Home controinformazione RFID-Chip, è uno dei temi più discussi degli ultimi mesi
RFID-Chip, è uno dei temi più discussi degli ultimi mesi

RFID-Chip, è uno dei temi più discussi degli ultimi mesi

2
loading...

RFID (Radio Frequency Identification), o Identificazione e Radiofrequenza, è uno dei temi più discussi degli ultimi mesi.
Mentre un giornalista dopo l’altro dei mezzi di comunicazione di massa, si lascia impiantare un chip RFID sotto la pelle davanti alle telecamere e fa pubblicità sulla sua utilità, al contrario i mezzi di comunicazione alternativi avvisano che il chip RFID è l’elemento chiave per la creazione di uno stato fascista di controllo totale.

RFID-2
Alla televisione pubblica, alcuni presentatori sostengono che il chip RFID sia un’alternativa pratica per fare cose come aprire porte con una chiave, immagazzinare informazioni personali e password sugli smartphone e pagare in contanti.
Un RFID-System consiste in un apparato di lettura ed un chip radiotrasmettitore.
Il lettore può essere un telefono intelligente, un tablet, un laptop, uno scanner o un qualunque computer wireless.
Il chip senza fili è un piccolo kit elettronico che consiste in un’antenna di un millimetro, parzialmente elicoidale, connessa ad un piccolo circuito di memoria che legge ed immagazzina i dati nella memoria incorporata.
Oltre alle applicazioni ancora discusse di tracciamento dei veicoli, o del denaro contante, o per garantire l’autenticità delle medicine,sono già in uso chip RFID per l’identificazione degli animali domestici che vengono impiantati chirurgicamente negli animali vivi.
Dal 2012, i cuccioli devono avere un chip radio impiantato addosso quando viaggiano nell’UE.
L’obbligo del chip per le persone, così come è stato pienamente applicato per gli animali domestici, non viene trattato pubblicamente dai mezzi di comunicazione ufficiali, ma i media alternativi considerano molto probabile l’obiettivo dell’obbligo del chip per legge.
Aaron Russo, regista, confidente di Nicholas Rockfeller ed informatore, già nel 2006 aveva avvisato della futura imposizione del RFID.
Un particolare pericolo radica nell’impossibilità per i cittadini di comprovare l tecnologia del chip RFID.
Il chip è solo di identificazione o ha funzioni addizionali?
O potrebbe persino essere uno strumento per uccidere, con il quale il portatore può essere eliminato via radio?
Quest’ultima cosa non si può escludere, da quando nel 2007, l’Ufficio Tedesco Brevetti di Monaco ha ricevuto la domanda di brevetto di un inventore dell’Arabia Saudita.
Questo consisteva nel monitoraggio ed assassinio di persone attraverso il chip RFID.
Con questo si capisce ancor più l’ira e l’indignazione dei genitori e degli avversari del RFID, perchè perfino il canale televisivo per bambini KIKA fa la pubblicità ai chip RFID.

Che siano i politici che vogliono cittadini controllabili e completamente trasparenti, i fabbricanti di chip che vogliono utilizzare i loro brevetti per il lucroso commercio con il sistema RFID, o i mezzi di comunicazione che si sottomettono al governo o patrocinano l’RFID, i difensori dell’introduzione del chip radio costituiscono una gran parte dell’opinione.
Anche la resistenza al RFID, però, è ben posizionata ed attiva.
Considerando le opportunità ed i pericoli, quella dell’RFID è una tecnologia che deve essere esplorata ed utilizzata con molta precauzione.
Se ne parla molto in Germania, dove l’introduzione obbligatoria si scontra con il diritto all’integrità fisica stabilita dalla Legge Fondamentale.
Forse per questo, la strategia di chi trae vantaggio dal RFID, non sembra essere quella di forzare la popolazione, bensì di persuaderla affinchè si lasci impiantare il chip in maniera volontaria.
Tuttavia i critici del RFID lavorano per evitare proprio questo.
Il microchip, dunque, può essere un nuovo modo per schiavizzare e controllare le persone?
La storia di trasformare gli esseri umani un computer portatili accessibili è più vicino a noi di quanto vogliamo credere.
Spetta a ciascun individuo fermarsi a riflettere prima di dar credito a cose che non capisce semplicemente perchè tutti gli altri lo fanno.
Il gioco in poche parole, in primo luogo, fanno in modo che le persone siano dipendenti dalla tecnologia e la fase seguente sta già avvenendo. E’ ciò che loro chiamano “impiantabili”: i microchip ed altre tecnologie transumaniste.
Sarà che riusciranno a mettere il “marchio della bestia” a tutta l’umanità, in modo insospettato, come venne predetto da San Giovanni nel Libro della Rivelazione?
E lo faranno offrendo vantaggi, convincendoci che è necessario per il nostro bene, sebbene l’autentico scopo potrebbe essere quello di controllarci.

Redazione Hackthematrix

Deslok Indagatore dell'insolito e dei fenomeni inspiegabili.

Comment(2)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...