Home controinformazione La Mafia dell’edilizia “responsabile” dei terremoti letali
La Mafia dell’edilizia “responsabile” dei terremoti letali

La Mafia dell’edilizia “responsabile” dei terremoti letali

0
loading...

La Mafia dell’edilizia “responsabile” dei terremoti letali

Fantapolitica? Temiamo più realista del RE!  Ovviamente la provocazione del titolo s’intenda, come spiegheremo, in senso traslato, ma assolutamente purtroppo concreto.

L’ennesimo sisma distruttivo di queste ore nel Centro Italia, con un bilancio di morti e macerie che supera persino l’Aquila di anni fa, ancora una volta come da anni denuncia la comunità geologica, si veda…  e anche noi stessi ci abbiamo scritto qualcosa a livello meramente divulgativo …, rivela che il fato, la natura, gli dei non c’entrano nulla.

 

E’  l’intera Classe Politica da sempre la prima responsabile con la sua ignoranza scientifica e incapacità di agire nella prevenzione antisismica, ma non solo primitivismo politico ben noto, ben altro anche…. Giappone docet, scosse del genere non avrebbero fatto danni se in Italia si fosse concretizzato un piano antisimico globale con edifici adeguati alle norme antisismiche.

E questo vale anche per molte aree preindustriali se non ancora rurali  o medievali, per intenderci, come ben spiegano i geologi stessi e con spese complessive meno astronomiche di quel che non a caso, politicanti e purtroppo anche il senso comune supponga.

Grandi opere che sarebbero investimenti sicuri  (ogni disastro poi la ricostruzione è un pozzo senza fondo e ci sguazzano poi i soliti pescecani, con buona parte delle raccolte fondi cosiddetti di solidarietà che si volatilizzano nei soliti posti…) e che innesterebbero fin da subito volani economici oggettivi e importantissimi, praticamente operazioni di sviluppo concreto di cui l’Italia che non può campare solo d’arte e cultura come si pretende (e poi non si decolla mai…) ha letteralmente fame.

Come accennato i Politici sono nei fatti  i mandanti morali di ogni sisma distruttivo, ma non per sinapsi solo attardate. Spicca un mistero che è poi scoprire l’acqua calda, indicibile. Ma chi condiziona in Italia  soprattutto il business delll’Edilizia,  grande ma anche spesso piccola?

intercett terrem-2-2

La politica in Italia! è condizionata dalla MAFIA a tutti i livelli, figurarsi in un settore storicamente, come segnalano se non dimostrano indagini pluridecennali, sempre coperto dalle attività criminali e delle varie mafie storiche italiane  in primis!  Decidere un piano nazionale antisismico è impossibile, in quanto trattasi di piani per forza a medio-lungo termine: non conviene mediaticamente ai politici che ragionano solo a breve termine per le proprie velleità elettorali, non conviene economicamente alla Mafia troppo sovraesposta anche in piani di tale tag  e visibilità che alla fine  in una nazione dove non esiste nulla da ricostruire perderebbe tutto il suo brand di grandi medi piccoli appalti e subappalti e così via.

Se anche qualche politico intendesse fare piani del genere, siccome per l’Edilizia, direttamente o indirettamente, il vero business è la Mafia, dovrebbe come minimo patteggiare con i mafiosi e soprattutto avere l’autorizzazione, se non altro perchè la grande macchina concretamente e probabilmente anche più evoluta oggi in Italia (paradossale ma verosimile) è proprio La Mafia Corporation.

Ma siccome, riassumendo, per i motivi di cui sopra e anche altri, per la Mafia un piano simile antisismico totale (i geologi parlano dell’80% del territorio italiano a rischio) non conviene, ecco spiegato, al di là dell’ignoranza antiscientica dei politicanti (e delle loro ben note collusioni)  perchè in Italia piani antisismici globali sono impossibili, almeno allo stato e soprattutto nello Stato italiano attuale!

di Roby Guerra – HTM

 

 

 

Admin Indagatore dell'insolito e dei fenomeni inspiegabili.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...