenza superiore” quando arriveranno gli alieni. Oppure se diventeremo esposizioni museali al fianco dei neandertaliani.

a cura di Hackthematrix

ISCRIVITI NEL NOSTRO GRUPPO FACEBOOK

Ecco l’intervista:

Deslok Indagatore dell'insolito e dei fenomeni inspiegabili.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...