Home Ambiente MIGLIAIA DI NUOVE SPECIE TROVATE NEL LAGO ANTARTICO TAGLIATO FUORI DAL MONDO PER 15 MILIONI DI ANNI
MIGLIAIA DI NUOVE SPECIE TROVATE NEL LAGO ANTARTICO TAGLIATO FUORI DAL MONDO PER 15 MILIONI DI ANNI

MIGLIAIA DI NUOVE SPECIE TROVATE NEL LAGO ANTARTICO TAGLIATO FUORI DAL MONDO PER 15 MILIONI DI ANNI

0
loading...

In un lago tagliato fuori dal mondo per forse 15 milioni di anni, al di sotto di 2,4 miglia di ghiaccio nell’antartide, gli scienziati hanno scoperto fino a 3.507 diverse specie che rappresentano di tutto da batteri a funghi e forse anche più complessa vita multicellulare.

Nel 1956, gli scienziati russi hanno istituito la stazione di ricerca di Vostok su una superficie piatta di ghiaccio nel cuore orientale dell‘Antartide.

La ricerca dimostrò presto che la ragione per cui il terreno era così liscio era perché il campo si trovava molto al di sopra di un lago gigante-sottoglaciale il lago Vostok.

Partendo da circa 35 milioni di anni fa, il cambiamento climatico antico trasformò l’Antartide da un paesaggio verde in uno di ghiaccio. Il cambiamento climatico ha intrappolato il lago Vostok sotto il crescente foglio di ghiaccio antartico orientale, mentre il mare si ritrasse.

Due decenni fa, gli scienziati russi hanno iniziato il lungo progetto di perforazione nel lago Vostok, una missione che hanno ultimato a febbraio 2012. A perforazione finita, si è cercato di capire se esiste qualcosa di vivo laggiù .

Gli scienziati che lavorano con l’acqua del lago Vostok hanno trovato materiale genetico che pensano rappresenti fino a 3.507 specie diverse, riferiscono in un recente articolo.

Confrontando il materiale genetico con un database di specie provenienti da tutto il mondo che hanno sequenziato i loro geni, gli scienziati affermano che più di un migliaio di questi si allineano con forme di vita conosciute.

Le specie identificate sono per lo più batteri, anche se ci sono anche alcuni eucarioti (soprattutto funghi), e ci sono anche due specie di archea.

Alan Boyle di NBC descrive ciò che questo può significare, dicendo che, le sequenze genetiche includono stretti incontri per vari tipi di funghi, artropodi,  pulci d’acqua e molluschi.

Inoltre, alcuni dei batteri provenienti dai campioni dell’acqua si trovano tipicamente nel guscio di pesci, suggerendo che i pesci da cui provengono possono essere ancora presenti nel lago. … “Mentre le condizioni attuali sono diverse da quelle precedenti nella sua storia, il lago sembra aver mantenuto una comunità sorprendentemente diversificata di organismi“, hanno scritto i ricercatori.

Questi organismi possono essersi adattati lentamente alle condizioni mutevoli del lago Vostok negli ultimi 15-35 milioni di anni, quando il lago si è  convertito da un sistema terrestre a un sistema subglaciale“.

Un numero significativo delle sequenze è stato collegato ad organismi che vivono attorno a bocche idrotermali del mare profondo, suggerendo che tali caratteristiche esistono anche in fondo al lago Vostok.

Le aperture idrotermali potrebbero fornire fonti di energia e sostanze nutritive vitali per gli organismi che vivono nel lago“, hanno detto i ricercatori .

Uno degli scienziati che ha lavorato allo studio, Scott Rogers, ha spiegato a Boyle di NBC che il fatto che altre sequenze genetiche non si sono allineate a ciò che abbiamo visto prima non significa necessariamente che queste siano specie completamente nuove.

Rogers afferma che anche se alcune delle forme di vita che si trovano laggiù saranno probabilmente nuove, alcune di loro sono probabilmente solo cose che già conosciamo, ma i cui geni non sono stati studiati in modo approfondito e inseriti nel particolare database utilizzato dai ricercatori.

Se questi risultati si mantengono e se esiste vita nel Lago Vostok, che è veramente unico nel suo genere sulla Terra, la constatazione sarebbe un testamento della solidità della vita. Sarebbe una rassicurazione che la vita possa persistere in alcune delle condizioni più dure ed è un riscontro incoraggiante per coloro che cercano la vita altrove nell’universo.

source

Deslok Indagatore dell'insolito e dei fenomeni inspiegabili.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...