Home controinformazione Se già non viviamo in una Realtà Virtuale, qualcuno vuole che ciò accada
Se già non viviamo in una Realtà Virtuale, qualcuno vuole che ciò accada

Se già non viviamo in una Realtà Virtuale, qualcuno vuole che ciò accada

0
loading...

Il mega-imprenditore Elon Musk ha detto da tempo che c’è una grande possibilità che stiamo vivendo in una realtà virtuale. Ma non è stato il primo a venire a questa conclusione, anche molti scienziati e filosofi hanno sollevato questa possibilità . Ricorda anche che, se veramente vivessimo in una realtà virtuale, allora ci deve essere un’intelligenza superiore che ha creato questa simulazione.

Gli alieni sono i responsabili di questa realtà, e gli avvistamenti UFO che noi osserviamo, avvengono perchè ci stanno solamente controllando per vedere se tutto è in esecuzione e ben funzionante?

Intanto qualcuno sul nostro pianeta ci sta lavorando, sta cercando di creare una vera e propria simulazione virtuale.
Sembra un impresa improbabile, uno ‘startup’, un tentativo di cambiare il mondo ed abbracciare la tecnologia della realtà virtuale.
Esso non può essere così conosciuto come lo sviluppatore di caschi per la realtà virtuale Oculus, o la società Intelligenza Artificiale (IA) DeepMind, ma l’obiettivo è forse il più ambizioso di tutti: ricreare la realtà stessa.

Herman Narula, CEO, ha dichiarato:

Viviamo in un tempo in cui oggi in realtà è possibile creare le realtà artificiali,” ha detto il CEO Herman Narula. Non in un senso astratto, ma vera e propria, di vita, riproduzione di tutto, basato su tecnologia, che permette alle persone di avere totalmente nuove esperienze di vita .

La IA ottiene l’attenzione di tutta la stampa, ma questa idea di ricreare la realtà sta per diventare qualcosa nella coscienza pubblica che è altrettanto importante, significativa, come l’intelligenza artificiale.
Ora il valore dello sviluppo di tutto ciò è superiore a 1 miliardo di dollari, per lo sviluppo di una nuova piattaforma , SpatialOS , che renderà possibile per chiunque, costruire simulazioni massicce in ‘Cloud’.”

L’ultima implementazione di questa tecnologia potrebbe un giorno consentire di ricreare il mondo reale in maniera del tutto coinvolgente, una simulazione persistente indistinguibile da quello vera.

Fondamentalmente, vogliamo costruire Matrix“, ha detto Narula.

a cura di Hackthematrix

Notizie tratte da Wired

Deslok Indagatore dell'insolito e dei fenomeni inspiegabili.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *