Home controinformazione La Teoria del Tempo Fantasma
La Teoria del Tempo Fantasma

La Teoria del Tempo Fantasma

0
loading...

“La Teoria del Tempo Fantasma”articolo a cura di Vito Ditaranto.

Gli uomini che non hanno mai tempo sono quelli che fanno pochissimo”, ironizzava il fisico tedesco Georg Lichtenberg.

Mi muovo nell’aria, assorto nei miei pensieri, nuotando un po’, respirando piano, aspettando che il vento mi porti più su e mi inganni con il trascorrere del tempo, prendendomi in giro solo perché sono un Uomo. Ora però no sono più sicuro di trovarmi nel 2017. Provate a guardare il vostro calendario, oggi che giorno è?


Secondo Heribert Illig, storico tedesco, l’imperatore romano Ottone II, papa Silvestro II e Costantino VII sono stati tutti coinvolti in una cospirazione per far avanzare il calendario di 300 anni. Secondo Illig, sia Ottone II che Silvestro II erano desiderosi di partecipare all’inizio dell’anno 1000 dC, ma erano centinaia di anni indietro. Per superare questa anomalia, decisero di riscrivere la storia inventato ad esempio figure eroiche, come Carlo Magno. Illig ha iniziato a elaborare questa teoria dopo aver esaminato alcuni documenti falsi e ha scoperto quella che chiamava la “distorsione cronologica divinina”. Come conseguenza ha cominciato a dare un’occhiata più approfondita al calendario Gregoriano concludendo che il calendario fosse incoerente. Il calendario Gregoriano è stato introdotto nel 1582 ed è stato il frutto di Papa Gregorio XIII. Fino ad allora il vecchio Calendario Giuliano era la forma usuale di misura del tempo. Gregorio presentò il suo calendario aggiornato per contrastare l’apparente discrepanza di dieci giorni che il Calendario Giuliano aveva causato. L’anno secondo il Calendario Giuliano era più lungo di 11 minuti. Illig è giunto alla conclusione che il presupposto di Gregorio di 1257 anni tra le due calandre non fosse corretto. Secondo i suoi calcoli, la cifra reale era 1627 anni.

Questa non costituiva una prova che Illig fosse sulla strada giusta. Cercò e trovò alcune lacune inspiegabili in vari eventi storici. Ad esempio, Costantinopoli fu fondata nel 558 dC, come molte altre città in tutto il mondo, avrebbe dovuto espandersi come tutte le altre città dell’epoca. Secondo Illig, la costruzione, stando alle fonti ufficiali, fu completata nel 908 dC. Ma davvero occorrevano 350 anni per completare la costruzione della città? O era la costruzione originale fatta in una frazione di quel tempo e il resto è stato aggiunto in un secondo momento? Un dettaglio curioso era che una volta Costantinopoli era anche la capitale dei due imperi romani. Altra anomalia è che, settori quali architettura, ceramica e agricoltura non hanno avuto alcuna evoluzione segnalata o registrata durante i 350 anni presi in esame. I sostenitori della tesi del “tempo fantasma” suggeriscono che l’intero periodo dell’anno 1000 è conosciuto come il “Medioevo” per il fatto stesso che non è esistito affatto. In definitiva tutti gli eventi attribuiti ai tre secoli presi in esame apparterrebbero ad altri periodi, verificatisi o nello stesso momento o addirittura inventati. La spiegazione risiede nel fatto che gli storici sarebbero stati afflitti da una quantità significativa di documenti falsificati in età medievale, dunque molti eventi sarebbero stati datati centinaia di anni prima, entrando poi nella cronologia storica ufficiale.
Allora il vostro calendario che data segna?
La natura del tempo non proviene dagli anni. Ma è il concetto di forza di milioni di inganni.È bastato un momento di accecante bagliore. E da lì è nato il tempo…noi inventammo le ore

Ora “Sorridi”. E quando avrai un momento di smarrimento o indecisione, fermati, aspetta e senti il tuo cuore.
…a mia figlia Miriam con infinito amore…

di Vito Ditaranto – Hackthematrix

Deslok Indagatore dell'insolito e dei fenomeni inspiegabili.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...