Home controinformazione L’immigrazione usata come arma per destabilizzare l’Europa
L’immigrazione usata come arma per destabilizzare l’Europa

L’immigrazione usata come arma per destabilizzare l’Europa

1
loading...

Sono notizie che arrivano dall’Europa, la Germania ha registrato più di mille attacchi contro i luoghi assegnati ai rifugiati nel 2015.
Un rapporto di Frontex mostra che il 60% dei migranti non hanno diritto all’asilo perchè non sono rifugiati.
Una volta entrati nella UE, però, la loro espulsione è quasi impossibile.
In questo periodo si intensificano le tensioni in Europa di fronte all’arrivo di più di 110.000 immigrati e rifugiati, si chiudono le frontiere, la prima nazione a farlo è l’Austria.

Werner Patzelt, politologo tedesco
Werner Patzelt, politologo tedesco

Dalla Germania, sul programma “Der fehlende Part”, RT tedesco, dice la sua Werner Patzelt, politologo tedesco:
“La Germania deve proteggere le sue frontiere o no, contro l’immigrazione, in modo autonomo?
A quante persone possiamo estendere la solidarietà del paese e chi può, dopo quanto tempo e secondo quali condizioni, diventare tedesco?
Poichè in questo momento determinate questioni in Germania non hanno risposte chiare, la società si polarizza.
Si stanno avvicinando enormi conflitti di distribuzione.
Del milione di immigrati che sono arrivati nell’ultimo anno, secondo le informazioni del Ministero Federale del Lavoro, probabilmente la metà non riuscirà ad avere accesso al mercato del lavoro tedesco e col tempo, centinaia di migliaia di persone dovranno essere finanziate a carico della previdenza sociale tedesca.
Abbiamo la peggiore tra tutte le combinazioni possibili:
i conflitti di distribuzione sociale si cambieranno con i conflitti etici e culturali. E se la nostra società liberale potrà gestire queste difficoltà in modo che il suo carattere liberale si conservi, è una domanda che ossessiona molti.”
Dal mio punto di vista credo che comunque l’Europa dovrà ‘lottare’ per preservare i propri valori.
I cittadini europei non possono più sperare di vivere in pace e sicurezza senza doversi difendere.
La situazione qui in Italia forse è la peggiore ed ingestibile grazie ad un governo composto da dilettanti allo sbaraglio, su cui non voglio soffermarmi..
In febbraio Dimitrios Avrampoulos, Comissario per le Migrazioni dell’Unione Europea, disse che Schengen si ‘romperà’ se non si trova una soluzione alla crisi migratoria.

20160311_103005
Intanto da una notizia trapelata sulle negoziazioni tra la UE e la Turchia, Erdogan minaccia di invadere l’Europa con i rifugiati…
La situazione sta peggiorando e sta diventando sempre più preoccuante ed ingestibile.
In rete abbiamo trovato un intervista a David Icke, sul programma “Infowars” che vi proponiamo:
“Se esaminiamo questa cospirazione, ci rendiamo conto che è come una sala con una fila di tessere del domino: se spingiamo una tessera, questo fa cadere la seguente.
Quindi, abbiamo una situazione in Medio Oriente con tutti questi bombardamenti, catastrofi, distruzione e caos, che è stato creata dall’esterno dagli Stati Uniti, la NATO e la Gran Bretagna, e che ha obbligato una grande quantità di persone ad andare via.
E quest’ondata verso l’Europa di persone genuine, che meritano il nostro aiuto a causa della situazione in cui l’Occidente le ha messe, si sono unite un gran numero di persone che non sono rifugiati, però che stanno cercando di entrare in Europa.

Si sta permettendo che questo avvenga, ed è stato pianficato da molto tempo, per il seguente motivo, vogliono un Governo Mondiale, una banca centrale mondiale, un esercito mondiale, una moneta mondiale, …
Loro vogliono che ‘Super Stati’ come l’Unione Europea, indubbiamente, L’Unione Americana, l’Unione del Pacifico…sottostiano a questo Governo Mondiale.
Questi Super Stati sono disegnati in modo che smettano di essere paesi per essere divisi in regioni subordinate facili da controllare.
Le maggiori opposizioni alla rottura e alla fine della sovranità sono il senso di identità nazionale e di avere una cultura distintiva.
La popolazione rimase perplessa, in particolare i tedeschi, davanti a quello che stava facendo la Cancelliera Merkel.
Quando iniziò l’ondata di migranti, aprì le porte della Germania senza nessun dubbio, senza nessuna politica, senza niente..
Ecco quello che fa: la Cancelliera Merkel è, al 100% e con il suo consenso, proprietà di questa mano occulta, e il motivo per cui abbia fatto ciò che ha fatto è che ‘l’agenda’ così lo esigeva.
Loro sanno che accadranno certe cose, perchè se si mette un gran numero di persone di una cultura all’interno di un’altra, ci incontreremo con alcune persone molto gentili, però anche con altre sgradevoli, ecco ciò che succede.
Man mano che le cose accadono, come stiamo vedendo ora, che la mano occulta sapeva che sarebbero avvenute, ovviamente si produrrà una reazione d’ira da parte della popolazione tedesca, si creeranno risentimenti e conflitti del tipo ‘dividi et impera’ in Europa, tra quelli che arrivano e quelli che sono già qui ed alcune delle persone decenti di entrambi i gruppi si vedranno intrappolate tra due fuochi.

20160311_102639
Se mettiamo in discussione la versione ufficiale, ci stiamo interrogando sulla bugia con cui si giustifica la trasformazione della società.
Questo è ciò che sta succedendo e le persone dovrebbero rendersene conto.
E’ come un castello di carte perchè si basa sulle bugie si basa su una popolazione programmata.
Quando le persone inizieranno ad uscire da ciò che ho nominato ‘l’auto-illusione’, cominceranno a vedere al di là e a rendersi conto di cosa è un software con cui sono state programmate, e del fatto che la percezione che hanno di tutto quanto è stata ‘scaricata’ al loro interno, in modo che vedano il mondo nella maniera in cui l’agenda lo impone.
Una volta che le persone inizieranno a collegare i punti e vedranno che, in realtà nulla è casuale, anzi, è inter-connesso, allora, il castello di carte inizierà a crollare perchè anche se sembra tanto potente ed onnipotente, non lo è!”
La migrazione viene dunque usata come un ‘arma’ di destabilizzazione secondo David Icke.
E se fossimo veramente su una scacchiera dove noi, persone normali, veniamo usate come pedine le une contro le altre, una sorta di guerra tra poveri per favorire veramente la creazione di un Nuovo Ordine Mondiale che poi imponga le sue leggi?
Non è un’ipotesi da scartare anzi tutt’altro…

a cura di Sergio T. – HTM

Sergio T.
Sergio T.

 

Deslok Indagatore dell'insolito e dei fenomeni inspiegabili.

Comment(1)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *