Home controinformazione Nicola Lodi e la città di Ferrara
Nicola Lodi e la città di Ferrara

Nicola Lodi e la città di Ferrara

0
loading...

Chi è Nicola Lodi, vi starete chiedendo.
Nicola Lodi è un parrucchiere di Ferrara che da qualche anno ha preso a cuore la propria città in cui vive, Ferrara appunto.
Ha incominciato le sue battaglie contro il degrado, dapprima come normale cittadino poi ha proseguito come responsabile per la Sicurezza dell’immigrazione della Lega Nord.
Ma ciò non cambia nulla, Nicola non ci sta a vedere la città di Ferrara ormai invasa dagli immigrati, di ogni genere, i quali ormai fanno ciò che vogliono in barba a tutto.
Ferrara da città tranquilla che era, ormai non lo è più e molte volte l’abbiamo vista sui fatti di cronaca nera dei media nazionali.
Iniziando dalla situazione assurda del Palaspecchi di Ferrara invaso per anni e anni dai rom, che oltre ad averlo occupato abusivamente, l’hanno praticamente distrutto all’interno rendendolo igienicamente una polveriera di virus!! Senza contare gli episodi di rapine e furti nella zona con i cittadini terrorizzati perfino ad uscire di casa a buttare l’immondizia (sono molti i casi di cronaca apparsi sui quotidiani locali).
Una battaglia che Nicola Lodi ha iniziato quasi da solo con un pugno di amici e conoscenti che alla fine ha riunito molte persone per liberarlo ed abbatterlo.
Dopo molti anni di dirette facebook, esposti al comune e con il supporto di qualche parlamentare il caso è stato portato anche in TV su Rete 4, sul TG5 sul TG3 e su molti siti internet e ad interrogazioni parlamentari.
Lo scandalo Palaspecchi ha girato per tutta l’Italia.
Proprio in questi ultimi mesi si è mosso qualcosa e sono incominciati i lavori di demolizione di bonifica di questo “mostro” che poi verrà sostituito con alloggi e uffici.
Nicola Lodi ha il grande merito di aver avuto tenacia e sicuramente di avere dei grossi meriti insieme a tutti quelli che l’hanno supportato per questo risultato, anche se i meriti se li è presi qualcun altro…ma a Ferrara tutti sanno come sono andate le cose.
Probabilmente era già in progetto fare ciò, ma chissà quando, se non ci fosse stato Nicola a sollevare questo polverone, probabilmente il Palaspecchi sarebbe ancora messo uguale.
Nicola Lodi prende popolarità a Ferrara, sono in molti ormai a seguirlo nelle sue lotte che nel frattempo si spostano nella zona GAD, ormai in mano agli immigrati, tra spaccio, violenza, prostituzione…anche qua i residenti sono terrorizzati e alla sera non escono quasi più di casa.
L’unico posto in cui si può andare alla sera, un rifugio, un’ oasi in mezzo al degrado è il famoso chiosco della Siberiana, che ahimè qualcuno ha deciso di togliere da lì tra l’incredulità della gente e dei suoi gestori. Già invece di combattere lo spaccio a Ferrara si fa la guerra ad un chiosco immerso nel verde di via IV Novembre. Siamo messi così.
Tornando a Nicola non passa inosservata l’azione del rimpatrio di Tatiana, la rumena incubo del quartiere Barco, autofinanziata con l’aiuto dei cittadini che hanno raccolto fondi per pagare il biglietto aereo per rispedirla a casa.

Detto fatto, Tatiana in pochi giorni torna in Romania proprio come era accaduto per Dudu un cittadino rumeno di 53 anni il cui vero nome è Durac Florea che aveva già in mano il foglio di espulsione. Ricordando che Dudu era già stato in carcere per omicidio.
Nicola appare spesso sui media nazionali sempre per denunciare il degrado della città lo ricordiamo anche per le famose barricate a Gorino per impedire l’ingresso di immigrati imposti dalla prefettura nel piccolo paesino di poche anime. Anche qui una vittoria.
Nel frattempo Nicola Lodi ne ha fatta di strada ora è diventato Segretario della Lega Nord a Ferrara e continua la sua lotta all’immigrazione ormai fuori controllo ed oggetto di un grosso business per qualcuno.
Questa sera Nicola Lodi sarà insieme ai cittadini a Poggio Renatico (FE) per opporsi ad una tendopoli per gli immigrati che gli stessi cittadini non vogliono.

Nicola Lodi ormai da cittadino è diventato un politico ma ciò non cambia nulla. Lega o non lega la gente lo segue e lo supporta. Non mancano le critiche a sfondo razzista ma questo fa parte del gioco.
Nicola Lodi ha dimostrato di tenere alla città. E’ stato soprannominato il “Pitbull dell’Emilia” e crediamo che continuerà a “sbranare” per difendere la sua città.

Redazione Hackthematrix 

Deslok Indagatore dell'insolito e dei fenomeni inspiegabili.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...